14
febbraio

Speciale Grazie dei Fiori: Pino Strabioli promosso in prima serata per raccontare il Festival

pino strabioli, grazie dei fiori

Pino Strabioli

Come appare l’Italia vista dall’Ariston? Sul palco del Festival della canzone italiana è passato il “film del Paese”. Tra canzoni, conduttori, comici, imprevisti, contestatori, guastatori, Sanremo a partire dal 1951 – e come pochi altri eventi mediatici del nostro Paese -  ha aiutato a raccontare l’Italia e gli italiani. Sullo sfondo della 68esima edizione del Festival, si muove il viaggio di Pino Strabioli dal titolo Speciale Grazie dei Fiori.

Il conduttore è promosso in prima serata alla ricerca dei protagonisti, delle canzoni, degli avvenimenti – solo apparentemente minori – che hanno fatto la storia di Sanremo. Si alterneranno incontri con cantanti in concorso (da Elio alla Vanoni, da Nina Zilli a Ron), racconti dei compagni di viaggio più esperti di Festival (da Gino Castaldo a Carlo Massarini), “bagni di folla” tra fan e collezionisti di selfie. Il tutto arricchito dalle immagini di repertorio che promettono di dare profondità al racconto, fotografando 68 anni di storia italiana.

L’appuntamento con Speciale Grazie dei Fiori è per domani alle 21.15 su Rai3.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Sanremopoli
SANREMÒPOLI: DELUDE LO SPECIALE PRE FESTIVAL DI RAI3


Paolo Poli
SANREMÒPOLI: SU RAI 3 I CLASSICI DEL FESTIVAL SECONDO PAOLO POLI


Premio Strega 2016
PREMIO STREGA 2016: LA PREMIAZIONE IN DIRETTA SU RAI3. CONDUCE PINO STRABIOLI


Pino Strabioli e Franca Valeri
COLPO DI SCENA: LA SECONDA EDIZIONE PARTE DA GASSMAN

2 Commenti dei lettori »

1. soralella ha scritto:

15 febbraio 2018 alle 10:19

Lo guarderò con piacere. Strabioli, come recitava una vecchia reclame, “vuol dire qualità”.



2. antonioangelo ha scritto:

15 febbraio 2018 alle 17:17

Ho grandi aspettative per questo appuntamento, spero venga premiato anche dagli ascolti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.