15
marzo

La Porta Rossa: anticipazioni ultima puntata di mercoledì 22 marzo 2017

La Porta Rossa - Gabriella Pession e Lino Guanciale

La Porta Rossa - Gabriella Pession e Lino Guanciale

Il confine tra la vita e la morte su Rai 2 ha una forma e un colore: è La Porta Rossa, quella che il commissario Leonardo Cagliostro (Lino Guanciale) decide di non oltrepassare, per restare al mondo sotto forma di fantasma e smascherare il suo assassino. La coproduzione Rai Fiction – Velafilm coniuga noir e paranormale e terrà compagnia al pubblico per sei prime serate. A seguire tutte le anticipazioni, puntata per puntata.

La Porta Rossa: anticipazioni sesta ed ultima puntata di mercoledì 22 marzo 2017

Vanessa è sconvolta per la morte di Raffaele e Anna sospetta che sia legata a quella di Ambra. Mentre Cagliostro segue una sua pista, Diego scopre chi ha visto per ultimo Raffaele. Mentre Vanessa viene interrogata da Diego e Stella, sta per compiersi la visione che Cagliostro ha avuto davanti alla porta rossa: il suo assassino, con la pistola puntata contro Anna, confessa di averlo ucciso e perchè.

…:Anticipazioni Precedenti:…

La Porta Rossa: prima puntata di mercoledì 22 febbraio 2017

Leonardo Cagliostro è un commissario di polizia dotato di grande talento investigativo, ma insofferente alle regole, sposato con Anna, magistrato dal carattere sicuro e determinato. Una sera, durante un incontro con un informatore, Cagliostro viene misteriosamente ucciso. Ma gli viene concessa una seconda opportunità: Cagliostro ritorna nelle vesti insolite di fantasma per indagare sulla sua morte e salvare la vita di sua moglie, seriamente in pericolo. La morte di Cagliostro arriva nella vita di Anna con un tempismo terribile e, oltre al dolore, accende in lei rabbia e odio. Nei confronti di suo padre Elvio (Tommaso Ragno), che non ha mai accettato Cagliostro come genero e non lo accetta nemmeno ora da morto, e soprattutto nei confronti di Cagliostro stesso, che l’ha lasciata nel momento peggiore. La scomparsa di Cagliostro divide anche gli agenti della Mobile: c’è chi è addolorato e vuole vederci più chiaro, e chi, come l’Ispettore Paoletto (Gaetano Bruno), crede addirittura che quella morte il commissario se la sia cercata. Vanessa è l’unica che può aiutare Cagliostro a scoprire chi lo ha ucciso e salvare sua moglie. Per questo il commissario è costretto a sconvolgere la sua vita. Per la ragazza non è per nulla facile accettare l’idea di interagire con un morto: se fino al giorno prima conduceva un’esistenza normale – usciva con il suo gruppo di amici e frequentava il ragazzo più ambito di Trieste – ora teme di essere pazza. O maledetta. Nel frattempo, Anna scopre di essere incinta di Cagliostro.

La Porta Rossa: seconda puntata di venerdì 24 febbraio 2017

Come in un incubo, Cagliostro assiste al proprio funerale. Al cimitero il commissario è sorpreso da uno strano incontro: Jonas (Andrea Bosca), un giovane uomo dall’aria misteriosa rimasto come lui intrappolato in questa vita, gli rivela come poter intervenire, seppur debolmente, nel mondo. Tuttavia, quello che può fare da solo non è abbastanza per condurre un’indagine: per gli inquirenti il suo omicidio è stato causato dalla sparatoria con il Messicano, e per questo archiviato da Piras, nonostante le proteste dei suoi vecchi colleghi, Stella (Elena Radonicich) e Lorenzi (Fausto Sciarappa). Cagliostro è costretto così a chiedere nuovamente aiuto a Vanessa e ritorna da lei, ma questa volta la ragazza è pronta ad accettare quello strano rapporto. Intanto gli effetti personali di Cagliostro fanno partire una ricerca parallela non ufficiale: quella di Anna, che vuole scoprire i segreti della vita di suo marito negli ultimi mesi.Ognuno dei colleghi di Cagliostro nasconde un segreto e ognuno di loro potrebbe essere il suo assassino. I sospetti del commissario si concentrano, però, sull’ispettore Paoletto, con il quale ha avuto sempre un pessimo rapporto. Cagliostro lo vede in compagnia di persone poco raccomandabili e vuole vederci chiaro. Allo stesso tempo, Anna sta scoprendo i segreti di suo marito. Ferita e delusa, la donna si avvicina a Piras, che da sempre prova qualcosa per lei. Anche Vanessa ha messo in discussione ogni sua certezza da quando ha incontrato Cagliostro: ha lasciato Raffaele (Raniero Monaco di Lapio), si è allontanata dai suoi soliti amici, si è avvicinata a Filip (Pierpaolo Spollon) – un compagno di scuola considerato quasi un alieno dal resto della classe – e ha incominciato ad avere strane visioni sul suo passato. Cagliostro sta diventando per lei un amico e per la prima volta è Vanessa a chiedere il suo aiuto: vuote scoprire la verità sui suoi genitori e sulla loro morte.

