22
settembre

Ci Vediamo in Tribunale: il pruginoso déjà-vu del pomeriggio di Rai2

Ci Vediamo in Tribunale

Ci Vediamo in Tribunale

La tv italiana non sentiva assolutamente la mancanza di un nuovo court show. Non la sentiva prima e non la sente neanche adesso che Rai 1 ha chiuso l’esperienza di Torto o Ragione? Il Verdetto Finale, perchè con Forum – capostipite del genere – e Lo Sportello di Forum si fa già il pieno quotidiano di cause, avvocati e contenziosi. E invece proprio la tv pubblica, sempre nella fascia pomeridiana ma stavolta su Rai 2, ha pensato di proporre Ci Vediamo in Tribunale, scripted reality che ha tutta l’aria del già visto e rivisto.

Ci Vediamo in Tribunale: il programma è molto simile ad Affari Legali

Circa un anno e mezzo fa TV8 lanciava Affari Legali, un programma in cui veniva ricostruito un caso giudiziario con un duplice parterre di attori: quelli che interpretavano dichiaratamente la storia e quelli che invece la raccontavano come se l’avessero vissuta in prima persona. Ebbene, Ci Vediamo in Tribunale sembra la sua nuova stagione, né più nè meno, con l’aggiunta di un avvocato a commentare da un punto di vista tecnico ed imparziale la vicenda.

Ma di copia vera e propria tecnicamente non si potrebbe parlare perchè, come sottolineammo all’epoca, Affari Legali altro non era altro che la versione legal di Alta Infedeltà, programma di Real Time che con il medesimo meccanismo aveva già messo in scena storie di tradimenti (che in tribunale probabilmente ci sarebbero arrivati a breve). Ed Alta Infedeltà era prodotto dalla Stand by Me, artefice ora con Rai Fiction proprio di Ci Vediamo in Tribunale.

Un colpo gobbo per la casa di produzione, che negli anni ha collezionato programmi fatti in serie, basati su alcune buone intuizioni spesso frutto di “ispirazioni” straniere, spremute poi fino all’osso. Ma un colpo gobbo a cui ha reagito, imperterrita, reiterando la propria consuetudine e dando vita a questo programma che non poteva avere altro sapore che quello della minestra ripassata.

Per il pubblico di Rai 2 sarebbe stato molto meglio godersi come in passato due episodi di una buona serie tv americana dopo Detto Fatto, come accadeva gli scorsi anni, piuttosto che sorbirsi le ennesime storie pruriginose di madri libertine, figli che le beccano a letto con l’amante e suocere ossessive.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Baby - Benedetta Porcaroli e Alice Pagani
Baby: un buon «teen drama» che non rispecchia le aspettative


Cuochi d'Italia - Cristiano Tomei, Alessandro Borghese e Gennaro Esposito
Cuochi d’Italia: un torneo regionale poco originale, con Borghese a fare da animatore


L'Amica Geniale - Ludovica Nasti ed Elisa Del Genio
L’Amica Geniale: un prodotto per niente televisivo che potrebbe cambiare la TV


Cuochi e Fiamme - Debora Villa, Simone Rugiati, Lorenzo Sandano e Chiara Maci
Cuochi e Fiamme: la nuova giuria funziona

1 Commento dei lettori »

1. Antonio Pesante ha scritto:

28 settembre 2018 alle 17:33

La puntata a tema”Non ho sposato tuo padre” stabilita per giovedi 27 settembre scorso è stata ignorata senza alcuna motivazione. Posso sapere quando sarà programmata perché ne faccio parte, e avevo informato parenti, amici e vari conoscenti sparsi su tutto il territorio italiano. Attendo cortese riscontro. Distinti saluti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.