22
novembre

ASCOLTI TV DI SABATO 21 NOVEMBRE 2009: IL GRAN FINALE DI C’E’ POSTA SFIORA IL 30%. LO ZECCHINO D’ORO CHIUDE AL 22.61%

Ascolti tv sabato 21 novembre 2009 (Maria De Filippi)

PRIME TIME – Chiude in bellezza C’è posta per te. Il programma di Maria de Filippi, nella serata di ieri, ha totalizzato 5.870.000 ascoltatori e il 29,91 % di share. Il people show batte ancora una volta Affari tuoi, la trasmissione che l’anno scorso aveva vinto il duello di ascolti con I Cesaroni quest’anno  non è mai riuscita ad impensierire la corazzata di Canale5. Nella puntata di ieri il game show di Raiuno è stato visto da 4 milioni 753 (19.67% di share) spettatori, nella prima parte, e 2 milioni 860, nella seconda. Su Raitre Ulisse di Alberto Angela conquista 2.057.000 spettatori e il 9.31% di share. La serie di Raidue, Cold Case, è stata vista da 2.778.000 spettatori (11.48% di share). Il family movie del sabato di Italia1, Zahutura, ha totalizzato 2.217.000 ascoltatori e il 9.61% di share. Su Rete 4, il film 50 minuti per morire non va oltre 1.514.000 ascoltatori e il 7.02% di share. Le indagini de L’Ispettore Barnaby su La7 ottengono uno share del 3.63%.

ACCESS PRIME TIMEStriscia la Notizia ha raccolto davanti al video 5.582.000 telespettatori (23.10% di share). La puntata di Che tempo che fa è stata vista da 2.997.000 mila ascoltatori (11.97% di share).

PRESERALE – Per Chi vuol esser milionario 4 mln 137  mila spettatori complessivi. La seconda parte della finalissima de Lo Zecchino d’oro ha ottenuto un ascolto pari a 3.991.000 spettatori (22.61% di share).

SECONDA SERATAI Saluti di Eter e Giasone totalizzano ben 2.891.000 spettatori. 1.148.000 gli spettatori di Un giorno in Pretura su Raitre. 

DAYTIME – 3 milioni 782  mila spettatori e il 26% di share, per la puntata del sabato di Amici. Il talent show è stato preceduto dalla striscia del Grande Fratello che ha ottenuto un ascolto pari a 3.292.000 spettatori. La prima parte de Lo Zecchino d’Oro, in onda dalle 17.10 alle 18.30, 2.861.000 (22.73% di share) spettatori. La Prova del Cuoco con Elisa Isoardi è stata seguita da 2.709.000 spettatori. A seguire lo show di Amadeus, Mezzogiono in famiglia, 1.316.000 spettatori.

TELEGIORNALI - 4.960.000 gli spettatori che hanno seguito il TG5 delle 20.

ASCOLTI SKY - Nell’intera giornata sono stati i canali Fox (4.005.834) ad ottenere il maggior numero di contatti, seguiti dai canali Sky Sport e Sky Calcio (3.440.603) e Sky Cinema (2.799.205). Poi Discovery (1.869.432) e Sky Uno e Sky Uno+1 (1.338.504). In prime time, sono stati i canali Sky Sport e Sky Calcio (1.894.762) ad ottenere il maggior numero di contatti, seguiti dai canali Fox (1.267.610) e Sky Cinema (1.154.190). Poi Discovery (601.833) e Sky Uno e Sky Uno+1 (211.659). Sui canali Sport e Calcio, si segnalano gli anticipi della tredicesima giornata del Campionato Italiano di Serie A: Bologna-Inter, in onda dalle 18 su Sky Calcio 1 (in Standard Definition e in High Definition), è stata vista in media da 666.691 spettatori (1.305.828 i contatti unici).In serata, l’altro anticipo di Serie A, Fiorentina-Parma, in onda dalle 20.45 su Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (entrambi in Standard Definition e in High Definition), ha raccolto davanti alla tv 611.055 spettatori medi complessivi. Al termine del match, sempre sugli stessi canali, in 219.890 hanno seguito il post partita fino alle 23.30.

