25
novembre

AMICI 16, DAYTIME 25 NOVEMBRE. I PROFESSORI RIVOLUZIONANO LE SQUADRE

lo strego amici

Lo Strego

Il daytime di Amici 16 riparte da dove si era interrotto ieri pomeriggio. In sala Relax i due leader, Lo Strego e Riccardo, continuano a formare le loro squadre. I cantanti Alessio e Mike Bird entrano a far parte della scuderia di Riccardo, mentre Lo Strego punta tutto su Shady e Francesco P. La delineazione dei due schieramenti si conclude con le ballerine Raffaella e Giulia: la prima voluta da Lo Strego, la seconda da Riccardo.

Le decisioni prese dai due leader provocano dubbi e scoramento nella cantante Marta che, lasciata in panchina, si trova ad affrontare un momento di crisi. Il suo sfogo viene prontamente raccolto da Rudy Zerbi. La giovane afferma di sentirsi inferiore rispetto agli altri allievi e dubita di riuscire ad affrontare un cammino così arduo (“Mi chiedo, sono realmente pronta?”). L’insegnante, dal canto suo, la incita a non mollare per nessuna ragione e si dice sicuro che farà dei miglioramenti “Sei una bozza, ma sei una bella bozza”. E incalza, di lì a poco: “Ora che sei nel campionato della musica più bello del mondo, cosa fai? Ti caghi sotto?”.

Antitetici i pareri di Boosta nei riguardi delle due cantanti Federica e Giada. Se verso la prima il neo prof mostra un entusiasmo a 360° – al punto da commentare la sua esibizione con un esaltante “sticazzi!” –; l’interpretazione che Giada fa di “Questo piccolo grande amore” lo lascia perplesso. Pur conscio del suo timbro vocale potente, Boosta la invita a non rimanere ancorata ad uno stile particolare, mentre è necessario che allarghi il più possibile i suoi orizzonti (“A venti anni hai una valigia vuota, puoi metterci dentro un sacco di roba”). L’incursione di Emanuel Lo nel mondo del cantante Thomas – l’unico degli allievi di Amici a servirsi di passi di hip hop durante le sue interpretazioni – ha lo scopo di valorizzare i movimenti del giovane, spronandolo a superare la sua timidezza. Per un professore di hip hop soddisfatto, una maestra di danza moderna amareggiata. Delusa dalle prestazioni di Andreas, Veronica Peparini sembrerebbe, difatti, essersi pentita di aver voluto il suo ritorno nella scuola: “Sei troppo irrigidito (…) anche la tua espressione non mi convince”, per poi chiosare: “Pare che stai a morì!”.

Amici 16, ecco le due squadre

Un’inattesa comunicazione conclude la puntata di oggi. Marcello Sacchetta, in sala Relax, mette al corrente gli allievi del fatto che i professori non hanno accettato gli schieramenti decisi da Lo Strego e Riccardo. Ragion per cui, gli insegnanti hanno scelto di procedere ad una formazione d’ufficio, insindacabile. L’episodio – che peraltro ha spiazzato molti degli allievi – fa riflettere sul regolamento del programma, la cui elasticità puntualmente riporta le dinamiche interne nei binari ritenuti più funzionali. Di seguito i componenti delle due squadre.

Shady, Francesco, Alessio, Giada, Mark Lee – per il canto – Oliviero, Andreas, Lorenzo, Raffaella – per la danza – fanno parte del team “Gli Streghi”.

Federica, Mike Bird, Marta, Elisa, Thomas – per il canto – Vittoria, Giulia, Sebastian, Erik e Cosimo – per la danza – sono i membri del team “I senza piani”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


amici - blu
Amici 2017, daytime 28 marzo. Nella prossima coreografia, Andreas dovrà spogliarsi


Squadra blu (2)
Amici 2017: gli allievi ammessi al Serale nella squadra bianca e nella squadra blu


Lo Strego e Braga
Amici 2017, daytime 2 marzo. Braga a Lo Strego: “Aiutami ad aiutarti”


Amici di Maria De Filippi
Amici 2017, daytime 27 febbraio. Natalia Titova conforta Vittoria, giudicata in sovrappeso dalla Celentano

1 Commento dei lettori »

1. Drew ha scritto:

25 novembre 2016 alle 19:52

Proprio di pongo è fatto questo regolamento…

Ma hanno dato una motivazione? Non capisco che senso ha dare la possibilità di fare le squadre ai concorrenti se poi, qualora per qualche motivo non vanno bene o non sono adeguate per eventuali dinamiche, ci rimettono le mani quelli del programma



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.