2
agosto

Mario Orfeo in Vigilanza Rai: «Nel 2018 possibile perdita da 100 milioni. Giletti a La7? Scelta legittima. Costava più dei suoi ricavi»

Mario Orfeo

Nel 2018 la Rai rischia perdite economiche per circa 100 milioni di euro. A lanciare l’allarme rosso è stato Mario Orfeo durante la sua prima audizione da Direttore Generale in Commissione di Vigilanza. Davanti ai parlamentari, ieri il vertice del servizio pubblico ha spiegato che quest’anno i ricavi del canone si ridurranno di circa 140 milioni e nel 2018 di circa 170 milioni. L’anno prossimo, infatti, la perdita prevista è di 80/100 milioni di euro, anche a seguito di importanti esborsi per i “grandi eventi sportivi”. Ma nel suo intervento, il DG ha anche parlato delle questioni più scottanti che ultimamente hanno tenuto banco in Rai: Fazio e Giletti in primis. 

Il colmo è che, proprio nelle ore il cui si diffondeva la notizia del passaggio di Giletti a La7, Orfeo ha ribadito l’importanza per la Rai di trattenere i suoi migliori talenti. Il giornalista ha infatti ammesso che al suo insediamento si trovò a fronteggiare il rischio concreto che alcuni big, come Fabio Fazio e Alberto Angela, potessero lasciare l’azienda. E Giletti, con la sua seguitissima Arena, non era forse una risorsa? Alla lista si potrebbero anche aggiungere Nicola Savino e Zoro.

Per Orfeo, a quanto pare, la priorità era e rimane invece il conduttore di Che tempo che fa. Citando il mensile Prima Comunicazione, il DG ha sottolineato il fatto che realmente Fazio avesse ricevuto da Discovery un’offerta più ricca di quella del servizio pubblico. E anche da Mediaset avrebbero proposto al buon Fabio “fino a cinque anni di contratto con uno dei loro canali“. Orgoglioso di aver trattenuto il presentatore ligure a Viale Mazzini e di averlo promosso su Rai1, Orfeo ha poi svelato le cifre del contratto da lui firmato lo scorso 30 luglio.

Il costo complessivo a puntata è di 450 mila euro, meno della metà del costo medio dei prodotti della domenica sera di Rai1, a fronte di ricavi pubblicitari netti da 615 mila euro, anche questi superiori alla media. Il contratto con l’artista si ripaga già integralmente con le prime tredici puntate in onda nell’autunno 2017. Il costo unitario del suo compenso si ridurrà del 16%, Fazio guadagnerà 10mila euro in meno rispetto all’anno scorso facendo più ore di programma

ha dichiarato il DG. Il contratto con il conduttore sarà quadriennale, mentre l’accordo con la società di produzione L’Officina sarà soltanto annuale. Come alcuni hanno fatto notare, però, la buona riuscita (anche economica) dell’operazione la si potrà decretare solo considerando i risultati che Fazio effettivamente otterrà sulla rete ammiraglia.

Poi l’inevitabile cenno a Massimo Giletti, per il cui addio – in realtà – Orfeo non ha manifestato particolare dispiacere nemmeno davanti ai parlamentari della Vigilanza. Il che la dice lunga sul clima che ha portato il conduttore a fare le valigie.

Leggo che andrà a La7. Una scelta legittima, gli faccio i migliori auguri. Gli abbiamo offerto 12 prime serate il sabato, più alcuni reportage dall’estero come ne ha già fatti. A proposito di numeri veri, visto che si leggono tante cifre, ricordo che il suo programma ci costava 5 milioni l’anno a fronte di ricavi pubblicitari per 2,7 milioni

ha commentato il vertice di Viale Mazzini, rifilando uno sgambettino finale al conduttore ormai fuori dal servizio pubblico.

Nel corso dell’audizione, Orfeo ha anche fatto riferimento al piano informazione già bocciato due volte durante la precedente governance. Il DG ha chiesto “un tempo ragionevole per approntare soluzioni solide e credibili“. Se ne deduce che, quella che era stata presentata come una priorità per il servizio pubblico, non vedrà la luce a breve. Resta congelato anche l’impegno che Milena Gabanelli avrebbe dovuto assumere nella nuova struttura. L’ex conduttrice di Report al momento risulta ‘vicedirettore’: “la Convenzione con lo Stato ci impedisce di varare nuove Direzioni”, ha spiegato Orfeo.

Nella Rai del nuovo DG, insomma, del doman non v’è certezza, se non per Fabio Fazio. E, naturalmente, per l’inossidabile Bruno Vespa.

Il suo contratto scadrà il 31 agosto. Il giorno dopo ne discuteremo con lui, io voglio che sia rinnovato. Quando lo faremo, vi diremo le cifre che pagheremo”

ha assicurato il DG alla Vigilanza.