In evidenza anche il test match di rugby fra Italia e Sud Africa, in onda dalle 15 circa su Sky Sport 2 (in Standard Definition e in High Definition), seguito in media da 255.905 spettatori complessivi per un totale di 569.502 contatti unici. Sui canali Cinema, il film “Giù al Nord”, in onda dalle 21 circa su Sky Cinema 1 (in Standard Definition e in High Definition) e Sky Cinema+1, è stato visto in media da 136.650 spettatori complessivi mentre il film “Never back down – Mai arrendersi”, trasmesso dalle 12.25 sempre sugli stessi canali, ha ottenuto un ascolto medio complessivo di 102.968 spettatori.

Sui canali Fox, buoni ascolti per i quattro episodi dei “Simpsons”: il più visto è stato quello delle 18.55, su Fox (in Standard Definition e in High Definition) e Fox+1, con 129.841 spettatori medi complessivi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


adrian
Ascolti TV | Lunedì 21 gennaio 2019. Parte moscio Adrian (21.92%-19.07%) battuto da La Compagnia del Cigno (21.36%)


ascolti dottoressa gio
Ascolti TV | Domenica 20 gennaio 2019. Fazio 14.8%-13%, Dottoressa Giò cala al 10.9%. Domenica In 18.2%-17%, Soap 12.7%, Domenica Live 16.2%. I dati auditel dei canali Premium


MARIA DE FILIPPI, AL BANO E ROMINA POWER
Ascolti TV | Sabato 19 gennaio 2019. C’è Posta Per Te 27.35%, Ora o Mai Più 18.45%


Superbrain ascolti
Ascolti TV | Venerdì 18 gennaio 2019. Basta il 13.9% al Milionario per vincere. Superbrain fermo al 12.7%, The Good Doctor 6.5%, IGT 6.1%

24 Commenti dei lettori »

1. XxGiOsInOxX ha scritto:

22 novembre 2009 alle 10:52

DAVIDE

Devo contraddirti, CESARONI secondo me non è mai stato battuto il venerdì da AFFARI TUOI.



2. Mattia Buonocore ha scritto:

22 novembre 2009 alle 10:58

@xx giosinoxx non è accaduto sempre ma è accaduto, un esempio il 22 maggio 2009 Affari tuoi 6.971.000 spettatori, I cesaroni 6.318.000 mila spettatori.



3. Charlie Spencer ha scritto:

22 novembre 2009 alle 11:47

Vorrei chiedere un informazione per cortesia, sarei desideroso di conoscere gli ascolti tv di Piedone L’Africano di ieri sera alle ore 23:10 su rete 4.
Grazie mille in anticipo per la vostra gentile e cortese risposta!
Saluti,
Charlie Spencer



4. busb ha scritto:

22 novembre 2009 alle 12:06

ottima Maria, risalgono i pacchi.
in daytime risale Amici



5. lauretta ha scritto:

22 novembre 2009 alle 12:43

ad affari tuo hanno provato anche a giocare il jolly emanuele filiberto…ma non c’é stato niente da fare. La sanguinaria fá ascolti anche se fá una puntata intera a scena muta!!!



6. STE ha scritto:

22 novembre 2009 alle 13:36

come mai C’è Posta ha finito una puntata in anticipo? cosa propineranno sabato prossimo?
cominceranno con i film in replica in vista delle Strenne?…



7. busb ha scritto:

22 novembre 2009 alle 13:59

Sabato prossimo c’è sempre Maria, con l’Album



8. chris83tp ha scritto:

22 novembre 2009 alle 14:08

ha chiuso in bellezza ma non in record come ha detto il tg 5, anzi per l’ultima puntata io mi aspettavo di +, ma cmq finalmente è finito



9. Mattia Buonocore ha scritto:

22 novembre 2009 alle 14:10

DICHIARAZIONI DI MASSIMO DONELLI:

Ieri sera si è chiusa la tredicesima edizione di “C’è posta per te”.
E’ l’occasione buona per ringraziare Maria De Filippi, una volta di più regina del sabato; ma, soprattutto, l’occasione è buona per dare un senso e, soprattutto, una dimensione numerica al gran lavoro che spiega il successo della trasmissione. Vediamo.

