25
ottobre

MATTINO CINQUE, MORELLI SU MAESTRA URLATRICE: MADRI NEVROTICHE. PANICUCCI FRENA E IL PUBBLICO APPLAUDE. MORELLI: COGLI*NE CHI APPLAUDE

Mattino Cinque - Morelli e maestra urlatrice

Mattino Cinque - Morelli e maestra urlatrice

La maestra sospesa ci “mette la faccia”. Ed è la prima volta che accade in diretta tv perché purtroppo, ad oggi, si contano già numerosi casi in cui sono stati denunciati i metodi violenti usati sui bambini da parte dei loro insegnanti ma in genere questo tipo di controversie assume altri contorni e soprattutto si sposta in contesti diversi. Stavolta invece compare “l’imputato” (l’insegnante al momento non è stata rinviata a giudizio) e accade, questa mattina, nel salotto di Mattino Cinque dove ospiti di Federica Panicucci sono appunto la maestra Simona, la sua legale, l’opinionista Flavia Cercato e lo psicologo Raffaele Morelli.

Scorrono le immagini della scuola elementare di Milano in cui si sono verificati i maltrattamenti verbali. Gli incubi, i tic e i traumi riportati dagli alunni, oltre alle espressioni usate in classe come «rintronato», «testa di rapa» e «testa di cavolo» (tutte riprese dalle telecamere della polizia) hanno portato alla sospensione della docente dall’insegnamento per i prossimi 12 mesi e si sta decidendo se ci siano i margini per un procedimento penale.

Da subito, nel confronto tv, la maestra, 60 anni, appare serena e risponde alle diverse provocazioni della padrona di casa parlando del suo carattere passionale che nella sua carriera ha però imparato a bilanciare con tanti altri slanci d’affetto verso gli stessi bambini. La Panicucci, riportando il dibattito ai filmati in cui emerge il lato più aggressivo dell’insegnante, incontra subito il parere ovviamente contrario dell’avvocato della difesa e a sorpresa anche la reazione di Morelli, irritato dal modo con cui una persona, pur nel torto, venga facilmente sottoposta alla “gogna mediatica”. E aggiunge:

“Sono anche preoccupato per una cultura, che sta nascendo, di madri nevrotiche che non hanno il coraggio di accettare che i bambini possano avere degli scontri. In casa le scene prima di uscire di casa per portare i bambini a scuola sono molto peggio di queste…Le mamme che perdono la pazienza sono mamme naturali perché tutte le mamme sane hanno nei confronti dei figli degli scontri.”

La conduttrice, appoggiata dal pubblico in studio, cerca di frenare le dichiarazioni dello psicologo ma ormai dall’altra parte c’è un fiume in piena e rivolgendosi proprio al pubblico dice:

“Non è possibile che una persona applauda mentre una persona sta parlando di un suo disagio…non è accettabile perché la gogna non è accettabile in nessuna televisione, in nessun posto. Non è un c0gli0ni a tutti ma a chi applaude”.

Si alzano i toni, la Panicucci lo invita a calmarsi ma lui ribadisce che i suoi modi devono essere forti.

“Basta, Morelli, basta, guarda le parolacce le dici a casa tua, non le dici in diretta a Mattino 5…”.

E ancora “Diventi pesante” commenta la presentatrice; “Pesante diventi tu…” risponde Morelli e la querelle si chiuderà solo quando le parole dell’avvocato ricordano come non vi sia intenzione di assecondare, tout court, il “diritto di cronaca” ma nemmeno di innescare nuove polemiche.

Nessuna assoluzione ma nemmeno nessuna condanna. Per quanto riguarda il caso specifico della scuola sono già stati presi provvedimenti piuttosto severi nei confronti dell’insegnante e contemporaneamente ha subito un processo a mezzo stampa non indifferente. Quanto al dibattito televisivo, invece, ogni tanto sarebbe giusto cercare un equilibrio nel dibattito e cercare di (far) capire piuttosto che schierarsi.



Articoli che potrebbero interessarti


Mattino Cinque, Anna Longhi e Federica Panicucci
A MATTINO CINQUE, ANNA LONGHI IMBUFALITA CON LA PANICUCCI E LA CIPRIANI (VIDEO)


Mattino Cinque
Mattino 5, vaccini somministrati per finta: la Panicucci si infervora aizzata dalla Mussolini


Francesco Vecchi - Mattino Cinque
MATTINO CINQUE: ANNO NUOVO, VECCHIA STORIA, STESSA FRETTA


Federica Panicucci
MATTINO CINQUE: ASSENTE FEDERICA PANICUCCI PER LUTTO. HA PERSO IL PAPA’

3 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

27 ottobre 2016 alle 08:50

Basta parolacce in televisione e in radio
Non aggiungono assolutamente nulla ad un dialogo e ad un discorso
BASTA
Lo ripeto da sempre : chi dice parolacce in radio e in televisione,almeno prima delle 23 deve essere pesantemente multato dall’Autority e allontanato per un periodo dalle televisioni
Bisogna fare una legge perchè c’è un imbarbarimento e la televisione e la radio devono essere in grado di dare il buon esempio



2. Giuseppe ha scritto:

27 ottobre 2016 alle 12:11

Il problema della televisione non sono certo le parolacce, scandalizzarsi per esse è da moralisti.



3. Luca ha scritto:

27 ottobre 2016 alle 13:52

Diciamo che non sono SOLO le parolacce
Iniziamo ad eliminarle in modo obbligatorio ,poi forse anche certi comportamenti e certi personaggi si adeguerebbero o semplicemente non verrebbero più invitati
Poi comunque un po’ di moralismo non farebbe mica così male soprattutto nella convivenza civile …



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.