17
luglio

L’Isola di Pietro: Canale 5 «insegue» Rai Fiction con Gianni Morandi

L'Isola di Pietro - da Facebook

L'Isola di Pietro - da Facebook

Sono quasi vent’anni che Gianni Morandi non si affaccia nell’universo seriale italiano, ma il volto del cantante è rimasto televisivo come quello di pochi altri. L’ultimo suo impegno in fatto di fiction è stata la miniserie La Forza dell’Amore, andata in onda nel 1998 su Canale 5, ma tra eventi, concerti e ben due Festival di Sanremo, Morandi non ha mai lasciato il piccolo schermo. Adesso ci ritornerà da protagonista con una nuova serie in sei puntate, sulla quale Mediaset punta per guadagnarsi nuovamente i favori del pubblico seriale. Si intitola L’Isola di Pietro e terrà banco con ogni probabilità nei nuovi mercoledì di Canale 5. 

Inizialmente il progetto sembrava dovesse portare il titolo di Dottor Pietro o Per Amore di mia Figlia, ma si è deciso poi di dichiarare subito l’importanza che il contesto avrà nella storia, diventando quasi a sua volta un personaggio. La fiction è stata infatti girata in Sardegna, tra Carloforte, Calasetta, Carbonia, Sant’Antioco, Portoscuso e Cagliari, ma parte delle riprese – terminate già lo scorso mese di gennaio – si sono svolte anche a Roma e Viterbo.

L’Isola di Pietro: cast e trama

Protagonista assoluto sarà dunque Pietro/Morandi, un pediatra dall’animo nobile e generoso che, rimasto vedovo, si dedicherà al proprio lavoro e alla figlia Elena (Chiara Baschetti), una poliziotta che lo porterà ad essere coinvolto in un mistero; con loro il fido cane Sansone ed un cast formato tra gli altri da Michele Rosiello, Alma Noce, Clotilde Sabatino, Daniele Rampello, Cosima Coppola, Pio Stellaccio, Ninni Bruschetta, Federico Russo, Cecilia Dazzi, Hassani Shapi e Marta Jacquier.

Gli ingredienti per il successo ci sono tutti e del resto la fiction, diretta da Umberto Carteni, è prodotta da Lux Vide, che garantisce da anni alla Rai grandi ascolti con Don Matteo, Un Passo dal Cielo e non solo. La struttura de L’Isola di Pietro – sulla carta un mix di buoni sentimenti e giallo – sembrerebbe in effetti tipica dell’azienda pubblica più che di quella privata, ma è un tentativo estremo messo in atto da Mediaset per far ripartire la propria serialità, i cui riscontri sono freddi ormai da tempo.

Ma è un tentativo ben congeniato, considerato che fa forza su uno dei volti più amati dal pubblico italiano e che, quantomeno, desta già grande curiosità.



Articoli che potrebbero interessarti


beautiful ridge e quinn
Beautiful anticipazioni: il piano di Ridge per conquistare Quinn continua nella sauna


Carmen Scivittaro e Patrizio Rispo in Un Posto al Sole
Un Posto al Sole: anticipazioni dal 24 al 28 luglio 2017


Una Vita - Mauro - Gonzalo Trujillo
Una Vita: Humildad autorizza il marito Mauro ad andare con altre donne – Anticipazioni


Il Segreto - Carmen Canivell (Gracia)
Il Segreto: Gracia decide di chiudere il negozio – Anticipazioni

7 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

17 luglio 2017 alle 14:41

Il mercoledì la vedo nera



2. enzo ha scritto:

17 luglio 2017 alle 15:20

Potrebbe salvarsi ma il pubblico di Canale5 non è quello di Rai1.
In quest’ultima una fiction di Morandi farebbe 6 milioni a Canale5 se arriva a 4 è già da considerare un successo.



3. Primus ha scritto:

17 luglio 2017 alle 15:56

Sonoro flop in arrivo…



4. kalinda ha scritto:

17 luglio 2017 alle 17:12

Secondo me farà quanto quella con la Ferilli



5. Srich ha scritto:

17 luglio 2017 alle 21:01

Ahhhh, è della Lux Vide. Ecco perchè mi dava la sensazione di essere la figlia illegittima di Don Matteo e Un passo dal cielo sta serie.
Vediamo, potrebbe funzionare.



6. Primus ha scritto:

17 luglio 2017 alle 21:09

Un canale che oramai si identifica con una recita natalizia spagnola e il defilippume, farà floppare tutto il resto…



7. Luca ha scritto:

19 luglio 2017 alle 18:09

Morandi sta un po’ stancando con il suo presenzialismo
E’ ovunque e comunque
Basta,spegnetelo per un po’



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.