30
luglio

E’ MORTA ANNA MARIA JACOBINI, STORICA INVIATA DE LA VITA IN DIRETTA

Anna Maria Jacobini

La notizia circolava tra gli addetti ai lavori sin dalle prime ore di questa mattina, ma è stata ufficializzata solo in tarda mattinata su Twitter dal direttore di Rai1 Andrea Fabiano. Nel giorno della morte di Anna Marchesini, un altro lutto ha colpito il piccolo schermo. E’ morta improvvisamente nella serata di ieri la giornalista Anna Maria Jacobini.

Eravamo stati proprio noi a twittare in mattinata la notizia, ma avevamo evitato di fare il nome della giornalista perchè pare che la famiglia non fosse stata ancora informata dell’accaduto.

La storica inviata de La Vita in Diretta, infatti, si trovava a Cracovia per seguire per Estate in Diretta e A Sua Immagine il viaggio di Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale della gioventù. Stando alle poche notizie pervenute, la giornalista, dopo le riprese al seguito del Papa, sarebbe salita in camera per prepararsi per la cena. Non vedendola scendere, i colleghi sarebbero andati a bussare alla sua camera d’albergo, trovandola priva di vita. La Jacobini aveva 58 anni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Aldo Biscardi
E’ morto Aldo Biscardi


Gastone Moschin
E’ morto Gastone Moschin


Gero Caldarelli
E’ morto Gero Caldarelli, il mimo che animava il Gabibbo


Paolo Villaggio
Paolo Villaggio: tutti gli omaggi di Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery

3 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

30 luglio 2016 alle 17:35

Sono senza parole. Mi dispiace moltissimo. Quando la vedevi in tv portava sempre solarità



2. kalinda ha scritto:

30 luglio 2016 alle 20:42

Mi dispiace era una colonna della Vita in diretta.



3. Mimma Meo ha scritto:

1 agosto 2016 alle 22:57

Mi dispiace tanto. Grande giornalista e donna.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.