Dal 2000 a oggi “C’è posta per te” ha avuto una share media del 30% ed è stata seguita mediamente da oltre 6 milioni di telespettatori. Ancora più impressionante è il dato medio di copertura (ovvero il numero di persone che hanno visto “C’è posta per te” almeno per un minuto nella loro vita): superano largamente i 18 milioni. Non basta.

Dal 2001 a oggi (prima aveva contro film o fiction), Maria De Filippi è stata sfidata al sabato da Fiorello, Lucio Dalla e Sabrina Ferilli, Giorgio Panariello, Morandi, Milly Carlucci, Antonella Clerici, Gianni, Pupo e Max Giusti. Nove conduttori diversi, ma sempre lo stesso risultato: la vittoria di “C’è posta per te”.

E ancora: nonostante la nascita e la crescita del calcio in pay-tv, con gli attesissimi anticipi del sabato, e nonostante la contemporaneità, a più riprese, con le partite della Nazionale, una percentuale rilevante di uomini, pari al 23.5%, è rimasta fedele al programma. Può sembrare ovvio, poi, che il cuore del pubblico di Maria sia femminile. Ma ovvio non è. La forza di “C’è posta per te” sono le donne della fascia 15-54 anni, che, solitamente, da un punto di vista strettamente televisivo, risultano altamente infedeli (hanno cioè una grande mobilità da un titolo all’altro). Nel caso di Maria sono, invece, fedelissime.

Tutti questi dati (e sono solo una minima parte di quelli sciorinabili) sottolineano la forza di “C’è posta per te”. E ho tenuto a renderli pubblici perché spesso si regalano titoli rilevanti a programmi che durano l’espace d’un matin (e spesso hanno migliore stampa che audience?) mentre si tende a trascurare chi costruisce un successo ed è capace, innovando, di portarlo avanti nel tempo. Un’ultima annotazione. Si accusa spesso la tv generalista di fare sempre gli stessi programmi. Ma qualcuno sa spiegarmi perché Canale 5 dovrebbe rinunciare a un gioiello come “C’è posta per te”?”.



10. Mattia Buonocore ha scritto:

22 novembre 2009 alle 14:28

Donelli ha dimenticato Baudo :D



11. Ph99 ha scritto:

22 novembre 2009 alle 15:02

Anche se chiude in calo,rispetto alla scorsa puntata per esempio..5,900 mila spettatori e quasi il 30% di share con tutta la seconda serata libera,facendo anche crescere leggermente Affari tuoi..Donelli si crogiola ormai,sempre nello stesso brodino riscaldato…anche se Canale5 in questo periodo specialmente è parecchio deludente,in molte sue parti..tranne appunto un paio di eccezioni…Bisognerà interrogarsi sull’insieme del palinsesto,e non su una piccola parte che va ancora bene..dell’ammiraglia Mediaset..



12. piccololord84 ha scritto:

22 novembre 2009 alle 15:48

Ciao Davide, scusa se vado fuori topic ma volevo avere informazioni su quello scoop che avevi lanciato a metà alcune settimane fa sul Grande Fratello 10.
Parlavi di un ragazzo che si “fingeva” etero mentre fuori c’era il suo fidanzato ad aspettarlo. Pietra lanciata solo a metà?



13. Mario ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:23

Bene I Saluti di Eter e Giasone (31,83%), la prima parte dello Zecchino d’Oro (22,73%), la prima parte di Mattina in Famiglia (19,38%), Gormiti (14,19%), la seconda parte di 58 minuti per morire (13,37%), Che Tempo Che Fa (11,97%), il secondo tempo di Italia – Sud Africa (7,01%).



