5
gennaio

MasterChef 7: Bastianich annoia e Antonia racconta il suo dramma mentre i concorrenti rimangono sullo sfondo

MasterChef 7 - Le prime eliminate

MasterChef 7 - Le prime eliminate

MasterChef 7 è iniziato davvero: con la messa in onda della terza puntata il programma è entrato nel vivo e la sacra liturgia che lo ha reso famoso ha ripreso forma. Ecco allora che la Mystery Box, l’Invention test, la prova in esterna ed infine il Pressure Test hanno cadenzato il prime time di Sky Uno, mietendo le prime due vittime nella Masterclass e mettendo concorrenti e giudici faccia a faccia con le aspettative degli altri.

MasterChef 7: Bastianich noioso, Antonia racconta il suo dramma

Se i concorrenti hanno fatto il possibile per farsi notare, talvolta esagerando e dunque finendo col fare autogol, i giudici non sono stati da meno, soprattutto il veterano Joe Bastianich, sempre più duro e spigoloso nei confronti degli aspiranti chef, che ha preso in giro usando “contro di loro” le cose scoperte in fase di selezione. Un atteggiamento non nuovo per lui, e per questo ormai divenuto noioso.

Antonino Cannavacciuolo ha tirato fuori le unghie, mostrandosi meno compagnone che in passato, mentre Bruno Barbieri, sebbene severo come sempre, è risultato il più equilibrato dei tre componenti “vecchi” della giuria. Quanto ad Antonia Klugmann, la resa televisiva continua a non essere un granché, ma la chef porta in scena un savoir faire e un rigore impressionate, anche durante i tremendi ed inflessibili rimproveri ai concorrenti. C’è stato anche un momento (troppo lungo) in cui ha raccontato la sua vita e l’incidente di cui è stata vittima, e che l’ha portata definitivamente tra le braccia della cucina; un racconto che fa scopa con la pubblicazione due giorni fa del suo primo libro… Quando si dice il tempismo perfetto?

Nella terza puntata eliminate Simonetta e Tiziana

Ma veniamo ai concorrenti. Tra loro sono già esplosi i primi conflitti, come quello tra la dominicana Joayda e la giovanissima Ludovica, con la prima che ha svelato ai giudici di aver sentito l’altra parlar male di lei, cosa per la quale ha tentato di metterla in difficoltà, riuscendoci. L’emotività ha già fatto le sue vittime, come per esempio la cinquantenne Giovanna, vincitrice dell’Invention ma in serie difficoltà nel ruolo di capo brigata; troppi concorrenti sono rimasti sullo sfondo, rendendo l’insieme un po’ piatto. Non c’è, insomma, nessuno che si sia fatto notare subito, come fece Valerio lo scorso anno, brillante fin da principio ed infine vincitore.

Due donne hanno dovuto abbandonare per prime il gruppo: le eliminate della terza puntata sono state Simonetta, la quarantasettenne di Genova condannata dalla sua millefoglie informe, e la casalinga di Bergamo Tiziana, tra le peggiori nell’Invention e peggiore in assoluto del Pressure.

TUTTO SUI CONCORRENTI DI MASTERCHEF 7

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Orietta Berti Celebrity Masterchef
Celebrity MasterChef 2: dalle palle del toro della Tatangelo al cibo per gatti di Tombolini, 9 momenti da ricordare (e non) della semifinale. I finalisti


MasterChef 7 - Italo
MasterChef 7 | Tutti contro Italo, Italo contro tutti: «Stron*i»


MasterChef 7 - Giudici e cani
MasterChef 7: quando non basta menare il can per l’aia


MasterChef 7 - I partecipanti al ripescaggio
MasterChef 7: non c’è ‘cazzimma’

1 Commento dei lettori »

1. Nina ha scritto:

5 gennaio 2018 alle 12:50

Giustissimo Bastianich ormai annoia è pesante. Poi l’offesa ai molisani se la poteva pure risparmiare “Campobasso posto sfigato” Madecchè? Pensi a se stesso che si spaccia per “friulano” vuole vendere hamburger ai friulani in un agriturismo!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.