28
marzo

APB – A tutte le unità: la lotta al crimine diventa high-tech, nel nuovo procedural in arrivo su Fox

apb serie tv

APB - A tutte le unità

Uno stravagante magnate si oppone con spavalderia alle regole dell’establishment, iniziando, ad esempio, con il farsi carico del sistema di sicurezza nella città di Chicago. Non stiamo parlando di Donald Trump – che pure qualche mese fa ha minacciato di inviare i federali per porre fine alla “carneficina” dilagante nella metropoli – bensì di un certo Gideon Reeves e della premessa su cui poggia APB – A tutte le unità, il nuovo procedural poliziesco del quale è protagonista, in arrivo alle 21.50 di questa sera su Fox (Sky, canale 112).

APB – A tutte le unità: un protagonista trumpiano per una trama ispirata alla cronaca

Interpretato da Justin Kirk (Weeds, Wayward Pines, Modern Family), Gideon Reeves è un imprenditore multimilionario della Silicon Valley che, dopo la morte del suo migliore amico durante una rapina, decide di prendere le redini del tredicesimo distretto di polizia di Chicago, ormai sopraffatto dalla spirale di crimine, corruzione e omertà che dilania la città. Il suo obiettivo è scovare il colpevole dell’omicidio e ristabilire la tranquillità per le strade di Chicago, concretizzando al contempo il suo sogno di bambino: creare un arsenale futuristico e degno di un film di James Bond. Tra droni per la vigilanza, armi elettriche e un’innovativa app che sostituisce il 911 (il 113 statunitense), Reeves rivoluzionerà la lotta al crimine, aiutato dalla sagace detective Theresa Murphy (Natalie Martinez, Kingdom, Under the Dome). La missione più difficile, però, sarà smentire lo scetticismo degli agenti di vecchia guardia.

Per quanto i tratti trumpiani di questo personaggio siano numerosi, l’idea del creatore David Slack (Lie to Me, Person of Interest) è nata piuttosto da un articolo del New York Times intitolato Who runs the streets of New Orleans? e incentrato sulla simile vicenda di un magnate della Louisiana. Composta da 12 episodi e diretta da Len Wiseman (Lucifer, Sleepy Hollow), APB – A tutte le unità ha da poco debuttato anche oltreoceano. Mentre la serie è intenta a chiedersi se per un futuro pacifico conti più la tecnologia oppure la tenacia umana, c’è chi l’ha già archiviata come un bluff in cui la forzatura high-tech finisce per oscurare il meccanismo avvincente del procedural.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


son of zorn
Son of Zorn: le piacevoli (dis)avventure di un eroe animato catapultato nel mondo reale


Mr Robot 2
Mr. Robot 2: il cyber-thriller torna ancora più dark su Premium Stories


The Intern
The Intern: un’atipica apprendista magistrato alleggerisce il giovedì europeo di FoxCrime


Iron Fist
Iron Fist: l’ultimo Difensore arriva su Netflix ma non convince

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.