14. Davide Maggio ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:37

@ Charlie Spencer: ciao Charlie, benvenuto. I dati completi con relativa griglia li pubblichiamo dal lunedi al venerdi.



15. Davide Maggio ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:40

@ piccolord84: ho detto piu’ volte che visto l’argomento trattato non avrei rivelato l’identita’. Ma credo che c’abbiano pensato altri :-)



16. STE ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:42

e chi ha mai chiesto a Donelli di abbandonare un prodotto come C’è Posta.
ha un pò la coda di paglia.
sa benissimo di aver allungato di molto il brodo per altri programmi…



17. Davide Maggio ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:45

@ STE: io penso una cosa… se Maria dovesse seguire Maurizio in Rai, un programma come C’è Posta farebbe il 50%. Non a caso a Mediaset illo tempore pensarono bene di acquistare il 50% di Fascino.



18. Mario ha scritto:

22 novembre 2009 alle 16:54

@Charlie Spencer
Piedone era su Rai1 e ha fatto circa l’11%. :D



19. Ross Critikò ha scritto:

22 novembre 2009 alle 17:19

Maria è il jolly di Canale 5. Senza di lei non esisterebbero successi come C’E’ POSTA e AMICI. Comunque ieri Rosetta da sballo. BOOM!!



20. chris83tp ha scritto:

22 novembre 2009 alle 17:55

io non credo che maria de filippi in rai avrebbe i successi che ha a mediaset, chi funziona da una parte non funziona nell’altra.



21. Mattia Buonocore ha scritto:

22 novembre 2009 alle 18:24

@Chris83tp Bonolis ha avuto successo da entrambi le parti, io credo piuttosto sia una questione di format e target di pubblico del personaggio. C’è posta ha un programma che coglie in pieno il target di Raiuno cosi come la De Filippi ha un’ampia presa su questo pubblico (e non solo). Discorso diverso per Uomini e donne che su Raiuno non avrebbe lo stesso successo.



22. Simone G. ha scritto:

22 novembre 2009 alle 22:27

Penso anch’io che un programma come C’è posta per te su RaiUno otterrebbe ascolti “paurosi”, perchè, come fa notare DM che conosce la consistenza e la tipologia del pubblico di quel programma, coincide perfettamente con lo zoccolo duro di RaiUno, le donne over 65, e con il pubblico che non segue abitualmente RaiUno ma è pronto a farlo di fronte a programmi femminili e familiari come “Un medico in famiglia” o le fiction tipo “Orgoglio”, ovvero i 15-54enni.
Per fare il boom di ascolti, Canale 5 deve puntare a conquistare gli ascoltatori del “primo canale”, vale a dire coloro che, accendendo la tv, mettono subito su RaiUno e che lo lasciano con parsimonia. Penso che, tranne sporadiche eccezioni, per l’ammiraglia Mediaset questa sia un’impresa impossibile. Col passare del tempo mi sono convinto di quanto sia innegabile, per RaiUno, avere una marcia in piu’, per le ragioni appena spiegate. Per ottenere il 25% di share, Canale 5 deve fare il doppio della fatica della prima rete, e prova ne sia i successi – maggiori – delle fiction Rai su quelle Mediaset degli ultimi anni.
Detto questo, sapete che c’è? Se la De Filippi andasse su RaiUno a condurre C’è posta al sabato sera, beh, allora il 50% di cui parla DM, non sarebbe difficile. Tutto questo sarebbe possibile, naturalmente, con una Rai a dirigenza fissa, con eminenze grigie meno politicizzate e piu’ competenti. Ma qui, siamo nel campo dei sogni…



23. Simone G. ha scritto:

22 novembre 2009 alle 22:28

(…) e prova ne siano…. (pardon)



24. piccololord84 ha scritto:

23 novembre 2009 alle 00:25

Ok. Grazie Davide. Non seguendo sempre sempre il blog mi sono perso questa sua dichiarazione.
Penso di aver capito anche io e proprio perchè era scoppiata ina querelle in questi giorni mi sono ricordato del tuo articolo.
Grazie ..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.