4
ottobre

SBANDATI: GIGI E ROSS COMMENTANO LA TV CON GIULIA SALEMI E TANTI ALTRI. OSPITE AMADEUS

Gigi e Ross

Mettete insieme un argomento di cui più o meno tutti parlano nella loro vita quotidiana, la Tv, una coppia di conduttori irriverenti, Gigi e Ross, e una banda di opinionisti originali, da Matteo Bordone a Giulia Salemi, e ottenete la formula per un appuntamento potenzialmente interessante: Sbandati, nuovo programma d’intrattenimento targato Rai 2 che parla di tv e non solo.

Lo show, al debutto questa sera alle 23.30, doveva inizialmente essere presentato da Teo Mammucari come annunciato in sede di presentazione dei palinsesti Rai ma il conduttore ha deciso di rimanere a Mediaset e la seconda rete Rai ha dovuto rivedere le sue scelte. A capitanare la banda degli Sbandati sono stati chiamati Gigi e Ross, due volti familiari al pubblico di Rai 2 grazie alla conduzione di “Made in Sud”, uno dei programmi di maggior successo della rete. Per il duo comico si tratta di una nuova sfida in cui cimentarsi con un linguaggio differente.

Sbandati si preannuncia come una versione rivista e corretta di “TV Talk”, un dibattito più irriverente e graffiante. Il programma commenta, ironizza e analizza in maniera scanzonata il meglio e il peggio della programmazione della settimana tra programmi televisivi, format internazionali e nuove trasmissioni in arrivo, con un’attenzione particolare ai social e al web. La banda degli Sbandati è formata da “personaggi credibili e incredibili”, senza peli sulla lingua come Matteo Bordone (giornalista, conduttore radiofonico e blogger italiano), Ildo Damiano (fashion editor più famoso nella moda), il Pancio (fenomeno del web), Giulia Salemi (modella e prezzemolina che di recente ha “dato scandalo” a Venezia), Fabio De Vivo (speaker radiofonico e social media strategist), Velia Lalli (comica) e Filippo Giardina (comico). Ospite della prima puntata sarà Amadeus che, con il suo “Stasera tutto è possibile”, fornirà un ottimo traino per il programma di Gigi e Ross.

Sbandati è l’adattamento del format francese “Touche pas à mon poste” – del gruppo internazionale Banijay – in onda in access prime time. Di recente la versione originale ha ospitato il nostro Gianluca Vacchi. E’ prodotto dalla Rai in collaborazione con Nonpanic e in andrà in onda dal Centro di Produzione TV Rai di Napoli.

Riusciranno Gigi e Ross con la loro banda di Sbandati a portare al successo questo format anche in Italia rafforzando la seconda serata di Rai 2?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Anna Tatangelo
SBANDATI IN ONDA ALLE 21: GIALAPPA’S, TATANGELO, VENTURA, LUCCI E ASSISI OSPITI DELLA PRIMA SETTIMANA


Sbandati - Logo
SBANDATI GUADAGNA L’ACCESS PRIME TIME DI RAI 2


Gigi e Ross intervista
GIGI E ROSS A DM: OSPITI A STASERA TUTTO E’ POSSIBILE, DOPO AVER RIFIUTATO LA CONDUZIONE. A SBANDATI ANCHE I COMICI DI SATIRIASI (VIDEO)


gigi E ross
SBANDATI: ‘IT’S ONLY TV’ PER GIGI E ROSS. IL DUO SOSTITUISCE MAMMUCARI

3 Commenti dei lettori »

1. emanuele ha scritto:

5 ottobre 2016 alle 08:01

Ho visto il programma e mi è piaciuto! buona la prima!



2. Andrea ha scritto:

5 ottobre 2016 alle 12:11

Non son riuscito a vederlo ma l’idea mi sembra interessante. Mi piace la TV che parla di TV.
Su mi pare ITV esiste da anni uno show che consiste in una telecamera puntata su delle persone/famiglie che guardano la tv. E commentano, fanno le loro cose davanti allo schermo. Sarebbe interessante poter riprendere anche qui da noi una cosa simile.



3. vicky ha scritto:

5 ottobre 2016 alle 15:00

Ho una situazione economica disastrosa e con fatica ho pagata 110,00€ di luce con la prima tranche di canone e loro che fanno ? Mi piazzano la smutandata in RAI? Scherziamo o cosa?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.