29
settembre

Propaganda Live: Zoro debutta su La7 tra migranti e Ong. Saviano ospite della prima puntata

Propaganda Live, Zoro

Il binomio resta sempre quello: informazione e satira. L’attualità passata nel tritacarne dei social. Propaganda Live, il nuovo programma di La7 condotto da Zoro (che debutta stasera – 29 settembre – sulla rete terzopolista), riparte da ciò è che stato Gazebo per cinque stagioni su Rai3. Di quell’esperienza resteranno “tutte le persone e il modo di lavorare, leggere e tradurre la realtà” ha spiegato Diego Bianchi, che presidierà il prime time del venerdì con la sua nuova creatura.

L’unica e significativa novità del nuovo programma sarà la presenza di un pubblico in studio, da cui la dicitura “Live” nel titolo, che a sua volta si riferisce all’attuale momento politico e sociale.

Abbiamo scelto qualcosa rappresentasse al meglio il periodo che viviamo. Cinque anni fa la politica italiana era piena di gazebo. Da anni siamo nella fase della propaganda, che con la campagna elettorale crescerà. Noi ci buttiamo nell’agone, ci autodenunciamo, parliamo delle altre propagande e proponiamo la nostra, facendo satira, informazione e musica come piace a noi

ha raccontato Zoro durante la conferenza stampa di presentazione di Propaganda Live. Come anticipato, il videomaker romano troverà accanto a sé la storica squadra composta dal vignettista Makkox (qui la recensione del suo Skroll), dal giornalista Marco Damilano e dal tassista Mirko ‘Missouri 4′. Al progetto contribuirà anche il direttore di rete Andrea Salerno, che fino allo scorso anno – prima della nomina a La7 – lavorava a Gazebo. “Continuerò a lavorare con loro e farò qualche incursione” ha anticipato il direttore.

Ospite della prima puntata di Propaganda Live sarà Roberto Saviano, che – ha dichiarato Bianchi – parlerà delle tante propagande estive, “come quella becera sui migranti e la sconcertante caccia alle streghe, di tutte le forze politiche, contro le Ong“. A proposito di Ong, durante il primo appuntamento Zoro mostrerà un reportage da lui stesso realizzato a bordo di una nave utilizzata da una di queste associazioni non governative.

Seguendo un filo sottile che unisce idee politiche e satira, a Propaganda Live Zoro sarà anche protagonista di una sit-com in cui interpreterà il ruolo di professore in una scuola di immigrati che vogliono assolutamente diventare bianchi/italiani. Sulle pareti di questa singolare scuola, insieme alle foto del presidente Mattarella e della sindaca di Roma Virginia Raggi, ci sarà anche Balotelli.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Propaganda Live
Propaganda Live: Zoro «retwitta» Gazebo su La7. Contenuti militanti e senza sorprese


zoro
Zoro a La7: «Probabilmente andrò in prime time. La striscia quotidiana in Rai mi andava stretta»


Diego Bianchi - Zoro
Diego Bianchi (Zoro) passa a La7


Gazebo, black out in diretta
Gazebo, black out in diretta nell’ultima puntata. Zoro nei saluti:«Ci vediamo in giro, l’importante è riconoscersi»

4 Commenti dei lettori »

1. ciak ha scritto:

30 settembre 2017 alle 12:27

è sempre ben ideato scritto e animato
peccato per la rai che si è privata di un programma satirico e intelllliggggente



2. Luca ha scritto:

30 settembre 2017 alle 13:04

A me questo Diego Bianchi sta sugli zebedei da quando era su Rai3
Ma la mia opinione non vale nulla
Vale però il dato degli ascolti : poco più di 500.000 persone lo hanno visto
E questo la dice lunga
La 7 dove vuole andare ? Televisione sempre più di nicchia ?
Non la vede nemmno più la sinistra benpensante dei salotti
Non merita nemmeno più di avere il numero 7 della LCN se continua con risultati così deludenti



3. RoXy ha scritto:

30 settembre 2017 alle 13:35

Sicuramente dopo aver deriso Gasparri (deriso, non irriso), per par condicio, nella priossima puntata toccherà ad uno del PD o di SEL la stessa medesima sorte e trattamento. Sicuramente, come no…



4. Luca ha scritto:

30 settembre 2017 alle 15:05

@ Roxy
E’ uno schifo
la 7 sta diventando peggio di Rai 3
L’altra mattina vedevo Mirta Merlino ,un’altra benpensante ,tutta sempre a modino e benpensantina
Ma possibile che in Italia qualcuno che parli fuori dai denti non esista più ?
Ma è possibile che bisogna sempre moderarsi ?
Intanto continuando ad essere moderati NOI italiani ce lo stiamo prendendo in quel posto sempre più nel profondo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.