22
ottobre

BAKE OFF 2016: L’OTTAVA PUNTATA HA IL SAPORE DI NOSTALGIA E AUTOCELEBRAZIONE. NESSUNA ELIMINAZIONE

Bake Off 2016 - Enrica, Emanuele, Matteo

Operazione nostalgia. Si potrebbe scegliere di intitolare così l’ottava puntata di Bake Off 2016 senza rischiare di esagerare. Dopo aver lasciato i telespettatori con il ritorno del pio Bartolomeo, l’assegnazione del grembiule blu alla romanissima Francesca e l’eliminazione della giovane Valentina, il team del tendone più zuccheroso d’Italia decide di giocarsi la carta dell’autocelebrazione. Una puntata interamente incentrata sulla memoria delle edizioni passate del programma di Real Time con la ricomparsa di alcune vecchie conoscenze.

Per la prova creativa, infatti, tornano in campo l’indimenticato Emanuele, l’esuberante Enrica e il sornione Matteo -rispettivamente dalla prima, seconda e terza edizione- per dare man forte ai concorrenti in gara nell’arduo compito di riproporre in versione dignitosa alcuni dei loro “disastri epici” presentati in passato alla povera giuria. Dalla Red Velvet alla Charlotte, passando per la Rainbow cake: queste le torte “epic fail” dei tre ex concorrenti alle quali le nuove leve hanno dovuto dare una parvenza più dolce e accettabile. La scelta di rimescolare le carte e infilare volti noti ai telespettatori tra i novellini ha il sapore della nostalgia e nasconde, forse, il tentativo di smuovere un po’ le acque in un programma ancora in forma ma pur sempre giunto alla quarta edizione.

Anche nella prova tecnica, che ha visto la ricomparsa come guest star del vincitore della scorsa edizione Gabriele e della sua torta “Gran Torino” da replicare fedelmente, si rincara la dose della strategia autocelebrativa e si continua a percorrere il sentiero dei ricordi in casa Bake Off. Simpatica, poi, la scelta di rendere protagonisti della prova Wow alcuni fan del programma scelti dalla produzione, che hanno portato torte da loro ideate  e che hanno affiancato gli aspiranti pasticcieri per assisterli nella preparazione delle stesse. Coinvolgere concretamente chi Bake Off lo segue da anni è un’idea in linea con la puntata autocelebrativa e rende omaggio a chi, a conti fatti, permette la sopravvivenza di tendone e compagnia.

Sullo sfondo delle diverse entrate in scena più o meno a sorpresa, quest’ottava puntata ha evidenziato inoltre il livello di tensione e agitazione che ormai accompagna i concorrenti ad un passo dal traguardo finale. Vedere la granitica Joyce in lacrime per un cedimento emotivo o la verace Francesca meno sorridente e più in preda alla voglia di vincere a tutti i costi, ha restituito perfettamente l’immagine di un gruppo di giovani talenti desiderosi di non perdersi più in chiacchiere e di guadagnarsi la finale. La gara si chiude con Mattia che indossa il meritato grembiule blu e con l’ennesima sorpresa che spiazza: tutti salvi e nessun eliminato. Scelta tecnicamente stramba, ma perfettamente in linea con la liturgia di una puntata cadenzata sui toni morbidi della nostalgia e del “volemose bene”.



Articoli che potrebbero interessarti


Solo per Amore 2 - Antonia Liskova
Solo per Amore 2: anticipazioni ultima puntata di mercoledì 28 giugno 2017


Sabrina Ferilli e Maria De Filippi - Amici 2017
Amici 2017: ottava puntata Serale del 13 maggio in diretta. Eliminato Thomas


CARLA GOZZI_ CANNAVACCIUOLO_VillaRugantino
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo salva Villa Rugantino con l’aiuto di Carla Gozzi. Ecco com’è oggi il ristorante


Sabrina Ferilli quinto giudice all'ottava puntata di Amici 2017
Amici 2017: anticipazioni ottava puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 13 maggio

2 Commenti dei lettori »

1. xxxxx ha scritto:

22 ottobre 2016 alle 15:22

Meglio Matteo che Ilagna.



2. Nina ha scritto:

22 ottobre 2016 alle 16:24

Fantastiche la romanista e la laziale. Insopportabile il ragazzino che aveva Mattia.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.