15
febbraio

Amici 2017, daytime 15 febbraio. Braga vs Riccardo: “Devi crescere, sennò vai a casa”

riccardo marcuzzo

Riccardo Marcuzzo

Lezioni comuni, scambi di vedute e una piacevole sorpresa: questi gli ingredienti della puntata odierna del daytime di Amici 2017. Rudy Zerbi ha qualcosa da dire ad Alessio Mininni. Il cantante non conosce il testo della canzone che gli è stata affidata da una settimana (Ordinary World dei Duran Duran) e l’insegnante non sembra intenzionato a lasciar correre. “Partiamo con il piede sbagliato“, dichiara  in modo contrariato. L’allievo prova a giustificarsi, affermando di essere stato impegnato con uno dei suoi inediti, ma Rudy lo stoppa bruscamente: “Le canzoni vi vengono date perché (…) vi aiutino a migliorare, a colmare lacune che avete”. Ascoltati alcuni passaggi del brano, il maestro ammonisce Alessio: “Fai attenzione, il tuo inglese è veramente agghiacciante“.

Amici 2017, a lezione con Braga.

Il professor Braga ha affidato ai cantanti l’incarico di rappresentare con un’immagine la visione d’insieme del loro essere artisti. Mentre Thomas Bocchimpani ha scelto la metafora del puzzle (“Dovevo rimettere assieme tutti i pezzi per ritrovarmi, per avere la soluzione”), Francesco Parrino ha puntato sul concetto evolutivo. “L’unico modo per raggiungere il mio obiettivo è quello di fare un passo indietro“, afferma spiegando la catena di scimmie raffigurate nella sua immagine. Al termine della lezione, Riccardo Marcuzzo, che per mancanza di tempo non ha svolto l’esercizio, critica alcuni lavori dei suoi colleghi: “Ho visto tante stron**te”. La replica del prof ha il sapore della polemica: “Almeno c’è qualcuno che lavora, Riccardo“.

Amici 2017, alla ricerca dell’energia.

Emanuel Lo esige dalle coreografie di Andreas Muller una grinta maggiore. “Quello di cui ho bisogno, che non ho visto qua è l’energia“, dice in riferimento al pezzo che gli ha assegnato da poco. Di fronte alla richiesta dell’allievo, desideroso di approfondire il discorso, il coreografo cerca di spiegarsi ulteriormente: “A volte esplodi e a volte no”. E ancora: “In alcuni casi è come se ti lasciassi andare, (…) in altri invece ti limiti ad eseguire i passi.

Amici 2017, l’inedito di Giada.

Buone notizie per la cantante Giada Pilloni. In Sala Prove, Boosta le offre il suo aiuto nella lavorazione del suo primo inedito. L’allieva appare molto contenta e, spiegando il significato del brano, una lacrima le riga il viso: “Piango per quanto ho sofferto per questa canzone. Ci tengo tanto, ti ringrazio”. In Sala Relax, la ragazza viene accolta dall’abbraccio di Federica Carta: “Te lo meriti“, le sussurra con orgoglio.

Amici 2017, Braga e Riccardo a confronto.

Braga non ha digerito certe affermazioni fatte da Riccardo Marcuzzo durante lo scorso speciale. L’allievo, criticando il punto di vista del maestro, aveva messo in dubbio la sua intelligenza. Parole amare, queste, che risultano, agli occhi di Braga, inaccettabili. “Penso che il tuo cervello funzioni a intermittenza“, affonda l’insegnante, che di lì a poco rincara la dose: “Questo atteggiamento qua distrugge in un minuto anche la carriera più promettente“. Riccardo, pur condividendo il pensiero, confessa: “Il mio problema è che non riesco a star zitto, (…) a non dire quello che penso“. Il professore, però, non ci sta e rimarca come il punto risieda nel modo in cui si affermano certe cose. La chiosa del maestro ha tutti i connotati di un aut aut: “Devi crescere, sennò vai a casa“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


andreas amici 2017
Amici 2017, daytime 23 maggio. Sebastian riceve la visita della sua insegnante di danza


Amici, De Filippi saluta Mike Bird
Amici 2017, daytime 22 maggio. I commenti dei finalisti


Federica Carta
Amici 2017, daytime 19 maggio. Riccardo ha paura del futuro


Andreas
Amici 2017, daytime 18 maggio. Riccardo parla al telefono con suo padre

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.