2
aprile

Cucine da Incubo 5: Joe Bastianich aiuterà Antonino Cannavacciuolo a salvare “la principessa” in pericolo? (foto)

Cucine da Incubo 5 - The Princess

Cucine da Incubo 5 - The Princess

Nella terza puntata di Cucine da Incubo 5, in onda in prima visione sul Nove domenica 2 aprile 2017, Antonino Cannavacciuolo fa tappa a Reggio Calabria supportato da Joe Bastianich. I due tenteranno di rimettere in sesto il The Princess, ristorante che Aurora ha aperto nel 2008 vicino al bar gestito insieme al marito per quarant’anni.

Cucine da Incubo 5, terza puntata: la storia del The Princess

Nonostante il parere contrario della famiglia, Aurora ha investito molto nel suo locale e i risultati, all’inizio, le davano ragione. I primi tempi il ristorante andava a gonfie vele, Aurora era felice e nel suo locale riusciva a vivere il suo sogno: essere la Principessa Aurora. Convinta di discendere da una famiglia nobile genovese, Aurora si è sempre comportata come un’aristocratica. Anche il suo abbigliamento vuole rispecchiare questa nobiltà, lei stessa accoglie i clienti come se li stesse ospitando per un ballo di corte nel suo castello e il suo tratto distintivo è la generosità. Tutti coloro che la frequentano, compresa la figlia Santina e il nipote Samuele che lavorano con lei, la chiamano Principessa, soprannome che l’ha resa famosa in Calabria e fuori.

Non tutti i sogni, però, sono destinati a durare a lungo. Oggi il The Princess è in crisi e la sua proprietaria non sa come rinverdire i fasti di un tempo. A suo parere il locale va male per via dello scarso supporto di colleghi e parenti e riesce a restare a galla solo grazie alla sua presenza. Secondo i collaboratori e i famigliari, invece, anche Aurora ha le sue colpe. I menù proposti sono abbondanti e sottocosto: non consentono di fare guadagni né di garantire una servizio di qualità. Ma Aurora, memore del suo passato di ristrettezze, continua a essere generosa con i clienti, donare è nel suo dna, un atteggiamento che, però, va in contraddizione con la gestione economica del locale.

Aurora sembra non accorgersi di quanto questo suo atteggiamento danneggi il locale, perché è convinta che la sua presenza e i suoi modi di fare e di intrattenere i clienti – spesso balla e canta – possano bastare a soddisfarli e convincerli a tornare. A questi problemi si aggiungono poi le discussioni interne allo staff. Infatti, tanto la Principessa è carina e disponibile con i clienti, quanto è dura e intransigente con i suoi dipendenti. Le liti nascono soprattutto con la figlia Santina e il nipote Samuele, gli unici che cercano di tenerle testa. Peraltro, quando la pressione del servizio si fa sentire, al The Princess sono in pochi quelli che riescono a mantenere la calma e, come se non bastasse, l’assenza di un caposala crea disordine e caos anche nel servizio ai tavoli, con conseguenti lamentele e critiche da parte dei clienti.

Il The Princess oggi è un locale che vive del ricordo dei suoi passati successi. Ma l’intervento di Chef Cannavacciuolo, aiutato da Joe Bastianich, che offrirà il suo punto di vista da imprenditore nel campo ristorazione, potrà aiutare Aurora?

Cucine da Incubo 5: il prima e il dopo del The Princess

Vista la verve della protagonista Aurora la puntata non dev’essere stata facile da gestire, considerati soprattutto i risultati. Stando alle recensioni presenti su TripAdvisor, infatti, l’avvento dei due giudici di MasterChef non ha reso immune il The Princess dalle critiche: gli ultimi giudizi riscontrabili sono negativi, e ve li riportiamo di seguito.

“Sono stato in questo Ristorante con amici e abbiamo deciso di fare il giro pizza a soli €10 con antipasti, pizze e bibite senza limit. Gli antipasti a mio avviso non sembravano freschi. Anche la birra che ci hanno servito non era buona, nel senso che sembrava la classica birra economica da lattina. Per quanto riguarda invece la pizze, erano abbastanza buone. Il problema a mio avviso era la troppa attesa tra una pizza e l’altra. Il personale era disponibile ma un po’ particolare. Insomma, tanta quantità anche se la qualità dei prodotti per me rimane dubbia considerando i prezzi”

“Chiamiamo per prenotare il giorno dopo (sabato) che avevano fatto l’inaugurazione del locale dopo il programma cucine da incubo,per vedere come era stato rinnovato il locale. Entriamo e ci fanno salire direttamente all’ultimo piano (pizzeria) dove cucine da incubo non ci sara’ entrato proprio! Le tovaglie erano nere ma cosi nere della polvere che avevano sopra che nemmeno si vedeva piu’ il colore giallo…e gia li volevamo scappare…Iniziano a portarci gli antipasti (un piatto l’uno con dentro una mozzarella in carrozza,un tramezzino senza sapore,4 arancinetti al ragu’ che secondo me erano acidi e 3 alla nduja nemmeno provati…). Vabbe’ penso…ora mangiamo la pizza…al che ci arriva la brocca della ” coca cola” che coca cola non era…Chiediamo alla cameriera se gentilmente puo’ portarci la coca cola chiusa in lattina e l’avremmo pagata a parte…ci dice che non ce n’e'…Noi diciamo che ci alziamo e ce ne andiamo e allora lei dice:un’attimo che chiedo…Torna dopo 10 minuti , va in cucina e torna con una bottiglia di coca cola dicendo che era l’ultima…la bottiglia era pero’ gia aperta e quando andiamo a versarla era sgassata e dello stesso sapore di quella della brocca…facciamo presente che ci sentiamo presi in giro e che ci siamo accorti della furbata e lei ci fa capire che non e’ stata lei,ma qualcun altro…indignati,ci alziamo,andiamo alla cassa a chiedere il conto per gli arancinetti (eravamo due famiglie-2 adulti e due bambine) e paghiamo 20 euro…. A mai piu’!!!!”

“Io non riesco a comprendere voti così alti. Si vede che non avete mai mangiato in una pizzeria sufficientemente decente”

E dire che prima dell’avvento di Cucine da Incubo le cose, sempre stando alle recensioni, non andavano poi così male, vista la presenza di molti giudizi positivi. Che l’avvento della tv abbia creato troppe ed irrealistiche aspettative?



Articoli che potrebbero interessarti


Antonino Cannavacciuolo e Joe Bastianich
Cucine da Incubo 5: ospiti famosi in soccorso di Antonino Cannavacciuolo. Ecco chi sono


Cucine da Incubo 5 - Il Pappagallo (da Facebook)
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo a Crema per salvare Il Pappagallo (foto)


Cucine da Incubo 5 - Knam e Cannavacciuolo
Cucine da Incubo 5: a Pasqua Antonino Cannavacciuolo gusta Le Mille Bontà insieme ad Ernst Knam (foto)


Antonino Cannavacciuolo
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo nella tana del lupo (foto)

1 Commento dei lettori »

1. Travis ha scritto:

2 aprile 2017 alle 18:35

Io sono di Reggio e ci sono stato una volta… ovviamente non sono tornato. Di buono in quel locale fanno solo le pizze. Tutto il resto non va. Non so però dopo il programma. Cucine da incubo ci è andato solo perchè la proprietaria è un personaggio, tutto qui. Non sarà cambiato nulla. Tranne u bel pò di pubblicità per “La principessa” (che gi stranamente è famosa in tutta la città).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.