La Porta Rossa: terza puntata di mercoledì 1° marzo 2017

Sconvolta dalle scoperte sulla vita segreta di suo marito, Anna decide di andare a fondo e intraprende un’indagine personale: decide di esplorare quel mondo che Cagliostro le aveva tenuto nascosto, fatto di misteriosi appartamenti e squallidi nightclub. Allo stesso tempo, Vanessa si mette sulle tracce di sua madre che credeva morta. Insieme a Filip si introduce nella clinica in cui la donna risulta essere ricoverata. Cagliostro scopre che la sua collega Stella nasconde un segreto e, con l’aiuto di Vanessa, insinua in Paoletto il sospetto che la poliziotta possa essere coinvolta nel suo omicidio. Durante la perquisizione in casa di Cagliostro, stabilita da Piras, viene trovato qualcosa di molto compromettente che infanga la memoria del commissario. In Questura tutti sono ormai convinti che il commissario Cagliostro fosse la talpa che passava informazioni riservate ai criminali. Persino il vicequestore Rambelli, che lo ha sempre considerato come un figlio, inizia a credere che il migliore dei suoi uomini avesse effettivamente una doppia vita. Anna non si capacita, non accetta di avere vissuto accanto a un uomo corrotto e si confida con Stella, poco prima di scoprire che lei e Cagliostro erano amanti. La rabbia e la delusione di Anna la spingono a ipotizzare un’interruzione di gravidanza. Cagliostro, scoperte le sue intenzioni, tenta disperatamente di dimostrarle che l’ha amata e che la ama ancora molto: prova a lanciarle dei segnali per impedirle di abortire. Vanessa, insieme alla zia, parte da Trieste per conoscere la donna che l’ha abbandonata: l’incontro con sua madre si rivela una grande delusione.

La Porta Rossa: quarta puntata di mercoledì 8 marzo 2017

Vanessa, delusa dall’incontro con sua madre, cerca di ritornare alla vita prima dell’incontro con Cagliostro. Evita Filip e cerca, invece, di recuperare il rapporto con i suoi vecchi amici, che la invitano a una festa nella lussuosa villa di Raffaele, il suo ex ragazzo. Qui Vanessa viene a contatto con la pericolosa Red, la droga che sta mietendo vittime in città. In un incontro con Anna, Stella le rivela che Cagliostro non aveva smesso di amarla. Per questo motivo le aveva chiesto di interrompere la loro relazione. Le dà anche un’informazione importante: sa dove trovare Helena, la donna che Anna sta cercando nella speranza di ottenere informazioni sul passato di suo marito. Intanto Cagliostro è costretto a indagare sulle strane mosse dei suoi colleghi: il Natale si avvicina e Anna sarà presto in pericolo. Vanessa incontra Raffaele che le chiede scusa per come si è comportato con lei la sera della festa a casa sua. La ragazza affronta anche l’inaspettato ritorno della madre che le racconta la verità sul loro passato e sul motivo del suo abbandono. Ma c’è un’altra verità che sconvolge la ragazza: anche sua madre – come lei – può vedere e interagire con i morti. Vanessa è nuovamente in crisi e il suo nuovo rapporto con Filip ne risente. Nel frattempo Anna è in pericolo. A casa sua, davanti all’albero di Natale, come nella visione di Cagliostro davanti alla porta rossa, Anna è minacciata da un uomo con una pistola…

