2
giugno

Doc Martin: su Rai 3 tornano le avventure di un misantropo rubato al cinema

Doc Martin

Doc Martin

Con l’arrivo della bella stagione anche Rai 3 rispolvera alcune serie tv pronte a far compagnia al pubblico, orfano dei programmi andati in vacanza e pronto a godersi storie rilassanti con protagonisti ben riconoscibili. E da domani, sabato 3 giugno 2017, alle 11.10 torna Doc Martin, colui che già in passato si è fatto riconoscere per quel suo caratteraccio impossibile.

Doc Martin: da sabato 3 giugno 2017 alle 11.10 la settima stagione su Rai 3

La genesi di questo personaggio è curiosa: il dottor Martin Ellingham, interpretato da Martin Clunes, è la versione televisiva del dottor Bamford del film L’Erba di Grace, a cui prestò il volto nel 2000 sempre lo stesso attore. Con il passaggio dal grande al piccolo schermo il dottore è diventato il protagonista assoluto del racconto, incentrato sul suo modo atipico di rapportarsi ai pazienti e non solo.

Doc Martin: la trama

Burbero, scontroso, molto “orso”, misantropo e diffidente nei confronti del prossimo, questo chirurgo di Londra si trasferisce nella cittadina costiera di Portwenn, in Cornovaglia, per diventarne il medico di base. Sotto la dura scorza professionale Doc Martin ha un cuore buono e i paesani riescono a capirlo, così come chi gli sta più vicino.

Nella settima stagione, però, l’uomo capirà di dover cambiare per il bene della sua relazione con Louisa (Caroline Catz) e deciderà di vedere un terapista. A spronarlo più di tutti Zia Ruth (Eileen Atkins), che organizzerà per lui un appuntamento con la dottoressa Rachel Timoney (Emily Bevan), new entry di stagione.

La serie inglese, che ha debuttato su ITV nel 2004, è composta da sette stagioni e da un film tv natalizio, per un totale al momento di 54 episodi. Ma sono in programma ancora due stagioni e negli scorsi mesi il protagonista Martin Clunes ha annunciato che la nona stagione, prevista per il 2018, sarà quella conclusiva.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Ricchi e Poveri, Gad Lerner
Ricchi e Poveri: Gad Lerner mostra le disuguaglianze e cerca i contrasti. Ma la soluzione non c’è


I Dieci Comandamenti
I Dieci Comandamenti: Iannacone nell’access prime time domenicale di Rai3 con nuove inchieste. La Terra dei Fuochi apre il ciclo


Michele Santoro
Santoro torna su Rai 3 con un’inchiesta sul ‘Giglio Magico’ di Renzi e lancia una stoccata a mamma Rai: “stato confusionale del Servizio Pubblico”


Report, Sigfrido Ranucci.
Report: Ranucci indaga sull’attendibilità dell’etilometro e sul cioccolato. Ecco le nuove inchieste

4 Commenti dei lettori »

1. doneganagabriella ha scritto:

11 settembre 2017 alle 13:31

Oggi, 11 settembre speravo di vedere le successive puntate di Doc Martin, per me piacevolissimo, con lo scorbutico Doc, ma al suo posto
c’e’ Augias, un programma piacevolissimo, ma ho nostalgia del Doc,
quando potro’ rivederlo? Anche perche’ nelle ultimissime puntate, dopo
che a Dpc gli e’ nato un figlio mi e’ sembrato un po’ meno scorbutico,
probabilmente addolcito un pochino dal suo piccolo bambino. Mi sapreste dire quando continuera? Grazie Gabriella Donegana



2. gavina massardo ha scritto:

13 settembre 2017 alle 15:52

vorrei sapere quando andranno in onda le nuove puntate di doc martin
su rai tre



3. ntpic ha scritto:

2 ottobre 2017 alle 22:31

Vogliamo rivedere la 7′ serie Doc. Martin: a quando? Ottimo orario di trasmissione e piacevoli trame nel poco che offre la TV!



4. alberto bordini ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 13:37

vorrei sapere per quale motivo la Rai ha interrotta la serie dott. Martin in settembre. Forse per dare spazio a improponibili performances dei preistorici Augias e Mirabella o proporci soliti polpettoni etnico/gastronomici/politici.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.