7
gennaio

TELEGATTI? NO, GRAZIE!

Telegatti @ Davide Maggio .it

La notte dei Telegatti e il Festival di Sanremo erano, sino ad alcuni anni fa, due appuntamenti televisi ai quali non avrei rinunciato per nulla al mondo.

Due manifestazioni che caratterizzavano fortemente la televisione italiana e ne rappresentavano l’espressione più alta.

Parlarne al passato, però, sembra quasi d’obbligo.

Una lettera inviata da un lettore al direttore di Sorrisi e Canzoni e la successiva risposta di Umberto Brindani, mi hanno fornito lo spunto per scrivere questo post e per manifestarvi una scelta che ho fatto in relazione alla prossima edizione del Gran Premio dello Spettacolo.

Ecco cosa scrive Andrea Ferrario :

Gentile Direttore, anche quest’anno , con la premiazione dei Telegatti, siete riusciti a far imbestialire Enrico Mentana. Non capisco cosa stia succedendo a questa manifestazione che ritengo sempre più inutile, lo dico con tutta la stima possibile per Sorrisi e per Rosanna Mani, storica e insostituibile curatrice della manifestazione. Mi dispiace veramente, ma inserire nella stessa categoria “Informazione e approfondimento” Matrix, Lucignolo e Alle falde del Kilimangiaro è veramente assurdo. A mio giudizio, ha perfettamente ragione l’ex direttore del Tg5. Un conto è essere nella stessa categoria di programmi di informazione e attualità come Porta a porta, Anno Zero, Otto e mezzo, Ballarò ecc., ma essere accostati a un programma, se pur ottimo come quello di Licia Colò, e discutibile come Lucignolo, è alquanto improprio. L’avevate già fatto l’anno scorso inserendo Matrix nella stessa categoria insieme a Lucignolo (e due…) e Le invasioni barbariche di Daria Bignardi.
È vero che sono i lettori a votare Mentana, ma è pur vero che le categorie le fate voi. Insomma, come è già capitato altre volte (numerose) in cui ho scritto sui telegatti, immagino che non pubblicherete questa lettera, ma non importa, lo capirei e nulla cambierebbe nei vostri confronti. L’importante è che leggiate e capiate che molti la pensano come il sottoscritto, basterebbe navigare per qualche blog sulla televisione (davidemaggio.it, tvblog ecc).
Purtroppo, da tre anni a questa parte, i Telegatti si sono snaturati, si sono impoveriti del fascino di un tempo, dell’internazionalità data alla manifestazioni e di grandi star televisive, ma, a onor del vero, diciamo che questa è anche conseguenza del fatto che in tv ora si mandano in onda determinati programmi.
Tutto coincide, sarà pure una coincidenza, con la versione romana patrocinata dalla Provincia di Roma o da Costanzo, dovrei dire (sì, sì, lo so che quest’ultimo punto vi infastidisce particolarmente, ma sapete anche che è la verità).
Grazie per la solita attenzione, a prescindere dalla pubblicazione o meno della lettera.
Un vostro affezionato lettore (sempre e comunque)
Andrea Ferrario.

Come non condividere ciò che scrive Andrea che, probabilmente, avrà anche avuto modo di leggere ciò che scrivevo, oltre un anno fa, parlando delle nominations dei Telegatti 2007. Vi riporto un estratto del post :

Per leggere l’estratto del post e la risposta del direttore di Sorrisi, Umberto Brindani,

Non Vi tedierò troppo con le mie critiche nei confronti di quello che un tempo era il Gran Premio Internazionale della TV e che adesso è diventato, semplicemente, il Gran Premio dello Spettacolo.

