22
settembre

PIAZZAPULITA: FORMIGLI TORNA CON UN REPORTAGE DALL’IRAQ. NEW ENTRY SABINA GUZZANTI COL TG PORCO

Corrado Formigli, Sabina Guzzanti

Terrorismo, guerra, immigrazione. E poi la politica. Piazzapulita torna a raccontare l’attualità partendo da ciò che gli altri non hanno mostrato. Nella prima puntata stagionale, in onda stasera in prime time su La7, il programma proporrà infatti un reportage esclusivo realizzato da Corrado Formigli in Iraq. Il giornalista documenterà la strage che l’Isis ha compiuto a luglio a Baghdad e che è costata la vita a 324 persone, nell’indifferenza dell’Occidente e dei più grandi mezzi di informazione.

Mi trovavo in città e sono arrivato sul posto circa 45 minuti dopo l’accaduto” ha raccontato il conduttore, che ha trovato davanti a sé immagini drammatiche.

Noi vogliamo cercare di mantenere una qualità alta del racconto e andiamo dove gli altri non vogliono andare grazie alla squadra fantastica di giornalisti del programma, che è la migliore d’Italia. Non a caso ogni anno viene saccheggiata. Oggi per raccontare la realtà bisogna avere coraggio e un team di filmaker, montatori, giornalisti che assicurano la qualità del prodotto. Quando dico che andiamo dove gli altri non vogliono andare  non equivale al fatto che Piazzapulita si occupa solo di esteri. Noi ci occupiamo di tutto ciò che entra nel nostro quotidiano” ha spiegato Formigli in conferenza stampa.

E, proprio per entrare nel quotidiano, quest’anno il programma di La7 dispiegherà una piccola squadra anticrimine con cui – ha promesso Formigli – “racconteremo i comportamenti degli italiani che non denunciano, che non vigilano abbastanza e che, per primi, non rispettano le regole che pretendono siano rispettate dai politici“.

Poi ci saranno il racconto della politica, quest’anno affidato al giornalista Marco Damilano, e il dibattito in studio. Ospiti della prima puntata saranno Erri De Luca, Edward Luttwak, Rula Jebreal, Carlo Freccero, Sergio Rizzo, Mario Giordano, Alfonso Bonafede, Annalisa Cuzzocrea. La stagione sarà inoltre arricchita da alcune inchieste.

Una sul Movimento Cinque Stelle, una sulle scuole e il terremoto che farà arrabbiare tantissimo chi la guarderà perché tutto in realtà è già scritto e annunciato, c’è solo da domandarsi quando accadrà di nuovo. Poi continueremo con il nostro ‘renzometro’, cercando di capire cosa sta cambiando nel nostro Paese da quando c’è Renzi” ha affermato il conduttore di La7, aggiungendo che il premier può ritenersi invitato da qui a fine stagione.

Quest’anno Piazzapulita ospiterà anche Sabina Guzzanti con il suo TgPorco, notiziario satirico nato sul web e ora trasferito in tv, in cui l’attrice imiterà (e graffierà) alcuni protagonisti della politica. Si parte stasera con Virginia Raggi, ma presto vedremo anche Maria Elena Boschi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Piazzapulita, Rula Jebreal vs Nicola Porro
Piazzapulita, Rula Jebreal vs Nicola Porro: «Uomo bianco che urla addosso ad una donna come me» – Video


Piazzapulita, Massimo D'Alema
Piazzapulita, D’Alema si infuria con Damilano: «Lei è uno stupido!» – Video


Donald Trump.
PIAZZAPULITA: TRUMP DOPPIATO CON LA VOCE DA CATTIVO (VIDEO) E SANTORO LO PARAGONA A HITLER


Vittorio Sgarbi imita Virginia Raggi
PIAZZAPULITA, SGARBI IMITA E SFOTTE VIRGINIA RAGGI: “È LA NUOVA AMBRA ANGIOLINI” (VIDEO)

1 Commento dei lettori »

1. Luca ha scritto:

22 settembre 2016 alle 19:52

Caro Corrado Formigli
A Bagdag muoiono 324 persone ?
OK
Cosa dovremmo fare noi italiani ?
Abbiamo un casino di problemi qui in Italia ,ma con tutti i morti che ci sono nel mondo ,ogni volta che muore qualcuno dovremmo soffrire ,piangere ,buttarci per terra ,sbattere la testa contro il muro ?
Basta ,io mi sono rotto le scatole di questo modo di fare giornalismo
Non mi pare che l’umanità si stia estinguendo ,anzi,siamo più di 7 miliardi e aumentiamo sempre di più
Ritorna in Iraq,pochi sentirebbero la tua mancanza



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.