2
gennaio

SHERLOCK: LA QUARTA STAGIONE ARRIVA SU NETFLIX, PIÙ INTENSA E OSCURA CHE MAI

Sherlock

Il nuovo anno ha portato con sé un apprezzatissimo regalo per i fan di Sherlock. Non soltanto per quelli anglofoni, ma anche per il pubblico italiano che non dovrà attendere oltre per gustarsi la tanto sospirata quarta stagione di una delle serie più amate dell’ultimo decennio. Netflix ha infatti rilasciato oggi il primo dei tre episodi inediti, consentendone così una visione quasi in contemporanea con la messa in onda britannica e statunitense, a un solo giorno di distanza da quest’ultima.

The Six Thatchers (Le sei Thatcher) è il titolo della puntata di apertura, che vedrà Sherlock (Benedict Cumberbatch) riunirsi al compagno di avventure John (Martin Freeman), dopo l’esilio durato non più di una manciata di minuti, per via del ritorno dell’acerrimo nemico Moriarty (Andrew Scott). Pochi attimi di tranquillità (almeno per gli standard del frenetico “consulente investigativo”) basteranno quindi a Holmes e Watson – nel frattempo pronto a diventare genitore con Mary (Amanda Abbington) – prima di tuffarsi in un nuovo mistero, che coinvolge il figlio di un ministro e alcuni busti distrutti dell’ex premier inglese Margareth Thatcher. Il caso li porterà tuttavia a volgere lo sguardo al passato, dove si annidano altre scioccanti scoperte.

Come anticipato infatti dai creatori Steven Moffat e Mark Gatiss (peraltro interprete di Mycroft Holmes, fratello maggiore di Sherlock), diversi fantasmi torneranno a farsi insistenti nelle vite dei due protagonisti, seguendo una scia di tragedia e terrore, oltre che di colpi di scena. Uno di questi si prepara a scioccare già in chiusura del primo episodio, confermando così la dichiarata intenzione di riabbracciare gli spettatori con il capitolo forse più oscuro di tutta la serie. “Qualsiasi cosa potrebbe accadere […]. Nessuno può considerarsi al sicuro”, ha aggiunto Moffat a Entertainment Weekly, preannunciando avvenimenti “emozionalmente estenuanti”, in una stagione più intensa e ricca d’azione, che non ha però intenzione di rinunciare ai tradizionali momenti di humor che da sempre la contraddistinguono.

Con le puntate in arrivo (le prossime due fissate per il 9 e 16 gennaio), si prevede insomma un fondamentale punto di svolta per Sherlock, conducendola verso un cambiamento che potrebbe definire una volta per tutte la chiusura di un ciclo, da interpretarsi come la tanto chiacchierata fine stessa dello show oppure, più semplicemente, come il “preludio di una pausa” annunciato da Martin Freeman, per poi tornare sotto nuove vesti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


sherlock
SHERLOCK: MR. HOLMES È TORNATO, E CON LUI UN VENTO DI CAMBIAMENTO


Sky Go, Netflix tv on demand
Sky Go, Premium Play e Netflix anche all’estero: l’Europa abolisce il geoblocking


Pedro Almodovar, Will Smith
Cannes, Netflix divide la giuria. Almodovar polemizza, dal 2018 in gara solo film per le sale


Katherine-Langford-Tredici
Tredici: seconda stagione per il teen drama che ha diviso l’opinione pubblica

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.