Un declassamento, probabilmente non voluto, che ha fatto diventare un appuntamento imperdibile per la TV italiana un mero spettacolo in cui vengono assegnati premi a protagonisti del mondo della TV, dello Sport, del Cinema e della Musica.
L’ampliamento del “settore di competenza” ha tolto ai Telegatti quel prestigio che lo rendeva un ambitissimo premio per gli addetti ai lavori della televisione italiana.
Guarda caso, tutto questo è implicitamente (quanto meno agli occhi dei telespettatori) avvenuto con lo spostamento della “Notte dei Telegatti” da Milano (Teatro Nazionale) al quartier generale di Maurizio Costanzo, ossia la capitale!
Anche il TeleGatto è vittima, a mio parere, della
monopolizzazione Costanziana delle reti del Biscione e la nuova veste di quello che un tempo era un ambito premio televisivo ne è la conferma.

E dall’anno scorso, sembra non sia cambiata nemmeno una virgola. Anzi…

L’ex Gran Premio Internazionale della TV pensa di poter esaurire la poliedricità catodica in 4 misere categorie che accomunano, tra l’altro, programmi che non hanno niente a che spartire e che escludono, gioco forza, tantissime altre trasmissioni degne di… nominations! 

I Telegatti, oltre a tutti i peggioramenti segnalati, sembrano essere diventati una sorta di manifestazione locale di piazza dove le premiazioni hanno l’unico scopo di mantenere gli equilibri televisivi dei “soliti… noti”. L’ideazione dei Telegatti di Platino o l’istituzione di appositi ”Telegatti a…, alla…, per…”, fuori da qualsivoglia categoria e senza alcuna motivazione palese (al telespettatore, s’intende) sono la conferma, più o meno tangibile, della “necessità” di poter premiare chi non avrebbe titolo per essere premiato. 

Ma ciò che mi spaventa maggiormente sono le parole di Umberto Brindani che, rispondendo ad Andrea e agli altri lettori che hanno sollevato la questione, non ammette un’involuzione che è sotto gli occhi di tutti:

Cari lettori,
come ogni anno, anche stavolta i Telegatti scatenano critiche, proteste, polemiche. E, scusate se lo faccio notare proprio ai “contestatori”, questo è il segnale più chiaro del fatto che il Gran Premio dello Spettacolo è più vivo che mai. In caso contrario, mi pare, non se lo filerebbe nessuno, no? Certo, tutto può essere migliorato, e ovviamente terremo conto delle vostre considerazioni per l’edizione del prossimo anno. In cambio vi chiedo solo di comprendere che io e Rosanna Mani, il condirettore di Sorrisi e “anima” dei Telegatti, facciamo il possibile per realizzare al meglio un evento di grande portata. [omissis] Tutto chiaro?
Umberto Brindani

Ebbene. Questa risposta ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Un vaso che sarebbe stato pieno di alcuni post dedicati alla manifestazione della quale parliamo ma che, proprio per ciò che ho letto e per il conseguente traboccamento… sono andati smarriti prima di essere pubblicati.

Questo blog, dunque, non si occuperà dei Telegatti 2008.

D’altro canto se non ne parla neanche il sito ufficiale della kermesse che non viene aggiornato dall’edizione del 2003 (proprio da quando, insomma, è iniziata la fase discendente della parabola del Gran Premio Internazionale della TV Gran Premio dello Spettacolo), può anche non parlarne un blog in cui si scrive di televisione.



Articoli che potrebbero interessarti


Luca Zingaretti
La Sicilia protesta per la fine del Commissario Montalbano


Duisburg, linea di sangue
Duisburg, il Presidente della Regione Calabria contro la fiction Rai: «Rappresentazione distorta densa di luoghi comuni»


Ciacci Todaro pagelle
Pagelle TV della settimana (12-18/03/2018). Promossi C’è Posta Per Te e Sanremo Young. Bocciati E’ Arrivata la Felicità e la Marcuzzi furiosa


Telegatti
Tornano i Telegatti

36 Commenti dei lettori »

1. Mirko S. ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 08:26

complimenti ad andrea ferrario anche io la penso come lui. anche io ho scritto a brignano ma nn mi ha mai risposto forse ho scritto troppi insulti. ciao e disastro telegatti faranno il flop di ascolti.



