29
agosto

BOOM! AL VIA SUL NOVE CON MAX GIUSTI. ECCO IL MECCANISMO DI GIOCO

Max Giusti - Boom!

In attesa dell’annunciato arrivo a gennaio di Maurizio Crozza, Nove, il nuovo canale di Discovery nato dalle ceneri di Deejay Tv, punta tutto su Max Giusti, pronto a debuttare da lunedì 29 agosto nella difficilissima in access prime time con Boom!, nuovo game Endemol Shine, già sperimentato con successo in Europa e negli Stati Uniti. Intervistato dal quotidiano Il Giornale, il comico e conduttore non nasconde l’entusiasmo per questa nuova avventura televisiva:

“Boom! È un prodotto adrenalinico, di quelli che ti tengono incollato alla sedia. Ho sudato come un pazzo nel registrare le prime puntate, ha un ritmo unico nel panorama dei giochi televisivi. Da tempo volevo condurre un game d’importazione che mi convincesse, l’ho trovato. E credetemi, tra qualche anno alla porta di questa rete ci sarà la fila di conduttori. Boom! È un game a squadre in tre round con domande multiple e libere. Chi sbaglia la risposta viene investito da una bomba di liquido colorato. Come in Caduta Libera. Quando i concorrenti vengono puniti fisicamente il pubblico si diverte sempre…”.

Per Giusti la conduzione di Boom! rappresenta un debutto nel gruppo Discovery, dopo ben 14 anni passati in Rai. Un debutto che fa sentire il comico ringiovanito di dieci anni:

“Mi sento come il primo giorno di scuola. Mi sento elettrizzato. Questo show mi ha ringiovanito di dieci anni. Sarò come sono a teatro, cioè più sadico, sagace, tagliente. Più libero. Questa è la conduzione che mi rappresenta di più. Lo stile che mi è stato richiesto per molti anni, pur non rinnegandolo, mi rispecchiava relativamente. Un mio difetto? Seguire troppo i consigli di autori. Nove e Endemol, invece, volevano me e la mia competenza. E questo gli darò”.

In onda dal lunedì al venerdì, nella fascia dell’access prime time, Boom! dovrà competere con appuntamenti consolidati come Striscia la Notizia e Affari Tuoi, programma quest’ultimo condotto con successo per ben cinque stagioni dallo stesso Giusti. Una sfida importante dunque, che non spaventa troppo il comico:

“Ci vorrà molto tempo perché quella è l’ora dell’abitudine. La gente in quel momento ha il dito pronto a digitare i soliti canali, per seguire Affari Tuoi, che ho condotto per cinque anni e a cui devo moltissimo, e Striscia. Se rubo un punto di qua e uno di là e faccio il 2%, vado in motorino su una ruota sola davanti a Viale Mazzini. A parte gli scherzi, so che partiremo con ascolti bassissimi, ma a novembre valuterò i primi risultati.”.

L’intervista è anche l’occasione per tornare sul mai troppo chiaro abbandono della conduzione del celebre gioco dei pacchi di Rai1, affidato negli ultimi a Flavio Insinna. Questione che però Giusti liquida diplomaticamente, sottolineando come la collaborazione con la Rai continui grazie a Quelli che il calcio, programma al quale prenderà parte anche nella prossima stagione:

“La verità è che non si può essere sempre in onda. La Rai non è mia, è dei cittadini. Poi quest’anno sarò ancora a Quelli che il calcio su Raidue, una rete a cui devo molto. Mi sento un battitore libero e voglio rimanere tale”.

Giusti si sente da sempre molto legato alla Rai, azienda in cui debuttò nel lontano 1991 con programmi come Stasera mi butto e Ricomincio da Due, e per la quale nel 2012 rifiutò addirittura un milionario passaggio a La7:

“[La7 mi propose] un milioncino di euro circa all’anno. Ma rinunciai perché l’ultimo giorno di mercato mi contattò l’allora direttore generale della Rai, Lorenza Lei. Mi fece sentire importante ho saputo che te ne vai, qui da noi hai fatto un ottimo lavoro e in 48 ore mi propose un contratto biennale, che comprendeva Affari tuoi e una prima serata. Non mi sono mai pentito di aver scelto la Rai. E magari in futuro ci tornerò, parlo anche della radio”.

Niente da fare invece per Radio Rai. Dopo anni di Supermax e Cattive Compagnie, il comico non sarà presente nel nuovo palinsesto di Radio2:

“Succede. Mi sono arrivate proposte non soddisfacenti. Non mi sentivo più bandiera di Radio 2. Io non sono un semplice speaker e mi muovo solo con un progetto artistico che mi soddisfa. Magari, in futuro…”.

BOOM! Il meccanismo del game del Nove

Boom! è un gioco in cui due squadre, composte ciascuna da quattro persone (parenti, amici, colleghi), si sfidano in tre round per un jackpot da capogiro.

Nel primo round, ogni squadra deve “disinnescare” quattro bombe che corrispondono ad altrettante domande a scelta multipla. Per farlo, i componenti di ogni squadra, dotati di tronchesi e occhiali protettivi, devono tagliare i fili collegati alle risposte sbagliate e lasciare intatto quello che, secondo loro, corrisponde alla risposta esatta. Se ci riescono, vincono il montepremi associato alla domanda, ma basta tagliare il cavo della risposta corretta per far esplodere la bomba ed essere colpiti da un’ondata di colore. A ogni risposta sbagliata, inoltre, un componente della squadra viene eliminato.

Nel secondo round, di fronte a una bomba color argento, i componenti di ciascuna squadra rimasti in gioco devono riuscire a rispondere in 2 minuti al maggior numero di domande possibile: ogni risposta corretta fa crescere il montepremi, ogni risposta sbagliata lo decurta. La squadra che, al termine dei primi due round, ha accumulato il montepremi più alto, diventa campione e accede al terzo e ultimo round per aggiudicarsi il jackpot in palio, mentre l’altra squadra viene eliminata.

Nel round finale, in studio si materializza una “bomba d’oro” composta da 15 bombe da disinnescare in 3 minuti. A ogni bomba corrisponde una domanda aperta, senza opzioni di risposta: per vincere il jackpot in palio (che aumenta di puntata in puntata), i concorrenti rimasti in gioco devono rispondere correttamente a tutte le domande. Se non conoscono una risposta, possono passarla o sbagliarla una sola volta: se riescono a indovinare 10 risposte si aggiudicano il montepremi accumulato in puntata, ma se danno per due volte la risposta sbagliata a una stessa domanda o se termina il tempo a loro disposizione, la bomba fa ‘boom’ con un’altra ondata di colore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Max Giusti.
MAX GIUSTI A DM: A QUELLI CHE IL CALCIO SARO’… BOOM! È UN PROGRAMMA DA GENERALISTA. A RADIO2 NON C’ERANO PROGETTI


Max Giusti in Boom
PATETICHE DIGITALI CHE VOGLIONO FARE LE RAI 1


Max Giusti
CANALE NOVE: IN AUTUNNO BOOM! CON MAX GIUSTI, POI TOP CHEF E NINJA WARRIOR


Max Giusti nelle vesti di Cannavacciuolo
Cucine da Incubo 5 tenta il «boom» con Max Giusti a La Nuova Certosina. Ecco com’è oggi il ristorante

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.