29
novembre

QUATTRO RISTORANTI: BORGHESE TORNA SU SKY UNO E SFIDA LE QUATTRO CASE DELLA MARELLA

Alessandro Borghese

Reduce dal successo di pubblico della scorsa stagione, ritorna su Sky Uno lo chef Alessandro Borghese con le nuove puntate di Quattro Ristoranti. Il cooking show itinerante prende il via stasera alle 21.15 al canale 105/108. Il format, adattamento di “My Restaurant Rocks”, prevede una gara tra imprenditori della ristorazione, di volta in volta appartenenti a diverse aree geografiche, al fine di decretare il migliore in una determinata categoria.

In ogni puntata prendono parte quattro ristoratori e ognuno invita a cena gli altri tre che, accompagnati da Alessandro, commentano e votano con un punteggio da 0 a 10 la  location, il menu, il servizio e il conto. Al termine della votazione, si determina una classifica, che con il voto di Borghese può essere confermata o completamente ribaltata. Il premio in palio per il vincitore di ciascuna puntata è il titolo di miglior ristorante e un contributo economico da investire nella propria attività.

Grande importanza assume la valutazione dello chef che si basa anche su una attenta e scrupolosa ispezione compiuta all’arrivo in ogni ristorante visitando personalmente, prima del servizio, i luoghi esclusivi della cucina: cantine, orti, dispense, magazzini e sale di degustazione, in modo che neanche un piccolo dettaglio possa sfuggire al suo occhio e al suo giudizio.

I ristoranti e le categorie cambiano ad ogni appuntamento, alternando innovazione e tradizione, semplicità e ricercatezza. Per il primo episodio Borghese approderà Emilia Romagna, il regno dei tortellini, per scoprire e mettere a confronto le specialità tipiche e quattro protagonisti della ristorazione locale. Poi sarà la volta del lago di Garda, del Salento, del menu natalizio del Trentino Alto Adige, della cucina di bosco della Valtellina e di quella di confine di Trieste, passando per le migliori carni grigliate di Milano, le trattorie urbane di Torino e le specialità del triangolo d’oro del riso: Pavia, Novara e Vercelli.

Ma la novità è che per la prima volta, in questa edizione, il cooking show volerà all’estero, a Londra, per lanciare una sfida a quattro giovani realtà italiane che hanno messo radici nella capitale inglese. La sfida culinaria non è quindi l’unico ingrediente dello show che presenta anche una forte componente di carattere narrativo-itinerante, dal tocco tipicamente italiano, per mostrare agli spettatori luoghi, culture gastronomiche e personaggi differenti.

In tre edizioni il programma ha coinvolto ben 104 ristoranti, incontrato 500 ristoratori, percorso 200.000 km e assaggiato 1250 portate diverse. Da quest’anno inoltre a tutti i ristoranti partecipanti sarà assegnato un bollino identificativo da esporre all’esterno, in modo da creare una rete di locali “selezionati” perché testati da persone competenti ossia i ristoratori stessi.

Sky ha anche creato un nuovo servizio per i suoi abbonati che, premendo il tasto verde del telecomando durante la visione di  Quattro Ristoranti, potranno navigare tra contenuti esclusivi per conoscere più da vicino i ristoranti visitati e i protagonisti della sfida, le località visitate da chef Borghese, le specialità locali assaggiate e i piatti dei menù.

Il programma si sfiderà curiosamente con Quattro Case di Paola Marella in onda su Cielo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Quattro Ristoranti Estate
Quattro Ristoranti Estate: nella prima puntata protagonista la piccante Calabria


AlessandroBorghese
4 RISTORANTI: TORNA LA SFIDA ON THE ROAD DI ALESSANDRO BORGHESE


Alessandro Borghese Kitchen Sound
Kitchen Sound: Alessandro Borghese torna su SkyUno con la video-enciclopedia di ricette a ritmo di musica


proietti-gigi
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (23-29/01/2017). PROMOSSI PROIETTI E IL COLLEGIO, BOCCIATI GLI INDIGNATI PER SANREMO

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.