27
settembre

Il Collegio 2: allievi indisciplinati e corpo docente troppo teatrale

Il Collegio

Il Collegio

Fra tagli di capelli affrontati con una disperazione alquanto corposa, cibi dall’aspetto tutt’altro che gradevole e sorveglianti dotati di uno sguardo impenetrabile, la seconda stagione de Il Collegio ha iniziato a muovere i suoi primi passi. Proprio come per il primo ciclo, il fulcro del docu-reality (definizione che ha suscitato in noi parecchi dubbi) di Rai 2 continua a consistere in una scrittura sì accurata, ma forse eccessiva, che lascia ben poco spazio all’elemento realtà.

La prima puntata della seconda stagione ha messo in rilievo la netta frattura esistente tra gli atteggiamenti scanzonati degli alunni, raramente disposti a prendere sul serio i meccanismi e le dinamiche della scuola italiana del 1961, e le movenze quasi sempre artefatte del loro corpo docente. Sorretti da una recitazione sfarzosa, i professori del Collegio – specie Andrea Maggi, l’insegnante di italiano e latino – sembrano quasi inseriti all’interno di una bolla, come decontestualizzati, più preoccupati di badare alle proprie espressioni mimiche piuttosto che alla classe indisciplinata.

Classe che, almeno a prima vista, pare sia rappresentata dai tipi sociali più diversi: si va dalla ribelle a tutti i costi a colei che si definisce “la prima della classe”, dall’atea convinta alla ragazzina fissata con la religione, dall’estroverso e solare allo sfaticato, incapace di trattenere il sonno durante una lezione di geografia. Ciascuno sembra essersi rannicchiato negli anfratti di un ruolo ben determinato e non fa altro che muoversi lungo binari prestabiliti.

Nel complesso il racconto fluisce via senza intoppi, anche grazie alla voce narrante di Giancarlo Magalli,  che fa da collante fra i vari segmenti messi in scena. Buona la scelta di approfondire le tematiche trattate (come la mensa nelle scuole degli anni Sessanta o la diffusione del telefono nelle case degli italiani) facendo uso di brevi filmati dell’epoca, i quali contribuiscono a rendere più concreto lo scenario cronologico che fa da sfondo alle vicende della scolaresca.

Di seguito, i momenti più significativi della prima puntata.

Il Collegio 2: la sospensione di Arianna

Neanche il tempo di iniziare le lezioni ed ecco che per alcuni scolari sono iniziati i primi guai. La personalità più ribelle, e proprio per questo più difficile da assoggettare alle rigide regole del Collegio, è senza dubbio quella di Arianna Triassi (clicca qui per conoscere gli alunni). Non volendo tagliare i capelli, la quindicenne napoletana ha ‘pensato bene’ di vuotare il contenitore d’acqua davanti agli occhi della sorvegliante. È bastato, però, un aut aut del Preside per farla ritornare sui suoi passi, acconsentendo di accorciare la capigliatura. Di lì a poco, però, la situazione scolastica di Arianna avrebbe conosciuto un netto peggioramento. Messa in punizione, insieme ad alcuni suoi compagni, per aver nascosto nel dormitorio il cellulare, la ragazza è fuggita dall’orto (che avrebbe invece dovuto risistemare). ‘Tradita’ da Federico Mancosu, per l’allieva è scattato immediato il provvedimento della sospensione. Il più spigliato ed estroverso della classe è parso invece Gabrielle, pronto a lasciarsi andare al canto, al ballo e ad elargire una buona parola ai suoi compagni più in difficoltà. Cosa che ha fatto, ad esempio, con Davide, colui che sembra accusare più di tutti la mancanza dalla famiglia, a causa della quale tende ad estraniarsi dal resto del gruppo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Ilary Blasi - Prima puntata Grande Fratello Vip 2018
Grande Fratello Vip 2018, prima puntata del 24 settembre: concorrenti divisi tra Casa e Caverna. Al televoto in dieci


Cristina Parodi - La Prima Volta
La Prima Volta: Cristina Parodi si ritaglia un nuovo spazio nella domenica pomeriggio di Rai 1


Pechino Express 2018 - Claudio Colica e Mirko Frezza infortunati
Pechino Express 2018: si inizia con due infortuni. Fabrizio Colica e Tommy Kuti, rimasti soli, diventano gli Scoppiati


Barbara D'Urso, Cristiano Malgioglio
Domenica Live: le Lecciso incontrano le Kessler. Arrivano anche Bobby Solo, Nino Formicola e Malgioglio

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.