2
giugno

C’è qualcuno: il docufilm su Rigopiano di Michele Santoro in prima serata su Rai 2

Rigopiano

Rigopiano - Soccorsi

Sei mesi dopo. Stasera su Rai2, in occasione della Festa della Repubblica, verrà trasmesso il docufilm “C’è qualcuno” scritto da Michele Santoro, realizzato con filmati originali dei Vigili del Fuoco. Nei panni di narratore ci sarà l’attore Alessandro Haber mentre le musiche sono state curate dal premio Oscar Nicola Piovani.

Tutto il girato è stato raccolto grazie alle piccole telecamerine GoPro montate sui caschi delle squadre di soccorso, oltre alle riprese immediate con i telefonini e alle telecamere vere e proprie, accorse intorno alla zona dell’Hotel Rigopiano, subito dopo la valanga.”C’è qualcuno” è il grido che accompagna le fotoelettriche e le torce di chi si fa strada nel freddo e nel buio dell’albergo, sepolto dalla neve.

La tragedia di Rigopiano, di cui si sta occupando anche Taodue per una fiction, sarà ricordata soprattutto attraverso le storie dei quattro bambini rimasti incastrati nelle stanze del resort, tra i tanti da salvare, estratti tutti vivi. “Un bambino salvato diventa, in quei momenti, tuo figlio. Un adulto morto è un parente che ti lascia“, raccontano i Vigili protagonisti dei soccorsi. I familiari delle 29 vittime, inizialmente contrari, dopo aver visto in anteprima il documentario, hanno riconosciuto il valore e il senso del lavoro. Santoro, autore del progetto insieme ad Alessandro Renna, ha dichiarato:

“Non deve accadere che la ‘retorica sui valorosi soccorritori’ cancelli i morti, la sofferenza dei sopravvissuti e la ricerca e l’accertamento di eventuali responsabilità. Questo nostro film non celebra né il potere costituito né gli eroi, celebra i non eroi: i Vigili del fuoco che si sono infilati in quei buchi, i sopravvissuti che si preoccupavano più della salvezza degli altri che di loro stessi, e quei bambini che hanno resistito nel buio tenendosi per mano“.



Articoli che potrebbero interessarti


Michele Santoro
M, Michele Santoro crolla negli ascolti. Ma pensa già al futuro in Rai con Travaglio e Gabanelli


Michele Santoro
CdA Rai: 236 i candidati per i posti di nomina parlamentare. Ci sono anche Santoro, Minoli e Del Noce


Carlo Conti
Rai: via libera ai palinsesti primaverili 2018. Ci saranno La Corrida, The Voice, Made in Sud. E torna Santoro


Michele Santoro, M
M, Michele Santoro torna su Rai3: «Nei talk show c’è Kamasutra di politici. Prima ero un Padreterno, ora ho un incastro contrattuale»

2 Commenti dei lettori »

1. Srich ha scritto:

2 giugno 2017 alle 21:45

Pare tutto così non necessario.



2. controcorrente ha scritto:

3 giugno 2017 alle 11:32

mai giudicare prima di aver visto.. e infatti ieri sera l’ho visto.. e l’ho trovato una docu eccezionale.. priva di sensazionalismi e orpelli.. Son stati giorni e giorni con dirette interminabili a ripetere le stesse cose.. ma mai come una docu-fiction come questaci si poteva rendere conto del lavoro fatto dai vigli del fuoco !!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.