2. Andrea Ferrario ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 09:09

Eccomi qui sono lautore di questa lettera inviata qualche settimana fa alla redazione di Tv Sorrisi e Canzoni. Innanzitutto vorrei ringraziarti Davide per averla pubblicata sul suo blog. Vorrei inoltre dirvi che a fronte della risposta del direttore Brindani, ho scritto nuovamente specificando che il problema sollevato,tra i molti, non era riferito alla contestazione dei voti da parte dei lettori, ma piuttosto alle categorie alle quali i programmi venivano associati. Categorie create dalla redazione di Sorrisi. A questa ulteriore lettera non è seguita alcuna risposta. In ogni caso gi tre anni fa sollevai lo stesso problema allallora direttore Donelli e venni richiamato telefonicamente dalla stessa Rosanna Mani la quale si premurò di darmi (sempre telefonicamente) le motivazioni di questi cambiamenti: – La manifestazione fu spostata da maggio a gennaio per evitare una sorta di sovraesposizione di questo genere di manifestazioni come gli Oscar della Tv di Daniele Piombi e per farsi che questultima non ve



3. TonyJay ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 10:09

Gia il fatto che il sito UFFICIALE non sia aggiornato dal 2003, come dice Davide, non è una bella cosa. Anche per limmagine stessa del programma. Sarebbe “”carino”" che NESSUNO guardasse il programma :-D io di certo non lo guardo… sono anni che non lo seguo più… forse dal 2003!



4. Ruben ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 10:22

Io mi auguro che Umberto Brindani venga presto sollevato dalla posizione di Direttore di Tv Sorrisi e Canzoni,poichè ha reso il settimanale storico della televisione Italiana,un insulsa rivista scandalistica degna del peggior Dipiù. Sono lontani i tempi in cui il gran cerimoniere era Gigi Vesigna,uno che di tv ci capisce e parecchio visto che ora presiede la Giuria degli Oscar Tv di Raiuno,che è una manifestazione che ha almeno il merito di avere delle idee,vedi quella di Sky Tg24 miglior Telegiornale Italiano. Stelo un velo pietoso sulla giuria presieduta da Maurizio Costanzo,solo per fare alcuni nomi quante ore di tv generalista avranno visto i vari Detassis (Critica Cinematografica),Mario Luzzatto Fegiz (Critico Musicale) Vera Montanari (Direttrice di Intimit ),Barbara Palombelli!!!!! (NO COMMENT)in questo anno? Sono quasi gli stessi componenti della giuria che lanno scorso non nominò Gerry Scotti,per dare il premio di Personaggio dellanno a Fiorello che in tv nel 2006 apparve per qualche minuto (di



5. Jessica ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 11:45

Davide, scusa lOT… saresti in grado di fornirci qualche chicca in merito alla nuova edizione del Grande Fratello??? Sai, sono una grande fan del programma e mi sembra strano che a meno di 20 giorni dalla prima puntata non sia ancora uscita nessuna anticipazione in merito a casa, studio, concorrenti e novit varie! …ti ringrazio in anticipo… jess



6. Gioelisa ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 12:19

Scusate ma cosa centra lo sport??? Mi ricordo quando cerano un sacco di categorie televisive era molto molto più bello. Ora è un programma tristissimo dove si premiano gli amici, parenti etc… E poi lo conducevano un personaggio Rai e un personaggio Mediaset e adesso invece? Ci credete che ora preferisco di gran lunga quello organizzato da Piombi?



