4
ottobre

Chopped: su Food Network il «minimal style» sposa la stravaganza degli ingredienti

Chopped

Chopped

Non era facile offrire al pubblico qualcosa di originale, in un marasma di programmi culinari che da alcune stagioni invade quotidianamente il piccolo schermo. Invece Food Network è riuscito nell’impresa con la prima edizione italiana di Chopped, il talent condotto da Gianmarco Tognazzi in onda tutti i lunedì sul canale 33. Programma che non è esente da difetti ma che, quantomeno, si distingue da tutti gli altri.

Chopped: un programma lineare con guizzi di creatività

Se la cucina è normalmente colore, allegria, “pasticci” oppure richiesta urlata di un rigore forzato che i concorrenti faticano a trovare, Chopped è una competizione lineare, con tempi ben scanditi, pochi fronzoli, essenziale e per questo un pochino fredda.

I giudici del programma sono lì per giudicare e basta, senza fare show, fatta eccezione forse per Misha Sukyas, che è il più giovane ed eclettico dei tre, con un temperamento più forte che viene fuori. Ma Philippe Léveillé e Rosanna Marziale, come da cognome di quest’ultima, fanno il loro dovere con serietà e compostezza, interessandosi al vissuto dei concorrenti ma non lasciandosi influenzare da esso come spesso accade altrove. Stesso dicasi per Tognazzi, elegante e compito, con l’atteggiamento del croupier.

A smuovere queste acque cristalline e rigorose, in cui le eliminazioni vengono fatte prova dopo prova con la precisione dell’accetta, ci pensano gli ingredienti, che erano poi l’elemento innovativo già sulla carta. A Chopped, infatti, si cucina obbligatoriamente con ingredienti strani, degni delle prove più complicate di MasterChef: meduse, pop corn, gallette di riso, barba di frate e confetti di Sulmona (giusto per citarne alcuni) da abbinare a materie prime più semplici ma a prima vista del tutto estranee.

La creatività viene dunque fuori per forza, ed è un guizzo che risalta maggiormente in un contesto così minimal, raccontato da un montaggio ben riuscito.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Giudici Chopped
Chopped: al via la gara tra chef professionisti con Gianmarco Tognazzi


Gianmarco Tognazzi
Gianmarco Tognazzi a DM: «A Chopped vedrete gli chef in difficoltà. Con mio padre Ugo mangiai l’ippopotamo alla pizzaiola» – Video


FoodNetwork, Gianmarco e i giudici di Chopped Italia
Food Network punta allo 0,5% con Roberta Capua e Gianmarco Tognazzi


La Strada di Casa - Alessio Boni
La Strada di Casa: Alessio Boni emoziona, la storia è forte e coinvolge

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.