14
giugno

Simona Ventura a Carta Bianca: «Le blatte sono sempre quelle e quelle rimangono». Se rifacessi l’Isola… politici di sinistra nel cast

Simona Ventura, Carta Bianca

Simona Ventura torna in Rai per una sera. Non da conduttrice, però, ma da ospite. Intervistata da Bianca Berlinguer nel salottino di Carta Bianca, ieri sera la popolare presentatrice si è raccontata a partire dalla sua più recente esperienza televisiva in casa Mediaset. “Non penso che Selfie sia un programma trash” ha detto Simona. Poi, quando le è stato chiesto di ricordare i tempi dell’Isola dei Famosi, le si sono illuminati gli occhi: nostalgia canaglia. 

A me piace fare la tv pop, io non penso che Selfie sia un programma trash. Penso che sia giusto fare anche dei programmi d’evasione come Selfie e come altri. Non ho questo razzismo intellettuale per cui c’è la cosa trash e poi la cosa altissima. Non ci sono solo il nero e il bianco, esistono anche i grigi. Io trovo che questa trasmissione sia pop e molto bella“.

Così, stuzzicata da Bianca Berlinguer, Simona Ventura ha difeso dalle critiche il suo programma attualmente in onda su Canale5 (il riferimento, in particolare, era ad un articolo di Selvaggia Lucarelli in cui si parlava di “arte del trash che ipnotizza”). “Noi non speculiamo sulle persone che chiedono aiuto” ha poi rincarato la conduttrice, che su Canale5 ha ritrovato uno spazio tutto suo in prima serata.

Nel prosieguo della chiacchierata, Simona rispolvera i suoi cavalli di battaglia: ci sono le blatte di antica memoria (“E’ chiaro chi sono. Son sempre quelle e quelle rimangono” dice, senza fare nomi) e anche la convinzione che in tv non vi sia solidarietà tra donne, ma anzi una lotta spietata.

Per questo a una mia collega, che è Paola Perego, ho trovato giusto esprimere un tweet e dire che stavo con lei, al di là delle cose che sono successe. Le è stata fatta una cosa non giusta ed è giusto che io lo dica

ha spiegato Mona, riferendosi alla vicinanza espressa alla collega dopo la chiusura di Parliamone Sabato. Archiviata la poco elettrizzante parentesi sul presente, la conduttrice si è maggiormente lasciata andare quando si è trattato di ricordare alcuni episodi del passato. Dei tempi d’oro, diciamo. A cominciare dalla celebre telefonata che l’allora ministro Maurizio Gasparri fece in diretta a Quelli che il calcio condotto dalla stessa Ventura.

C’era un grandissimo razzismo intellettuale da parte dei giornaloni, Corriere della Sera e anche Repubblica, e dopo quella cosa non si sa come mai è stato tutto un complimento. E quindi lo devo ringraziare perché ci ha fatti diventare una trasmissione di riferimento

ha ricordato la presentatrice, sottolineando il differente trattamento che ricevette dalla stampa dopo quell’episodio. Ma, a proposito di ricordi, ciò che ancora oggi emoziona visibilmente ‘SuperSimo’ è ancora lei: l’Isola dei Famosi. A Bianca Berlinguer è bastata nominarla, e la sua ospite aveva già gli occhi che brillavano.

La conduttrice ha ricordato di quando decise di andare personalmente in Honduras per dimostrare la tenuta di una trasmissione che – ha affermato – in Rai avrebbero voluto chiudere. “Mi dispiaceva che la Rai decidesse di non fare più i reality show” ha aggiunto Simona. E, ancora oggi, la Ventura parla dell’Isola con malcelata nostalgia, da ‘padrona di casa’ (anche se non lo è più, sebbene in Spagna l’abbiano di recente omaggiata come “presentatrice dell’edizione italiana”). Lo fa appassionandosi e, incalzata dalla Berlinguer, si diverte pure ad ipotizzare un possibile cast di politici.