7. sanjai ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 13:12

@gioelisa:la doppia conduzione cè anche questanno…mi pare baudo-hunzinker.e cmq la doppia conduzione aveva senso quando era il gran premio internazionale della tv. condivido tutta la lettera di andrea ferrario. non faccio commenti sulle categorie e



8. Davide Maggio ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 13:29

@ Mirko S. : grazie… lo chiami Brignano anzichè Brindani. Sfido io… @ Andrea Ferrario : ah, ho capito chi sei :-) Diciamo che non avrebbe potuto risponderti altrimenti… @ TonyJay : diciamo che e la testimonianza tangibile del declino! @ Ruben : quoto;



9. Mirko S. ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 14:00

mi piace chiamarlo brignano per confonderlo col pessimo pyramis in realt brindani ha fatto un pessimo sorrisi che costa tanto ed è peggio di di più un vero disastro. cosi come disastrosi saranno gli ascolti del teleratto



10. Andrea Ferrario ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 14:29

Davide ununica precisazione sul tuo post. In realt i Telegatti , a parte credo le primissime edizioni, sono sempre stati al Teatro Nazionale di Piazza Piemonte. Lultima edizione milanese invece è stata fatta al Mazda Palace (ora Palasharp).



11. silvia78 ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 14:36

Prima di tutto auguri di buon anno a Davide e a tutti i cari lettori. Come non concordare con ogni singola parola scritta da Andrea e da Ruben??? Mi ero gi schierata allora con Cecchi Paone quando la sua macchina del tempo era in nomination con il grande fratello….ricordo la sfuriata che fece e la faccia allibita dei 10 concorrenti!!! Fai bene Davide a non occuparti dei telegatti ( che anche io non seguirò ).



12. Davide Maggio ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 14:55

@ Andrea Ferrario : hai ragione, correggo subito; @ silvia78 : auguroni anche a Te.



13. anna ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 15:53

Che senso ha il telegatto,quando gi sappiamo che Mediaset si aggiudicher tutti o quasi i premi,deobrebbero chiamarlo TELETAROCCO.



14. anna ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 15:53

Che senso ha il telegatto,quando gi sappiamo che Mediaset si aggiudicher tutti o quasi i premi,dovrebrebbero chiamarlo TELETAROCCO.



15. anna ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 15:54

Che senso ha il telegatto,quando gi sappiamo che Mediaset si aggiudicher tutti o quasi i premi,dovrebbero chiamarlo TELETAROCCO.



16. Rick ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 15:59

un applauso a davide



17. vicio80 ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 18:09

Concordo pienamente con Andrea.Da quando è stata rinnovata(a mio parere peggiorata,snaturata)la formula non mi piace:del gran premio della televisione ha solo il la statuetta , il telegatto, frappè di categorie, molto più spazio e più importanza alle altre categorie che esulano dalla tv.Penso anche che non ci sia più lattesa neanche tra gli addetti,vip e non solo.Hanno aggiunto nuovi ingredienti ma non li hanno saputi combinare e infatti ne è uscita una poltiglia insapore.Certo penso sia giusto che il direttore Brindani difenda il proprio lavoro, ma penso sia doveroso analizzare le critiche e capire se realmente vada fatta qualche modifica.Ma sul serio.Per quanto riguarda Sorrisi sono daccordo con chi sottolinea la piega presa da quando lo dirige Brindani.Si è portato qualche argomento dalla redazione di CHI.Ma penso e spero, da affezionato lettore quale sono e sicuramente riconoscente visto il regalo di Natale che mi ha fatto, che sia solo una fase. Spero questo valga anche per i Telegatti.



18. Ash ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 21:10

io non ritengo inutile il telegatto come era prima cioè il gran premio internazionale della tv finchè rimarr gran premio dello spettacolo con 3 categorie in croce sulla tv allora si è una vergogna di premio come altri prima era un evento ormai sono riusciti a rovinarlo



19. Ash ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 21:12

se volevano premiare anche cinema. sport e musica lo potevano fare aggiungedo le rispettive categorie a quelle specifiche sulla tv ma cos proprio non hanno senso



