23
gennaio

STRISCIA LA NOTIZIA, LUCA ABETE MINACCIATO SUL WEB: “MORIRAI AMMAZZATO”

Luca Abete

“Prima o poi morirai ammazzato”. Inquietano non poco le intimidazioni rivolte via web a Luca Abete, l’inviato avellinese di Striscia La Notizia. Nelle scorse ore, il volto del tg satirico di Canale5 è stato minacciato di morte con una pagina Facebook e con due modifiche su Wikipedia, una delle quali fissava la data della sua morte a domani, 24 gennaio. “E’ il prezzo che paga chi con coraggio racconta realtà scomode e taciute da tutti” ha commentato lo stesso Abete, da anni in prima linea nella denuncia delle ingiustizie che avvengono in Campania.

Per l’inviato campano si tratta dell’ennesima intimidazione, che fa seguito alle tante minacce già pervenute per le sue inchieste. Abete, nello specifico, è stato minacciato di morte con una pagina Facebook intitolata “Luca Abete che prima o poi morirà ammazzato a Napoli“, e con due modifiche su Wikipedia. Una alla sua biografia, su cui stata fissata la data della sua morte a domani, 24 gennaio, l’altra alla voce “Morti nel 2017″, dove era stato aggiunto il nome di Abete.

In casi come questi, visti i precedenti, il limite tra la minaccia e lo scherzo di pessimo gusto è davvero sottile. Ora la pagina Facebook è stata rimossa dal gestore, così come sono state ripristinate le corrette versioni su Wikipedia. La redazione di Striscia la Notizia sottolinea però la gravità dell’accaduto.

Questo è il PREZZO che son costretti a pagare coloro che con coraggio raccontano realtà scomode e taciute da tutti. Dopo la pagina facebook sulla mia morte di qualche giorno fa, ecco una nuova intimidazione: hanno modificato così la scheda su WIKIPEDIA che parla di me! Secondo loro domani dovrebbe essere il mio ULTIMO GIORNO … non hanno capito, invece, che siamo in tanti e… NonCiFermaNessuno!!!” ha scritto Abete su Facebook, ricevendo la solidarietà di numerosi utenti.

L’inviato ha inoltre parlato di “diffusa campagna che tende a cancellare o a minimizzare quanto di illecito e illegale c’è a Napoli e ad accusare chi denuncia questi fenomeni di volere il male della città“. In tempi recenti, Abete era stato vittima di un altro spiacevole episodio e, dopo il tentativo di intervistare l’allora ministro Stefania Giannini, aveva denunciato di essere stato aggredito dalla polizia.

Stasera Striscia la Notizia si occuperà delle intimidazioni arrivate via web con un servizio. Nella puntata odierna, Michelle Hunziker tornerà dietro al bancone del notiziario satirico accanto ad Ezio Greggio, ricevendo il testimone da Enzo Iacchetti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


STRISCIA LA NOTIZIA, LUCA ABETE MINACCIATO SUL WEB: "MORIRAI AMMAZZATO"
STRISCIA LA NOTIZIA: LUCA ABETE AGGREDITO DALLA POLIZIA (VIDEO). VOLEVA PARLARE CON IL MINISTRO GIANNINI


Un Giorno da Pecora (foto | US Rai)
DM LIVE24: 15 SETTEMBRE 2014. ABETE DI STRISCIA AGGREDITO – UN GIORNO DA PECORA TORNA ON AIR


TAPIRO MARCUZZI
Isola dei Famosi 2017: tapiro ad Alessia Marcuzzi per il televoto falsabile


TAPIRO BENIGNI
Striscia la Notizia: tapiro a Benigni

2 Commenti dei lettori »

1. BohBeh ha scritto:

24 gennaio 2017 alle 00:31

già l’anno scorso modificarono la pagina di Wikipedia.



2. Luca ha scritto:

24 gennaio 2017 alle 09:30

Che tristezza il meridione
Potrebbe essere la Florida d’Europa
Invece per colpa della mentalità connivente mafiosa di molti ( NON di tutti ) è paragonabile al terzo mondo
E’ una mentalità che viene tramandata di padre in figlio ed è SISTEMA
Fino a che sarà così non si potrà fare niente per cambiarlo e migliorarlo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.