18
ottobre

MIA: a Roma la terza edizione del Mercato Internazionale dell’Audiovisivo

MIA

MIA

MIA Mercato Internazionale dell’Audiovisivo torna con la sua terza edizione a Roma da domani al 23 ottobre 2017. MIA è la piattaforma di business rivolta ai produttori e ai distributori di contenuti transnazionali di valore industriale e un’occasione per presentare il “Sistema Italia” sulla scena internazionale.

Dedicato a tutti i settori dell’audiovisivo (Cinema, TV, Doc), MIA prevede quattro linee di attività. Networking: una serie di strumenti costruiti per facilitare l’incontro tra i più di 1.400 operatori accreditati. Content showcase: 114 film presentati durante gli screening di mercato dedicati ai buyer internazionali e 4 appuntamenti speciali con i titoli italiani della prossima stagione di cinema e televisione. Coproduction Market & Pitching Forum: 45 progetti da 21 paesi proposti a oltre 500 potenziali partner di co-produzione; Talks: un fitto programma con oltre 40 tra panel, masterclass e dibattiti.

Come ricordato da Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo Economico:

Il MIA, ora alla sua terza edizione rappresenta un’occasione d’oro per il mercato audiovisivo nazionale ed internazionale, promuovendo incontri tra produttori e distributori sui contenuti e incoraggiando la condivisione del progresso tecnologico. Questa manifestazione promuove le nostre produzioni nazionali e i processi di internazionalizzazione, facilitando la crescita del settore e la diffusione delle risorse italiane in tutto il mondo“.

Lucia Milazzotto, direttore del MIA spiega:

“MIA è uscito dalla fase di start-up e si presenta come un mercato originale e molto strutturato a disposizione dell’industria nazionale e internazionale (…) La leva sinergica tra i segmenti dell’audiovisivo è un tratto distintivo di questo evento, che rende MIA un luogo unico per incontrare, scoprire, immaginare e investire sui film, serie televisive e documentari di domani. Un mercato di alto profilo per i leader che producono e distribuiscono contenuti di alta qualità.

Il coproduction market di MIA 2017 prevede una selezione complessiva di 45 titoli di cinema, tv e documentario provenienti da 21 paesi che beneficeranno di un fitto programma di presentazioni pubbliche, incontri B2B pre-organizzati e speed meetings, finalizzato ad attivare possibili co-produzioni e trovare partner finanziari. I progetti sono stati scelti da un board di esperti tra oltre 300 candidature.

ITALIAN TV UPFRONT

Gli operatori televisivi quali broadcasters, head of drama, commissioning editors, distributori internazionali parteciperanno all’Italian TV Upfront, un evento in cui saranno presentate serie televisive italiane in lavorazione con l’obiettivo di mostrare l’eccellenza e la competitività della nostra produzione. Si vedranno immagini o i trailer di serie come Gomorra 3, Zero Zero Zero, Il Cacciatore, Sirene, La Strada Di Casa, Scomparsa, Ultimo 5, Solo 2, Montalbano, I Delitti Del Barlume 5, La Porta Rossa 2, E’ Arrivata La Felicita’ 2 (Teaser In Esclusiva), Medici 2.

Uno screening speciale, in anteprima per l’Italia sarà quello di “Rellik”, la serie tv crime targata BBC e Cinemax, creata dai fratelli Harry e Jack Williams – già menti di The Missing, con protagonisti Richard Dormer (Beric Dondarrion in Game of Thrones, Dan Anderssen in Fortitude) e Jodi Balfour (Joni in Quarry).

MIA TV DRAMA SERIES PITCHING FORUM – I TITOLI

Il board di MIA TV, composto da personalità di spicco dell’industria televisiva mondiale, tra produttori, broadcaster e distributori, ha selezionato 15 progetti che saranno protagonisti del “Drama Series Pitching Forum”. Si tratta di titoli in fase di sviluppo che verranno presentati in incontri riservati con commissioning editor e head of coproduction di società tra cui: CBS Paramount, Entertainment One, BBC worldwide, HBO, AMC Studios, Pinewood TV, ABC Studios, ITV, A+E.