20. Richard ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 21:40

Cosa dire che non è gi stato detto. Certo è che il Telegatto non è più quello di una volta. Non lo guardo più da anni e poi Costanzo toglie a Milano sempre di più! Non sono più i Telegatti e non hanno nemmeno fantasia, visto che in 3 categorie con 3 finalisti musicali ci sono 4 cantanti(Parla un Fans di uno di questi, il che è tutto dire!). Poi la Musica quasi non si vede in televisione e poi prende tre categorie? Mi piace, ma cosa centra con la televisione nel generale? Fate uan categoria e premiate un programma che fa musica! Il Calcio, poichè sport non è, solo Valentino Rossi che non è calciatore ha avuto una possibilit . Se poi non sbaglio, il Telegatto prima lo si faceva in concomitanza o con Cannes o Venezia(festival del cinema), almeno si avevano ospiti stranieri che erano gi li e li si otteneva con facilit maggiore. Ma la televisione è di molto caduta a causa di certa gente. Molti programmi si salano e spero che almeno Licia Colò vinca e non si faccia superare da Lucignolo, quello



21. Gordon Gekko ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 22:00

Ma sono lunico a pensare che la notte dei telegatti è sempre stata una boiata clamorosa?



22. France ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 22:29

Buon Anno Boss!!! :-) :-) :-) Che i Telegatti non son più quelli di una volta è noto, forse si sono adeguati alla tv di oggi, che mira solo agli ascolti ed agli incassi derivanti dalla pubblicit , sacrificando la qualit dei programmi. Matrix-Lucignolo e Licia Colò…proporrei un nuovo gioco: trovare qualcosa che li accomuni…



23. vicio80 ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 22:47

Forse è vero quello che ha scritto France ma se non erro gli ascolti delle ultime edizioni dei Telegatti sono molto più bassi rispetto a qualche anno fa.



24. Gioelisa ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 23:18

La doppia conduzione cè sempre stata. solo che ora non stanno piu a guardare Rai o Mediaset. Vedi lanno scorso. Ho sentito che dovrebbero esserci ancora Bisio e la Incontrada pero non so. Triste! :-((



25. Davide Maggio ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 23:41

@ anna : che ne diresti la prossima volta di controllare il commento prima di inviarlo? :-) @ Rick : addirittura :-p @ Gordon Gekko : dipende da quanti anni hai. Se hai iniziato a vedere i Telegatti 4 o 5 anni fa… potrebbe dipendere proprio da questo! @ France : Buon Anno a Te mia guardiana! @ Gioelisa : i Telegatti saranno presentati da Pippo Baudo e Michelle Hunziker, che inizio a non gradire più come prima… anzi non lho mai gradita più di tanto!



26. Dado83 ha scritto:

7 gennaio 2008 alle 23:47

@ Gioelisa: Ho visto la clip su Canale 5 oggi e alla conduzione ci saranno Pippo Baudo e Michelle Hunziker,la serata si svolger il 20 ma dovrebbe andare in onda registrata il 22. Rispetto alle edizioni di qualche anno fa ci sono anche molte categorie in meno…una volta invece veniva premiata ogni categoria televisiva,a me piaceva molto quellimpostazione.



27. Giò ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 00:30

Ripeterei cose gi dette, ma devo ammettere che anchio, fino a qualche anno fa, seguivo i Telegatti. Anzi, poichè venivano trasmessi di marted e quella sera avevo sempre un impegno, addirittura mi registravo la serata! Da quando sono stati trasferiti da maggio a gennaio, ho perso ogni interesse, anche perchè secondo me non ha senso fare una premiazione a met stagione… certo, adesso non riguarda più solo la tv, anzi… direi che ora come programma è diventato inguardabile. Ho visto, un po a pezzi, solo il primo anno della nuova “”era”", poi mi sono rifiutato. Era quasi più bello il Gal della Pubblicit …



28. Lucien ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 01:14

Alla fine la caduta di credibilit porter con se un calo d’audience, … o usano questi mezzucci per creare pathos? Se fosse una commedia si direbbe che cè del vero nel marcio. Che poi si ritrovano insieme Baudo e Michelle, mi sorprende, a Sanremo lo scorso anno, il siciliano fece di tutto per sminuire il ruolo della svizzerotta, a tal punto che non aspettò molto a dichiarare chi sarebbe stato il suo prossimo partner, probabilmente il dio denaro per entrambi vale molto di più di una caduta in pubblico. Forse anziché TeleGatti dovrebbe chiamarsi TelaTiro.



