1
ottobre

BAKE OFF 2016, QUINTA PUNTATA: BENEDETTA PARODI PROTAGONISTA TRA MISE IN PIZZO E IL ‘CORE DE MAMMA’

Benedetta Parodi

Ormai è guerra. I colori pastello della scenografia distendono, ma la tensione tra i concorrenti è palpabile. La quinta puntata di Bake Off 2016 viene inaugurata da un temporale e dall’abito in pizzo rosso di Benedetta Parodi che sembra un ammiccante pigiama e manda in tilt gli ormoni del web. Per un attimo si teme il peggio. Fra la mise della padrona di casa e citazioni del calibro di “Le dimensioni avranno una certa rilevanza”, il rischio p0rno soft è dietro l’angolo. Poi il chiarimento: è semplicemente la puntata a tema mignon. Si parte con la prova creativa: 9 mini torte di 3 tipi diversi da preparare in 120 minuti.

Dopo l’rwm didascalico con Clelia in versione Singing in the rain, la gara entra nel vivo. Mentre Annalisa si offre di raccontare la storia di Gulliver a Mattia che la liquida con “Le favole le ho sempre viste roba da femminucce”, arriva l’ennesimo siparietto canoro di Martina che ufficializza, così, la sua transizione verso una neomelodica napoletana. Valentina punta sulla bellezza, Roberta innesca uno scontro all’ultimo sangue con la torta Pavlova, Joyce viene stuzzicata sulla sua poca sperimentazione in cucina con un “Le scoperte sono nate con gli azzardi” del giudice Martino. Fra Lorenzo sempre più nevrotico e Federico che punta tutto sui limoni, Francesca va alla ricerca della “cosa strana” da inserire nel suo dolce e Luca si guadagna la medaglia d’oro in presunzione.

La vita è come una scatola di cioccolatini. Non sai mai quello che ti capita”. Si punta su Forrest Gump per introdurre la prova tecnica: 30 cioccolatini di 3 tipi diversi da cucinare e confezionare in 3 ore. Ancora niente bonus per Luca, ormai sereno come uno sposo lasciato sull’altare. Dopo la dimostrazione pratica di Knam – che in 3 secondi sforna cioccolatini perfetti e in grado di sfamare l’intera popolazione del New Jersey – tutti tentano la fuga dal tendone. Poi torna il sereno. Tra banane, crosta di sale, spruzzi alla Pollock ed esplosioni di saccapoche, il panico è servito. Prova disastrosa e Benedetta è visibilmente in imbarazzo. Si termina con la prova wow a tema street food: 150 minuti per riempire una cassetta con diverse varianti del pane.

Mentre Luca si gioca finalmente il bonus e riceve preziose dritte da chef Antonio, l’agitazione culmina con Valentina che fa cascare i dolci di Lorenzo. Strategia o goffagine? Benedetta interviene per sedare gli animi ed è subito “Grazie mamma”. Si tirano le somme: Claudio viene eliminato (qui la sua scheda) e Joyce (qui la sua scheda) si guadagna un meritatissimo grembiule blu. La gara fra i pasticcieri emergenti è ad un punto cruciale: si intravedono le bandierine del traguardo e nessuno è disposto a fare passi falsi proprio adesso. Una certezza è sempre più solida: con il suo adorabile sadismo e quel pragmatismo da core de mamma che interviene e risolve, Benedetta vincit onmia.



Articoli che potrebbero interessarti


Cristina e Benedetta Parodi
Domenica In: Benedetta Parodi corre in aiuto della sorella Cristina (e lascia Discovery)


Battiti
Battiti Live si allunga di una puntata. Ecco la scaletta del quinto appuntamento di Taranto – Foto


Temptation Island - Sara e Nicola
Temptation Island 2017: nella quinta puntata il confronto fra Sara e Nicola e il week end infuocato di Antonio


Simona Ventura balla con Stefano De Martino - Selfie 2
Selfie: Mughini è il quinto giudice. Cambio look in arrivo per Platinette. Anticipazioni e foto della quinta puntata

1 Commento dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

1 ottobre 2016 alle 16:18

Ieri la puntata è stata un disastro su tutti i fronti con prove di alta pasticceria assegnate a quelli che dovrebbero essere solo dei pasticceri amatoriali. Puntualmente le prove si rivelano un disastro per tutti e si finisce sempre col scegliere il meno peggio. Ma perché quest’anno hanno preso questa piega?
Pare inoltre che la Parodi si sia stufata del programma ed infatti sta insidiando la conduzione della Prova Del Cuoco di Antonella Clerici, sperando forse di sostituirla.
Ci riuscirà? Di sicuro ha le spalle ben coperte anche solo per provarci.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.