Articoli che potrebbero interessarti


Massimo Giletti
RAI, ECCO I COMPENSI DELLE STAR. FAZIO MILIONARIO, GIANNINI PIU’ RICCO DI GILETTI


Bruno Vespa,
CdA Rai: ok al contratto milionario con Fazio. Per Bruno Vespa, invece, compensi tagliati del 30%


Massimo Giletti
Massimo Giletti a La7: «Rifarò L’Arena. Se fossi rimasto in Rai avrei abdicato alla mia dignità»


Massimo Giletti
Massimo Giletti fuori dalla Rai, Mario Orfeo: «Non ci ha fatto sapere più nulla, la proposta è scaduta»

10 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

2 agosto 2017 alle 14:25

E così si è conclusa la farsa di Fazio-so a Rai1, come ampiamente da me previsto ed anticipato. Non è servito a nulla al popolo italiano sottomesso dal regime PDiota sbraitare ed indignarsi sui social, i compañeros hanno portato a casa la partita comunque. Hanno vinto loro, come sempre accade quando di mezzo ci sono gli ex-PCI. L’adepto della setta PDiota Fazio-so sarà ricoperto d’oro come desiderava, ed insieme a lui la fida scimmiettina gianduia Lucianina. E MOrfeo, da bravo adepto punta tutto sul “sonno della ragione” degli italiani e non manca di rovesciare completamente la realtà dei fatti nel comunicato da bravo “Direttor Dott.Ing.Gran Ladr di Gran Croc. Pezz. di Merd.” di fantozziana memoria. Far passare il contratto di Fazio-so come una fonte di gran risparmio per la Rai, e non solo, il povero fiammiferaio Fabio dovrà accontentarsi anche di guadagnare meno degli scorsi anni! Sich! Questo è il modo con cui la setta parac-ula ed intorta il popolo italiano! Inutili le interpellanze parlamentari, inutili le riunioni in commissione di vigilanza, inutili i ricorsi alla corte dei conti. Loro vincono sempre, non ci sarà mai un giudice a Berlino capace di sconfiggerli e ripristinare un minimo di giustizia.



2. Giovanni ha scritto:

2 agosto 2017 alle 16:18

Come si dice ladri in italiano?



3. Luca ha scritto:

2 agosto 2017 alle 17:20

Grande Roxy

I cosiddetti democratici hanno raggiunto i livelli più bassi
Hanno il terrore di essere spazzati via alle prossime elezioni e così sperano che fazio e la litizzetto ,così come gli altri sgherri di Rai 1 e Rai3 ,con i loro programmi pilotati nella prossima stagione televisiva che partirà a metà settembre, possano salvarli da una totale debacle

la loro è una pia illusione

Gli italiani non sono così stupidi
Per fazio e i falsi sinistrorsi televisivi saranno tempi duri con i 5 stelle o Salvini al governo ,ricordo a questi signori che le altre televisioni non sanno che farsene di presentatori e personaggi televisivi così tanto venduti alla politica



4. Nina ha scritto:

2 agosto 2017 alle 17:39

Davvero Roxy, da standing ovation. Alla faccia di chi viene qui in con “malafede pianificata spacciandola per verità suprema” (cit. Enzo Bettiza).
Luca: come sempre tanta, tanta stima.



5. controcorrente ha scritto:

2 agosto 2017 alle 19:18

caspita.. la matematica per i dificienti !!! curata dal sig.Orfeo !!!
praticamente il contratto per il compenso di Fazio piu’ che raddoppiato.. ma il suo compenso a puntata e’ di 10.000 € in meno…
COMPLIMENTI !!!.,.. e poi gia’ prevedi una perdita di 100 mln di € e allora perche’ pagare alla neo-nata societa’ di FAzio decine di mln di € per il format CJHE TEMPO CHE FA ??? (poi dove stia il format un mistero !!!! )



6. Marcello ha scritto:

3 agosto 2017 alle 11:09

Con queste dichiarazioni fa passare per imbecilli i DG suoi predecessori: possibile che nessuno di loro, in tanti anni di messa in onda, non si sia accorto che Giletti costasse quasi il doppio dei ricavi prodotti?
Per me non la racconta giusta…



7. Luca ha scritto:

3 agosto 2017 alle 12:55

@ Marcello
Ma certo che non la conta giusta
Sono tutte scuse
Sentendo quello che dice Orfeo l’unica immagine che mi viene in mente è quella di un giornalista (?) arrampicatore di vetri e genuflesso a Renzi



8. Luca ha scritto:

3 agosto 2017 alle 12:59

@ Nina
Grazie Nina
Contraccambio di cuore



9. Nina ha scritto:

3 agosto 2017 alle 17:30

Orfeo si è abilmente mosso (per non dire di peggio) per arrivare a questa poltrona. Ovviamente ora pare avere una grande considerazione di sè stesso, viste le sprezzanti dichiarazioni che rilascia, al limite dell’offensivo per l’intelligenza altrui. Sono convinta che il pubblico di Raiuno non sia quello che lui crede.



10. w.raiuno ha scritto:

4 agosto 2017 alle 08:43

Mossa dà stupidi, lasciare Giletti, era sempre una risorsa per la rete, perché non gli hanno offerto l’Arena in prima serata?, poteva
avere riscontri positivi….
Non si cancella un programma di successo; col 22% di share ma
si aggiungono se mai che stupidi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.