10
agosto

RAI, MICHELE SANTORO ALLA RISCOSSA: PER LUI DUE NUOVI PROGRAMMI SU RAI 2. SARÀ AUTORE PER BIANCA BERLINGUER

Michele Santoro

Michele Santoro sogna ad occhi aperti. Dopo anni di esilio forzato e di polemiche, dalla prossima stagione il giornalista tornerà in Rai con una serie di nuovi appuntamenti e di progetti. La sua presenza sul servizio pubblico sarà tutt’altro che marginale: l’ex ‘teletribuno’ sta infatti preparando ben due programmi per la seconda rete, oltre ad una collaborazione con Bianca Berlinguer.

Come annunciato alla presentazione dei palinsesti autunnali di Viale Mazzini, da ottobre Santoro e la sua factory realizzeranno per Rai2 sei prime serate con cadenza probabilmente bimestrale. Si tratterà di puntate speciali che si articoleranno in quattro reportage monotematici, con servizi e filmati esterni, seguiti da una conclusione curata dallo stesso giornalista, con dibattiti e collegamenti esterni.

Quel che ancora non si sapeva, invece, è che il conduttore starebbe studiando anche altre due serate di un nuovo format sempre per Rai2. Nei corridoi di Viale Mazzini – scrive Il Corriere – al momento si saprebbe solo il titolo: «M». Secondo il giornale di via Solferino, che ne dà notizia, il riferimento sarebbe a Metropolis, il capolavoro di Fritz Lang girato nel 1927 e ambientato nel 2026, in una società dominata da un imprenditore-dittatore che sfrutta il popolo degli operai-schiavi.

Ma «M» potrebbe essere anche un richiamo al nome di Santoro, l’ex epurato che ora va alla riscossa e fa incetta di spazi televisivi. Il giornalista, infatti, collaborerà pure con Bianca Berlinguer come autore della sua nuova trasmissione quotidiana in onda dalle 18.30 alle 19. A volere con sé il collega è stata proprio l’ex direttrice del Tg3: il contratto non sarebbe ancora firmato, ma con ogni probabilità Santoro la aiuterà a confezionare una striscia quotidiana che sappia lasciare il segno.

Al riguardo, Michele starebbe già mettendo a punto un nuovo format sganciato dalla notizia del giorno e capace di imporre un tema, e non di ricavarlo dagli avvenimenti quotidiani. La notizia, insomma, è che Santoro farà notizia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


masi
MASI RICHIAMA I DIRETTORI DI TG2 E TG3: FLORIS, ANNUNZIATA E SANTORO VIOLANO LA PAR CONDICIO


berlusconi vespa
RAI, ENTRA IN VIGORE LA PAR CONDICIO. IL DG MASI: SIA RIGOROSA


Bianca Berlinguer - CartaBianca
Bianca Berlinguer sfora e pizzica: «E’ tardissimo, poi Mannoni protesta»


Michele Santoro
Rai 2, palinsesti estate 2017: insieme ai Mondiali di Atletica e Nuoto arrivano le unioni civili con Adesso Sì e due serate con Michele Santoro

4 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

10 agosto 2016 alle 14:12

Grazie al fumo negli occhi gettato con la falsa epurazione della Berlinguer (in realtà per lei c’è stata una super-promozione), oggi nessuno griderà allo scandolo per un’informazione pubblica saldamente in mano a giornalisti servi della sinistra.



2. R101 ha scritto:

10 agosto 2016 alle 15:04

Oramai più che la notizia in se diventa esilarante il commento velenoso e puntuale di Roxy!!!
😂😂



3. Francesco ha scritto:

10 agosto 2016 alle 17:29

Comunisti ovunque.



4. Mau79 ha scritto:

11 agosto 2016 alle 11:51

Come volevasi dimostrare e come già avevo predetto nel precedente articolo……..la povera populista, proletaria, comunista Bianca esce dalla porta di Rai3 e rientra dalla finestra! E senza un quattrino in tasca poi, poverina!!!
Una mossa non studiata a tavolini con i vertici della rete, no no!!
E lei che dice che è stata epurata, povera (in tutti i sensi) con milioni di euro in tasca l’anno!
Eh si ma io ci credo che è stata epurata e non la volevano più sulla rete si si siamo tutti cretini!!

Ma va a lavorare con uno stipendio da operaio (quelli che tu dovresti difendere dall’epoca in cui c’era tuo padre) e poi ne riparliamo epurata del cavolo!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.