TALKS & PANELS TV

Un programma di tavole rotonde, masterclass, impact speech e workshop completa l’esperienza di MIA 2017, per aiutare i professionisti a condividere idee e per offrire strumenti di analisi volti a identificare modelli di business efficaci e nuove opportunità di mercato. Oltre 40 gli approfondimenti in calendario, che vedranno come protagonisti 130 top player dell’industria. Tra i temi affrontati la globalizzazione del mercato televisivo internazionale: un argomento che verrà analizzato dalla duplice prospettiva, statunitense ed europea. Altri panel tratteranno questioni come il remake cinematografico, la pirateria e i suoi effetti sul cinema indipendente, le tecniche di valorizzazione dei cataloghi di film classici, le donne di potere nell’industria dell’entertainment, lo storytelling nel gaming e nell’audiovisivo, l’animazione europea (tra i relatori Jacques Bled, l’uomo dietro ai film come Despicable Me, Minions, Pets e Sing), la realtà virtuale nei film e nella tv.

L’industria internazionale potrà approfondire cosa cambia con l’introduzione del nuovo pacchetto di norme sull’audiovisivo nel panel Working with Italy, un appuntamento a cura del MIBACT dove verranno illustrati tutti i nuovi incentivi fiscali che il fondo unico per lo spettacolo mette a disposizione per le produzioni e coproduzioni internazionali.

Tra le masterclass spicca l’appuntamento con tre degli showrunner più ambiti del momento: Frank Spotniz, già ideatore di X-Files, The man in the high castle e reduce dall’esperienza “italiana” di Medici, Chris Brancato, co-creatore di Narcos e noto per il suo lavoro in serie tv cult come X-Files e Hannibal e Evan Katz, executive producer di serie tv tra cui 24: Legacy, Body of proof e The event.  Al MIA anche l’attore e produttore Daniel Dae Kim (Lost, Hawaii Five-O) per parlare della sua esperienza nel realizzare per il network ABC il remake di uno show sudcoreano di grande successo.

I PREMI

I progetti “incubati” dentro il mercato di coproduzione di MIA 2017 concorrono all’assegnazione di premi per un valore totale di 55.000 euro. Riconoscendo a MIA un importante ruolo nel sostegno alle co-produzioni e alle relazioni di business intorno ai grandi progetti internazionali, il Fondo Eurimages del Consiglio D’Europa conferma l’Eurimages Co-Production Development Award:il premio al progetto più in linea con i principi di collaborazione e coproduzione che ispirano Eurimages, per un totale di 20.000 euro in denaro. L’Apulia Film Commission, fondazione nata con l’obiettivo di attrarre le produzioni audiovisive grazie alla competitività dei servizi, maestranze e location del territorio pugliese, assegnerà il MIA TV Best Drama Series Award con un contributo in denaro di 20.000 euro al miglior progetto presentato al mercato di coproduzione televisivo.

EDI Effetti Digitali Italiani ha scelto MIA per inaugurare il MIA EDI Visionary Award, un premio dedicato a quei progetti di cinema, serie tv e documentario che si contraddistinguono per capacità innovativa nella narrazione attraverso un utilizzo eccellente degli effetti visivi. Il premio è costituito da facilities di visual effects per un valore di 15.000 euro.

MIA 2017 ospiterà due premi italiani a supporto della scrittura cinematografica e televisiva: il Premio Bixio e Il Premio Solinas.



Articoli che potrebbero interessarti


Daniel Dae Kim
MIA 2017, Daniel Dae Kim: «Ecco perchè The Good Doctor dalla Corea agli Usa è un successo. Le fiction di mafia? Le guarderei ma non le adatterei»


Marc Du Pontavice - Mia
MIA 2017, Marc Du Pontavice (Maledetti Scarafaggi): «L’umore è molto diverso rispetto agli anni 80, oggi si cerca la comedy nei cartoni animati»


Lino Guanciale Mia
MIA 2017: l’Italia della fiction si presenta all’estero puntando (ancora) sulla mafia


Mia 2017, Panel con Eleonora Andreatta
MIA 2017, Eleonora Andreatta: «Stiamo sviluppando una fiction su una donna che corre come Primo Ministro»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.