11
settembre

Lievito Madre – le ragazze del secolo scorso: il film di Concita De Gregorio in prima tv su Rai 3

Lievito Madre

Lievito Madre

Probabilmente, data l’ora, le grandi donne del secolo scorso -protagoniste del docufilm- staranno già dormendo sonni tranquilli. Questa sera, anzi stanotte alle 23.50, Rai 3 trasmetterà in prima visione Lievito Madre: le ragazze del secolo scorso, la pellicola nata da un lungo esperimento web di Concita De Gregorio per Repubblica.it, intitolato ‘Cosa pensano le ragazze’. Donne del Novecento molto note o solo molto vere, si raccontano alle donne del Duemila tra filmati d’epoca, memorie e immagini esclusive.

Il film, scritto dalla giornalista insieme a Esmeralda Calabria, nasce dal desiderio delle ragazze di oggi di scoprire, nelle parole e negli occhi delle ragazze del secolo scorso, l’origine della nostra storia e la futura direzione di marcia della società. Presentato in anteprima alla 74^ Mostra del Cinema di Venezia (per cui l’ex direttrice de L’Unità ha curato la rubrica quotidiana Da Venezia è Tutto su Rai 3), a meno di dieci giorni di distanza dalla proiezione al Lido sbarca sul terzo canale, in apertura della nuova stagione televisiva.

Un progetto durato quasi quattro anni, nel corso dei quali sono state raccolte mille interviste a donne di ogni età: tra queste quasi 100 intervistate avevano tra i sessanta e i cento anni. Molte di loro sono celebri nei loro campi: Adele Cambria, Giovanna Tedde, Natalia Aspesi, Nada Malanima, Esterina Respizzi, Lea Vergine, Giulia Maria Crespi, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Giovanna Marini, Emma Bonino, Inge Feltrinelli, Dacia Maraini, Cecilia Mangini, Piera Degli Esposti. Altre sono donne comuni, loro coetanee. Alcune analfabete con alle spalle lavori umili come la mondina, la barista, l’allevatrice di bestiame, la casalinga e la verduraia. Tutte, indistintamente, toccano con interventi di pochi minuti temi come il lavoro, la famiglia, la libertà, il corpo, l’amore, le passioni, i dolori, i mutamenti.

Le immagini che attraversano i loro racconti sono perlopiù tratte da filmini di famiglia con cui si documentano, dagli anni venti agli anni novanta, gli stili di vita del tempo. Le donne che compaiono sono spesso altre rispetto alle protagoniste delle interviste: una scelta che alimenta il senso del film, ovvero quello di raccontare un’unica storia, la storia di tutte. Interviste, confessioni, tasselli unici e privati compongono il mosaico originale di un secolo, di quell’impasto naturale del quale le donne sono da sempre, appunto, il lievito madre.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Concita De Gregorio
Concita De Gregorio a DM: FuoriRoma, un casting per la classe dirigente di domani. Mi piacerebbe fare DentroRoma


Concita_de gregorio
FUORI ROMA TORNA A MARZO E SI SPOSTA IN SECONDA SERATA


FuoriRoma
FUORIROMA: NELL’ANTI-TALK DI CONCITA DE GREGORIO C’È VITA OLTRE IL PALAZZO


Concita De Gregorio, FuoriRoma
FUORIROMA: CONCITA DE GREGORIO SCOPRE I SINDACI EMERGENTI NEL NUOVO ‘ANTI-TALK’ DI RAI3

2 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

12 settembre 2017 alle 08:10

Conchita De Gregorio e Walter Veltroni
Milionari comunisti …
Ecco il meglio dell’Intellighenzia
Non oso immaginare il peggio….
Tutti ad osannarli…fuori dai cinema..bravi bravi
Poi però i loro film sono brutti e non li va a vedere nessuno
Basta con questi finti intellettuali



2. Nina ha scritto:

12 settembre 2017 alle 10:22

Quanta ragione hai Luca! Ma poi la presunzione nel titolo “Cosa pensano le ragazze”, cioè lei è in grado di darci lo spaccato giusto, quello migliore ovviamente.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.