12
luglio

Rai4: la maratona de «I Magnifici 9» per festeggiare i nove anni della rete

Hugo Cabret

Hugo Cabret

Insolita maratona per il novennale. Venerdì 14 luglio 2017 Rai4 compirà nove anni e in occasione della ricorrenza la rete ha deciso di proporre, in quello stesso giorno, nove film che si sono contraddistinti per aver segnato record d’ascolti al tasto numero 21 del telecomando. Le diverse pellicole occuperanno il palinsesto dal mattino fino a tarda notte e, come in un lungo flashback, consentiranno di ricostruire l’identità del canale attualmente diretto da Angelo Teodoli, in trend positivo, nell’ultimo periodo, sul fronte dell’Auditel.

La giornata dedicata ai ‘Magnifici 9′ avrà inizio alle 7.30 con La bussola d’oro (2007), adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo fantasy di Philip Pullman, vincitore di un Oscar per gli effetti visivi con un cast stellare composto da Nicole Kidman, Daniel Craig, Eva Green e Christopher Lee. Alle 9.30 sarà il turno di Escape (2012), un epic-action ambientato nella Norvegia del quattordicesimo secolo, dove due ragazze in fuga dalla peste nera devono vedersela con dei feroci banditi. Seguirà, alle 10.45, The Quest – La prova (1996), uno dei film più celebri di Jean-Claude Van Damme, qui al suo esordio dietro alla macchina da presa, con il quale si è arrivati in passato al 3.52% di share. La mattinata si chiuderà alle 12.20 con The Hurt Locker (2008), storia di un gruppo di artificieri dell’esercito americano in missione in Iraq, che si è aggiudicata ben 6 premi Oscar.

La maratona proseguirà alle 14.35 con Viaggio al centro della Terra (2008), avventura dai connotati fantasy interpretata da Brendan Fraser e liberamente tratta dal romanzo di Jules Verne. Rimanendo sul genere fantastico, alle 16.10 ci sarà spazio per Hugo Cabret (2011), il film-omaggio al cinema delle origini, diretto da Martin Scorsese e vincitore di 5 premi Oscar. Il pomeriggio si concluderà alle 18.20 con The Rolling Stones: Havana Moon in Cuba (2016), che documenta l’evento che si è svolto nel marzo 2016 a Cuba, dove i cittadini hanno potuto assistere per la prima volta nella storia del Paese a un gigantesco concerto rock con la storica band inglese. I Magnifici 9 torneranno per un giro di boa finale durante la notte, a partire da mezzanotte, con il thriller Nell’occhio del ciclone (2008), interpretato da Tommy Lee Jones e John Goodman, seguito da Giovane e bella (2013), una storia drammatica dalle tinte erotiche in cui si affronta il disagio adolescenziale. Manca, forse perchè è un record troppo recente, il film The Equalizer che lo scorso 30 maggio ha segnato il miglior ascolto del canale: 1 milione 41 mila spettatori e il 4.6% di share.

Rai4 suggella così la prima parte del suo ‘annus mirabilis’, dopo aver fatto segnare uno share medio dell’1.35% -tra gennaio e maggio 2017- con quattro decimali in più rispetto allo stesso periodo del 2016 e stabilendo un record mai raggiunto prima d’ora. Partito, nove anni fa appunto, con lo 0.35% sul totale giorno, oggi – anche se non sono mancati i periodi difficili – ha quasi quintuplicato le proprie performance a colpi di cinema e di serie tv e malgrado gli insuccessi delle produzioni. Inoltre, per l’avvio della nuova stagione televisiva, sono attese novità interessanti già dall’autunno, nella speranza per Viale Mazzini di continuare a collezionare risultati altrettanto incoraggianti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Angelo-Teodoli
Nomine Rai: Teodoli nuovo direttore di Rai1, Fabiano retrocesso a Rai2 al posto di Dallatana


I TheShow con il nostro Marco Leardi
DavideMaggio.it nella Social House dei TheShow. «Qui è molto più faticoso che a Pechino Express» – Video


TheShow - Social House
Social House: i TheShow si improvvisano restauratori sul web e su Rai 4


amy winehouse
Amy: la Winehouse rivive nel documentario di Rai4

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.