19
maggio

Sky Go, Premium Play e Netflix anche all’estero: l’Europa abolisce il geoblocking

Tv on demand

Servizi on-demand fruibili in tutta Europa, senza frontiere. Stavolta anche gli euro-scettici non potranno trascurare la novità. Il Parlamento Ue ha dato il proprio via libera alla cancellazione del cosiddetto “geo-blocking”, la barriera digitale che limitava il consumo di contenuti online al Paese di residenza. La liberalizzazione riguarderà – per periodi limitati di tempo – piattaforme quali Netflix, Sky Go, Premium Play, HBO Go e Spotify.

L’approvazione della norma è arrivata con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astenuti. L’accordo consentirà di consultare i principali servizi d’intrattenimento online in qualunque Paese dell’Unione e non solo dove l’abbonamento alla piattaforma on-demand è stato sottoscritto. Calcio, film e serie Tv saranno disponibili anche in vacanza o in viaggio: finora non era possibile dato che le licenze sui diritti d’autore possono essere diverse da un paese all’altro.

L’accesso esteso, però, avrà un vincolo: sarà infatti limitato a soggiorni temporanei all’estero per vacanza, studio o lavoro. Per questo è previsto che i fornitori di servizi con contenuti online possano prendere misure “efficaci e ragionevoli” per verificare che l’abbonato non si sia trasferito definitivamente in un altro paese Ue e quindi stia abusando della ‘licenza’. Il controllo della carta d’identità, i dettagli di pagamento e le informazioni postali o sull’indirizzo IP sono alcuni dei metodi che potranno essere utilizzati a tale scopo (con specifiche ed auspicabili tutele sul trattamento dei dati personali).

Ad essere interessati saranno solo i servizi a pagamento, fronte sul quale sono in arrivo ulteriori novità. Dal 15 giugno prossimo, infatti, entrerà in vigore l’abolizione del roaming (secondo quanto stabilito dal Parlamento di Strasburgo lo scorso mese di aprile). I consumatori potranno quindi telefonare e navigare in Internet all’estero con il piano tariffario sottoscritto nel proprio Paese. Secondo le previsioni, tale norma potrebbe favorire proprio l’utilizzo dei servizi on demand.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Premium on Demand, Fastweb TV, Alice Home TV e Rai.tv
LA GUERRA TELEVISIVA SI SPOSTA SUL CAMPO DELL’ON DEMAND: PREMIUM ON DEMAND, ALICE HOME TV E FASTWEB TV A CONFRONTO


Mediaset Web Tv - da Dicembre
MEDIASET WEB TV: DA DICEMBRE CANALI FREE E PAY DEL BISCIONE FORSE SULLA RETE


Mediaset Premium - Alice Home Tv
PROVE TECNICHE DI CONVIVENZA: MEDIASHOPPING SUL DTT TELECOM, MEDIASET PREMIUM SU ALICE HOME TV


Alice Home TV - Premium Gallery - AirPlus TV - Cartapiù @ Davide Maggio .it
PREMIUM GALLERY SULL’IPTV DI ALICE, CARTAPIU’ A AIRPLUS: LE NOVITA’ DAL MONDO DELLE PAY TV SU DTT

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.