Adesso qualche politico di sinistra lo prenderei. Potrebbe fare una grande Isola dei Famosi, se la facessi ancora…

Se la facessi ancora. Il Ventura-pensiero, anzi desiderio, è chiuso tutto in quel condizionale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Lele Mora
Lele Mora torna in pista con Lippi, Ventura e Pivetti


Simona Ventura - Estate 2017
L’estate dei personaggi TV: ecco come si preparano alla nuova stagione


Simona Ventura e Alfonso Signorini - #Estate
Simona Ventura a #Estate: «Belen credo sia ancora innamorata di Stefano». Ma la frase sparisce misteriosamente dall’intervista


Simona Ventura surviving africa
Simona Ventura conduce «Surviving Africa»

10 Commenti dei lettori »

1. Beppe ha scritto:

14 giugno 2017 alle 09:23

Grande Simona.

So’ pignolo: “facessi” è congiuntivo, è la frase che è condizionale ;)



2. Luca ha scritto:

14 giugno 2017 alle 09:42

Nostalgia ?
Si del potere che aveva in Rai
e Dei bei milioni che le davano
Ora è solo una schiavetta comprimaria della De Filippi alla quale si prostra per poter lavorare a Mediaset conducendo per giunta delle porcherie di trasmissioni come Selfie



3. Lele ha scritto:

14 giugno 2017 alle 10:35

E basta fare le scarpe alla Marcuzzi. la Ventura e’ scorretta. La conduttrice ora non è lei.



4. RoXy ha scritto:

14 giugno 2017 alle 12:14

Scimmiona Sventura regina dei flop, riesce a far crollare gli ascolti di Carta Bianca con la sua insulsa presenza. Mai visto un personaggio pubblico così ipocrita come lei, appoggia la Perego e affossa Insinna per non andare contro il suo ex manager ed il megalomane strisciante di Fogna5. Divertente vedere i suoi seguaci, sinistri come lei, scioccati dalle sue parole a favore di Trump. Aahah, che poveretti, ma la cerchiobottista da loro subito lo zuccherino dicendo che i laburisti in in Inghilterra possono fare bene. Capite che cultura politica ha questa?!



5. controcorrente ha scritto:

14 giugno 2017 alle 12:44

non sono un suo grande estimitatore..ma e’ una follia averla a Mediaset e far fare l’Isola alla Marcuzzi
e un’ altra cosa condivido.. quando ha detto odio le persone dello spettacolo che fanno le umili e si danno al basso profilo… io sono una donna di spettacolo devo divertire e far sognare.. anche se credo che dietro ci fosse una velata frecciata velenosa…



6. xxxxx ha scritto:

14 giugno 2017 alle 13:18

Se evitasse di speculare sulle vicende familiari dei naufraghi, come conduttrice dell’Isola ci starebbe. Ad ogni modo, la cosa che non capisco è perché invitare personaggi del genere in un talk politico.



7. Lorenzo ha scritto:

14 giugno 2017 alle 13:54

Simona Ventura è l’isola dei famosi!!
Basta che ne parli e gli si illuminano gli occhi riesce la grinta, la passione.
Io credo che ogni conduttore ha in se un programma che sarebbe impossibile senza se.
“C’è posta” senza De Filippi non sarebbe realizzabile
“Ciao Darwin” senza Bonolis idem
“Sarabanda” senza Papi
“Che tempo che fa” senza Fazio
“Porta a porta” senza Vespa … E si potrebbe andare avanti ..
Quindi dirigenti Mediaset aprite gli occhi . Avete superSimo in scuderia e non utilizzarla nel suo programma identitario e’ da folli.
Non è per andare contro la Marcuzzi ma Alessia non sarà mai l’isola dei famosi …. Ridatela alla sua “anima” e al suo “corpo”.



8. Djmarkos ha scritto:

14 giugno 2017 alle 15:09

@beppe, ma dici sul serio? I tempi della frase “Potrebbe fare una grande Isola dei Famosi, se la facessi ancora…“ sono corretti!



9. xxxxx ha scritto:

14 giugno 2017 alle 15:41

Lorenzo: il problema delle Isole Made in Mediaset, è che sono disorganizzate e con evidenti falle autorali… L’edizione del 2015, era stata organizzata discretamente bene, e infatti è andata bene nonostante la conduttrice… La perfezione, sarebbe un ritorno della Ventura e un’organizzazione più adeguata, ma a ste cose in Mediaset non ci arrivano…



10. silvia ha scritto:

15 giugno 2017 alle 04:18

simona, non sputare sul piatto dove mangi!!! ringrazia mediaset che ti ha raccolto,,questo tuo sparlare non ci piace……..hai nostalgia della rai????? vedi se ti si riprendono!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.