La Porta Rossa: quinta puntata di mercoledì 15 marzo 2017

Il killer di Cagliostro è ancora in circolazione e Anna è in grave pericolo: la donna inizia a percepire la presenza del marito vicino a lei. La madre di Vanessa le comunica che il contatto con i morti mette a rischio la vita di chi li vede e la ragazza, che da quando vede e parla con Cagliostro ha sempre più paura, continua ad aiutare Anna e a fornirle preziosi indizi di nascosto. Anna riprende così l’indagine sul traffico della Red e su Ambra Raspadori. Vanessa si avvicina di nuovo a Raffaele ma non sa che il ragazzo sta nascondendo qualcosa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Giampaolo Morelli è L'Ispettore Coliandro
L’Ispettore Coliandro – Il Ritorno: anticipazioni ultima puntata di venerdì 24 novembre 2017


Sotto Copertura - La Cattura di Zagaria
Sotto Copertura 2: anticipazioni ultima puntata di lunedì 6 novembre 2017


Giorgio Tirabassi
Squadra Mobile 2: anticipazioni ultima puntata di mercoledì 1 novembre 2017


L'Isola di Pietro_17
L’Isola di Pietro: anticipazioni ultima puntata di domenica 29 ottobre 2017

7 Commenti dei lettori »

1. Gaetana ha scritto:

25 febbraio 2017 alle 11:15

Ho visto le prime puntate de LA PORTA ROSSA, un miserevole plagio – inclusa la figura della medium (quanto più divertente Whoopi Goldberg! – del film GHOST del 1990. Non ci si poteva aspettare di più, visto che tra gli autori figura Lucarelli. Quello che fa rabbia è che i libri di Lucarelli si possono non qcquistare mentre i “prodotti” RAI li paghiamo noi, disgraziatissimi paganti del canone. Soldi rubati.



2. Lella ha scritto:

26 febbraio 2017 alle 17:42

Non sono così negativa come Gaetana, ma la fiction non è certo tra le migliori proposte negli ultimi tempi. La storia è un po’ noiosa e scontata, ma tutto sommato La porta rossa è meglio di tante altre fiction che la RAI ci ha propinato negli ultimi tempi, come: Un medico in famiglia 10, Braccialetti rossi, Che Diox ci aiuti, Come fai sbagli, C’era una volta Studio Uno, A un passo dal cielo, Don Matteo e…dulcis in fundo Baciato dal sole! E non ho citato tutte le melensaggini mal recitate che ci continuano a propinare a spese nostre.



3. mafalda ha scritto:

2 marzo 2017 alle 00:05

Non sono d’accordo con Gaetana. Si tratta di una bellissima e originalissima fiction: come puoi paragonarla al film ‘Ghost’?
Una fiction che inoltre valorizza gli stessi attori protagonisti, ossia la coppia Guanciale – Pession.



4. luciana ha scritto:

9 marzo 2017 alle 07:20

siamo travolti da valanghe di fiction scritte male recitate altrettanto male, ma come si fa ad ascoltare alcuni personaggi, tra l’altro insensatamente considerati grandi attori (coro giornalisti RAI ovviamente), che per mascherare il fatto di non saper recitare sussurrano (vedi Pession ed altri). Una maggiore professionalita da parte di registi sceneggiatori attori non guasterebbe almeno in rispetto di chi paga il canone.



5. grace ha scritto:

9 marzo 2017 alle 08:50

Non vi obbliga nessuno a seguire le fiction Rai ,migliori quelle Mediaset!! E basta con questo canone è una tassa! Siamo diventati il popolo delle continue lamentele!!



6. Alex ha scritto:

15 marzo 2017 alle 23:55

Bellissima fiction che non ti fa staccare lo sguardo per poterne seguire tutti i momenti fino alla conclusione di ogni puntata.



7. Elena ha scritto:

16 marzo 2017 alle 15:53

Sinceramente dalla Rai non mi aspettavo una fiction così intrigante e coinvolgente… A me piace e secondo me devono fare più spesso prodotti simili, soprattutto RaiDue che viaggia solo con serieTv americane. Non è che a Mediaset siano fantastiche e innovative le serie (ll Bello delle donne in chiave moderna è stato penoso, 200 serie di “Squadra antimafia”, L’onore e il rispetto, e via dicendo… la solfa è sempre quella). Attori come Garko, Arcuri e via dicendo sono meglio di Pession, Guanciale e gli altri? Non penso proprio. La Pession sussurra perchè sta recitando il ruolo di una donna che soffre e l’ho decisamente rivalutata da quando recitava in Capri.
Ben vengano serie come “La Porta Rossa”. Per chi ama il giallo, l’indagine e un po’ di fantasy è un buon prodotto. La colonna sonora poi è fantastica, anche la fotografia e la regia.
Di Ghost ha uguale solo la presenza della Medium, per il resto il personaggio fantasma c’è in diversi film e telefilm.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.