27
aprile

Dalla Parte degli Animali: Michela Vittoria Brambilla debutta su Rete 4

michela brambilla e berlusconi

Michela Brambilla e Berlusconi

Dall’ovile di Arcore ai canili italiani. Dopo la campagna per salvare gli agnelli dal pranzo pasquale promossa dalla Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente (insieme a Silvio Berlusconi in versione “balia per capretti”), la sua fondatrice e presidente Michela Vittoria Brambilla diventa conduttrice del nuovo programma Dalla Parte degli Animali, in partenza sabato 29 aprile alle 11 su Rete 4.

Si tratta di otto puntate da trenta minuti ciascuna in cui l’ex ministro si occuperà di trovare casa a cani e gatti abbandonati, in cerca di famiglie disposte ad adottare alcuni tra i numerosi cuccioli, provenienti dalle strutture di accoglienza presenti sul nostro territorio. Dalle pagine di TV Sorrisi e Canzoni, la parlamentare di Forza Italia racconta di vivere in una sottospecie di “rehab” per animali:

“Oggi ho ’soltanto’ 12 cani, perché due sono morti di vecchiaia, e mi sono rimasti 34 gatti. Sono animali che ho trovato feriti, malati, randagi o salvati da un triste destino, come le sette capre che dovevano diventare pranzi pasquali. Ma ho anche due agnellini, due asinelli, tre cavalli, due conigli, due daini, un’oca e circa 250 piccioni”.

Mission della nuova rubrica di Videonews: la lotta all’abbandono e al randagismo, incentivando l’adozione nei canili. Ogni appuntamento sarà una vetrina per cinque amici a quattro zampe che aspettano di trovare una casa. Nella prima puntata, registrata nel canile di Monza, ci saranno un “cane vecchietto”, un cane del Sud -dove il randagismo è più diffuso-, alcuni cani recuperati dopo essere stati chiusi in una scatola, una combriccola di porcellini d’India e una giovane gatta. Inoltre, ogni settimana non mancheranno un paio di servizi sui migliori amici dell’uomo “famosi”: all’esordio il Jack Russel di Francesco Facchinetti e uno sui cani eroi di Rigopiano.

L’impegno della trasmissione continuerà poi al di fuori del piccolo schermo, postando sui relativi canali social le cinque pillole degli animali proposti in puntata. Sarà possibile rivedere ogni episodio in replica la domenica alle 10 su Mediaset Extra, alle 14 sempre su Rete 4, e alle 16.20 su La5.



Articoli che potrebbero interessarti


dmlive_23dicembre2010
DM LIVE24: 23/12/2010. PIPPO E’ CONFUSO, LA PULEDRA E’ INCAPPONATA, LA PEREGO E’ RIMBRAMBILLITA, FAZIO E’ UN MAGGIORDOMO, TROIANO E’ TROISI


DM Live 24 24 Novembre 2010
DM LIVE24: 24/11/2010. TOTO SANREMO, TOTO LET’S DANCE


Maria Vittoria Brambilla @ Davide Maggio .it
LA BRAMBILLA E LA TV CHE NON C’E’ PIU’


Dalla Parte degli Animali: Michela Vittoria Brambilla debutta su Rete 4
LA TV DELLA LIBERTA’

6 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

27 aprile 2017 alle 16:20

Berlusconi che è diventato animalista
Ma l’avete vista la faccia che ha abbracciando l’agnellino ?
Insopportabile
In 40 anni di tv commerciale ha pubblicizzato qualunque cosa in televisione e ora fa l’animalista
Facile con i miliardi di euro che ha guadagnato ….anche con le pubblicità delle carni…
Ma che schifo fa!!!



2. rds ha scritto:

27 aprile 2017 alle 16:26

mi sembra un esperimento intelligente, ma forse la collocazione-test poteva essere un’altra. Mi sembra evidente che il nuovo programma di Rete4 sfrutta il brand “Dalla vostra parte”, quindi perché non provare a trasmetterlo in access?



3. Lorenzo ha scritto:

27 aprile 2017 alle 17:20

Rete4 deve rafforzare il daytime settimanale.
Lo avrei visto meglio alle 18:00 dal lun al ven.



4. RoXy ha scritto:

27 aprile 2017 alle 17:31

@Luca: hai perfettamente ragione, quell’uomo non è più in sè.



5. Fra X ha scritto:

27 aprile 2017 alle 18:36

Ma è vero che esiste una puntata di “Telemike” di fine anni 80 in cui la Brambilla offre una capra ad un varano!?!



6. Tv anni80e90 ha scritto:

27 aprile 2017 alle 23:19

Versione stupida ,



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.