29. Mirko S. ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 08:26

hei ragazzi hanno pubblicato su sorrisi la mia lettera pro andrea ferrario…evviva!



30. elena ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 10:57

Mi ricordo negli anni 80 e 90 che la serata del Telegatto era un grande avvenimento televisivo…Devo aver spedito anchio un paio di volte la scheda con le mie preferenze,ora ha perso proprio dimportanza…Mi ricordo delle star straniere,dello sfarzo degli abiti degli ospiti…Mah…



31. Gordon Gekko ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 11:11

Diciamo che ne ho “”pseudovisti”" parecchi…e mi rendevo conto che molti candidati erano assenti perchè evidentemente sapevano di non aver vinto…



32. Ale85 ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 13:48

Ricordo i telegatti del 1988 con Indietro tutta trasmissione dellanno e Renzo Arbore che cantò “”Io faccio ò show”", un momento memorabile. E oggi qui ai Telegatti “”Non si faccia ò show”". A vent anni di distanza.



33. Davide Maggio ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 15:27

@ Gordon Gekko : bravo. Questo e un altro aspetto che non ho mai gradito. In Italia se non vinci non partecipi… non considerando il fatto che una premiazione è prima di tutto una celebrazione, in questo caso, della televisione. Se la si amasse davvero…



34. Wolfy ha scritto:

8 gennaio 2008 alle 16:02

Bè che altro dire? Niente. Davide ti faccio i miei più sinceri complimenti perché finalmente ho trovato qualcuno che la pensa proprio come me riguardo questa serata. Sai quando andò in onda per la prima volta questa formula, ho detto subito dopo: “”E uno scherzo, non è vero. Hanno eliminato gli ospiti, la serata è stata una vera noia, i premi non erano tutti meritati…CHE COSA HANNO FATTO AI TELEGATTI?!!!”". Non dico altro se no starei qui a commentare per le prossime 72 ore le cose che non vanno a questi Telegatti 2008. A proposito, non ho mai capito perché la serata è stata spotata a gennaio quando aveva più senso ad aprile; almeno la stagione televisiva era quasi finita e davvero si poteva premiare il migliore in quella data categoria.Brindani…SORRISI IS BOOOORING, SORRISI NEEEEVER!!!!E ho detto tutto…



35. vivaluca ha scritto:

11 gennaio 2008 alle 10:32

Sono anche io daccordo con i lettori di cui si riportano i commenti. Insomma quando ero piccolo io aspettavo quella sera con maggiore ansia ed emozione rispetto a quella della befana. Speravo nella vittoria dei miei preferiti e di vedere tutti insieme i personaggi della TV, un pò come accade agli Oscar. Il GP della TV era seguito da non meno di 12 milioni di telespettatori. Da 3 o 4 anni a questa parte io non lo guardo neanche più. Non so chi lo presenta ne poi chi vince. Pochi ospiti, categorie inesistenti e/o inutili, premi consegnati ad capocchiam. Insomma come si frantuma un mito. Complimenti (ironici) alla rivista Sorrisi e Canzoni di cui fino a 4-5 anni fa ero letteralmente un fan. Queste persone se non vogliono far i conti con le opinioni della gente (le critiche ci sono sempre state e il premio è più vivo che mai dice il cieco direttore) dovranno farlo con i numeri in parabolica discesa.



[...] Come annunciato, non è mia intenzione parlare di vincitori e vinti però volevo proporVi l’unico momento di brio della serata del 20 gennaio (in onda il 22). [...]



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.