16
maggio

Ilaria Dallatana: «A me piace il trash e siamo riusciti a portarne un po’ su Rai2»

Ilaria Dallatana

Ilaria Dallatana

Questa volta, forse, c’è stato un eccesso di sincerità. Ilaria Dallatana si è lasciata andare sin troppo durante un incontro con gli studenti del corso di giornalismo e cultura editoriale nell’Università di Parma. Stando a quello che riporta La Gazzetta di Parma, la direttrice di Rai2 ha ammesso:

A me piace il trash in televisione e non mi vergogno ad ammetterlo. A Rai2 siamo riusciti a portare un po’ di trash”.

Affermazioni precise seguite poi da ulteriori delucidazioni:

“Quelli che guardano i cosiddetti programmi trash sono un segmento del pubblico [...] Per me la cultura in tv è la cultura di fare tv. Non è la capacità di imporre una cultura non televisiva in televisione, perché se una persona vuole assistere ad una rappresentazione teatrale, deve andare a teatro.

E’ vero che guardando Il Collegio, Sbandati, Detto Fatto, Pechino Express e Furore, i suoi gusti balzano all’occhio, tuttavia, visto i fucili spianati che puntualmente attendono dirigenti e artisti Rai, sarebbe stato consigliabile che la direttrice si esprimesse con una perifrasi, meno di impatto, per definire alcuni sapori della programmazione di Rai2.

E, in effetti, non è tardata ad arrivare la prima reazione. Il segretario nazionale dell’Usigrai Vittorio di Trapani ha twittato:

A proposito, l’ex produttrice dell’Isola dei Famosi, nello stesso incontro, aveva fatto sapere di essere stata chiamata dalla tv pubblica per “riportare i giovani su Rai2 e cercare di rinnovare l’informazione”, obiettivi che considera raggiunti con trasmissioni come Il collegio e Nemo, definito in maniera azzardata come “il programma di informazione che fa più ascolti, in quanto conduce una partita diversa da quella dei talk show”.

Ciò lascia presagire una conferma dello show di Enrico Lucci nella prossima stagione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Ilaria Dallatana
ILARIA DALLATANA: PUNTAVO AD UN 5% PER NEMO MA SONO FIDUCIOSA. NICOLA PORRO? PER SEMINARE COSI TANTI VELENI EVIDENTEMENTE NON E’ CONTENTO DI QUELLO CHE FA ORA


Ilaria Dallatana
PALINSESTI RAI 2: NEL 2017 NUOVA CONDUZIONE ‘FAMOSA’ PER MADE IN SUD, ARRIVANO NOVITA’ MUSICALI E ON THE ROAD


enrico lucci
RAI2: ROCCO SCHIAVONE AL MERCOLEDI, NEMO SI SPOSTA AL GIOVEDI. SUNDAY TABLOID IN SECONDA SERATA DALL’8 DICEMBRE


Cast Nemo
NEMO – NESSUNO ESCLUSO: ENRICO LUCCI PORTA IL MIX INCHIESTA-INTRATTENIMENTO SU RAI2. CON LUI VALENTINA PETRINI E GIORGIO MONTANINI

5 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

16 maggio 2017 alle 16:49

Diciamo che con trash si sta facendo di tutta l’erba un fascio. C’è trash e trash. Se intendiamo ironia anche un pò sciocca ma divertente, vedi Sbandati ma anche Detto Fatto e i suoi personaggi, ci sta ma se la intendiamo come trash volgare e basato più sui personaggi che su ciò che si dice, meglio che la Dallatana non sia così contenta.



2. xxxxx ha scritto:

16 maggio 2017 alle 17:06

Quindi la maleducazione di Tina nei confronti dei sudamericani e i reality falsi a danni dei contribuenti vanno bene mentre le scene gay de “Le regole del delitto perfetto” no? Io non posso credere che una direttrice di una rete televisiva pubblica dica queste stronzate, nella televisione deve esserci spazio per tutto, dal divertimento alla cultura. L’ipocrisia della RAI non si smentisce mai.



3. sboy ha scritto:

16 maggio 2017 alle 20:59

Si prospettano tempi duri per la Dallatana. A settembre la sua Rai 2 sarà orfana di due pezzi da 90 come la Gialappa’s e Nicola Savino, in ritorno a Mediaset (Italia1)



4. FedEx ha scritto:

16 maggio 2017 alle 22:17

@sboy la Gialappa’s dovrebbe rimanere…poi sarebbe un ritorno assurdo per loro visto che sono andati via l’anno scorso da Mediaset…



5. Michele ha scritto:

17 maggio 2017 alle 00:50

Pur condividendo (in parte) ciò che voleva dire, non tutti hanno il lusso di potersi permettere di andare a teatro. Quindi, ben vengano gli spettacoli teatrali in TV.
Un eccesso di entusiasmo può portare a scivoloni grossolani che potrebbero costar caro.

@sboy la Gialappa’s non è che andasse così bene ultimamente su Italia 1.
Savino, beh… contenti loro. Con Alvin già nella loro scuderia, non fanno altro che prendere un doppione.

Questo comunque è sintomo della totale stagnazione della TV (e non solo quella, purtroppo) italiana.
Sempre gli stessi nomi. Sempre gli stessi programmi (mai come adesso con tutti questi revival a catena).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.