9
giugno

STANOTTE A FIRENZE: ALBERTO ANGELA IN PRIME TIME SU RAI1 CON UN DOCUMENTARIO AD ALTISSIMA DEFINIZIONE

Stanotte a Firenze, Alberto Angela

Provate a dimenticare la voragine apertasi sul Lungarno, che non è certo una bella immagine: con Alberto Angela non sarà difficile farlo. Questa sera – 9 giugno – il popolare divulgatore sarà infatti in prime time su Rai1 con un viaggio suggestivo tra le bellezze artistiche del capoluogo toscano. Quelle che tutto il mondo ci invidia. Stanotte a Firenze è il titolo dello speciale documentario che Angela ha realizzato nella città dei Medici, utilizzando telecamere ad altissima definizione.

Un anno dopo Stanotte al Museo Egizio di Torino, Alberto Angela intraprende un nuovo racconto culturale e lo fa in una delle città più visitate e ammirate del mondo. Il divulgatore visiterà Firenze nella notte, senza le folle dei turisti, portando il telespettatore a spasso tra gli scorci più sorprendenti e poi dentro gli Uffizi. Sotto una luce inedita verranno riscoperti monumenti famosi come la cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto, i capolavori del Rinascimento, ma anche le tracce dei piccoli orfani cresciuti nello Spedale degli Innocenti, le antiche armi e le corazze, i sontuosi vestiti e i gioielli di corte

Per oltre vent’anni abbiamo filmato di notte nei musei più importanti del mondo. È l’unico momento possibile per filmare le sale vuote o i reperti preziosi fuori dalle vetrine perché non ci sono visitatori. Ma di notte il Museo cambia volto. Siete solo voi davanti ai capolavori immersi nel silenzio. Ho sempre voluto trasmettere e regalare questa atmosfera che ho respirato ai telespettatori. Così negli anni mi è venuta l’idea di questo programma” ha dichiarato Alberto Angela.

Durante il suo viaggio a Firenze, il divulgatore sarà affiancato via via da ospiti d’eccezione come Andrea Bocelli, Giusy Buscemi, Giancarlo Giannini, Oliviero Toscani. Grande attenzione sarà rivolta alla qualità delle immagini: per la prima volta, infatti, la Rai ha prodotto un documentario utilizzando telecamere in altissima definizione (4K HDR). L’operazione culturale promossa dal servizio pubblico si avvarrà inoltre di effetti speciali, mini-fiction e droni.

Passando in rassegna capolavori come Davide di Michelangelo, la Primavera di Botticelli e molte altre meraviglie, Angela punterà a far rivivere la Firenze dei Medici in una luce nuova, ricorrendo perfino alle tecniche della polizia scientifica.

In occasione di questa produzione, RaiCom (la società commerciale del gruppo Rai) ha definito alcuni rilevanti sviluppi editoriali, commerciali e distributivi in coordinamento con Rai1 e in collaborazione con importanti partner italiani e internazionali.  Insieme con Arte, il broadcaster franco-tedesco, è stata realizzata una versione da 52 minuti da distribuire sui mercati internazionali; con il gruppo l’Espresso è stata ideata una collana DVD che sarà in edicola a partire dal prossimo ottobre. E’ inoltre prevista una versione da 25 minuti destinata al circuito cinematografico e che sarà nelle sale a gennaio 2017.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Alberto Angela
Meraviglie – La Penisola dei Tesori: il nuovo programma di Alberto Angela per Rai1


Alberto Angela
Ulisse: nuova edizione su Rai 3 con il confermatissimo Alberto Angela


Massimo Bossetti
BOOM! Ignoto 1: se una nuova prova a favore di Bossetti arriva da un documentario in produzione


angela_stanotte_a_venezia
Stanotte a Venezia su Rai1 tra droni e 4K. Fabiano: «Alberto Angela è un patrimonio assoluto di questa azienda». Ma lui nicchia sul suo futuro

5 Commenti dei lettori »

1. Luna ha scritto:

9 giugno 2016 alle 19:49

” Angela ha realizzato nella città dei Medici, utilizzando telecamere ad altissima definizione”
E di grazia su quale canale la Rai trasmetterà tutta questa “alta definizione” visto che per la Rai l’ “alta definizione” é un optional ???



2. Luca ha scritto:

9 giugno 2016 alle 20:57

Il canale in 4K fa parte dell’offerta TV Sat trasmessa via satellite
Per poter vedere il suddetto canale è necessario un decoder sat in grado di ricevere il 4K una card TV Sat eventualmente abbinabile con una CAM in nagravision che è la codifica adottata,oppure un tv di ultima generazione con tuner satellitare ,una CAM e una card
La card e la Cam si acquistano online o nei negozi di elettronica e dovrà essere attivata online



3. Luna ha scritto:

9 giugno 2016 alle 21:43

@ Luca ora contatto la CIA, il Mossad, il KGB, il Sismi e mi faccio decodificare il documentario di Angela :-)) Pare che la parola d’ordine sarà “Le carote son cotte, ripeto le carote son cotte”



4. Luca ha scritto:

10 giugno 2016 alle 16:30

@ Luna
Hai chiesto dove si trova questo canale in 4K e come si fa a riceverlo ,ti ho risposto nel dettaglio
Non capisco questo sarcasmo
Funziona come ho scritto,diciamo che è simile a Sky ,però nel caso di Tv Sat piattaforma di televisioni anche in HD ,Rai,Mediaset,la 7 e molte altre ,acquisti la card e il modulo CAM ,ti registri ,ma poi non paghi più niente,mentre nel caso di Sky ,devi pagare un canone mensile,anche abbastanza sostenuto
CIAAAOOOO
:)



5. Luna ha scritto:

10 giugno 2016 alle 21:06

@ Luca
Non l’avevo con te, anzi grazie per le minuziose spiegazioni. Io protesto contro la Rai, una televisione di stato arretrata culturalmente e tecnologicamente. Normalmente un abbonato Rai dovrebbe accendere la TV, premere semplicemente un pulsante del suo telecomando ed avere il top dei programmi e della tecnologia. Non bisogna avere una laurea in ingegneria per accedere ai canali Rai. In Europa é la sola TV di stato che non trasmette in HD.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.