26
ottobre

GIOVANNI MINOLI SBARCA SU LA7 CON “FACCIA A FACCIA”: VINCE CHI FA SERVIZIO PUBBLICO

Giovanni Minoli

Giovanni Minoli

Ci sono personaggi televisivi che faticheremmo a vedere altrove e “diversamente collocati”. Sarebbe come immaginare Carlo Conti lontano dalla Rai e Maria De Filippi fuori da Mediaset. Uno di questi era sicuramente anche Giovanni Minoli per le reti di servizio pubblico, “era”, appunto… perché da domenica 6 novembre alle 20.30 sbarca su La7, riappropriandosi di un genere di cui può considerarsi l’inventore, ovvero il “Faccia a faccia”, che sarà anche il nome della sua nuova trasmissione.

Avrà uno spazio di 45 minuti in access, andrà a sfidare Fabio Fazio nel suo tradizionale appuntamento con Che Tempo Che Fa e si appresta così a diventare il competitor di quella Rai in cui per quarant’anni ha ricoperto i più svariati ruoli, da dirigente a produttore, da autore a volto di programmi passati alla storia della tv. Minoli, infatti, è stato un punto fermo dell’informazione di viale Mazzini, direttore di Rai2, Rai3, Rai Storia, Rai Scuola, Rai Educational e ovviamente l’ideatore e il conduttore di Mixer, il padre di tutti i rotocalchi giornalistici, in onda dal 1980 al 2000.

Il suo ultimo impegno sul piccolo schermo è stato La Storia siamo Noi, poi nel corso del 2013 il suo addio alla Rai e attualmente lo possiamo ritrovare ogni mattina con Mix24 ai microfoni di Radio24. Di recente si erano aperte delle trattative con Mediaset poi sfumate; ci ha pensato quindi Urbano Cairo a rafforzare la sua scuderia e a proporgli di tornare in video ad occuparsi di politica, cultura e società contemporanea con il suo modo schietto e serrato di “fare l’Intervista”.

La7 rimarca così una linea votata all’attualità e all’approfondimento e gioca uno dei suoi assi per la stagione in corso. Minoli riparte dal terzo polo tv, pronto alla sfida, dopo aver provocatoriamente dichiarato:

I 400 milioni di euro che si dovrebbero recuperare dall’evasione col canone in bolletta mettiamoli a bando tra Rai e televisioni private, destiniamoli a programmi che fanno davvero servizio pubblico”.

Presto sulla stessa rete anche l’arrivo di Andrea Scanzi, il ritorno di Luca Telese e il raddoppio di Giovanni Floris.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Giovanni Minoli
FACCIA A FACCIA: GIOVANNI MINOLI DEBUTTA SU LA7. LA PRIMA SFIDA SONO GLI ASCOLTI


Faccia a Faccia, Giovanni Minoli
Parliamone Sabato, Minoli graffia Campo Dall’Orto sulle responsabilità: dopo l’intervista di Vespa al figlio di Riina non successe nulla


Giovanni Minoli, Faccia a Faccia
FACCIA A FACCIA: MINOLI VIVE DI RENDITA. IL SUO RITORNO È UN DEJA VU


Lilli Gruber
AAA LILLI GRUBER CERCASI: LA GIORNALISTA DI LA7 INDISPOSTA, DA STASERA ALLE 20.30 FACCIA A FACCIA CON ENRICO MENTANA

2 Commenti dei lettori »

1. totino ha scritto:

26 ottobre 2016 alle 13:54

Mi auguro che gli tolgano la pensione Rai .



2. lordchaotic ha scritto:

26 ottobre 2016 alle 19:41

@totino… lui se l’è meritata è stato un ottimo dirigente e creativo. le sue trasmissioni hanno fatto veramente servizio pubblico



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.