28
maggio

CHAMPIONS LEAGUE: ECCO IL TV COMPOUND E LA CABINA DI REGIA DELLA FINALE (VIDEO E FOTO)

Champions League, regia (QuiMediaset)

Vi siete mai chiesti come funziona la regia televisiva di un grande evento come la finale di Champions League? Stavolta la curiosità sarà esaudita: ve lo sveliamo noi. A poche ore dall’atteso match tra Real e Atletico Madrid, siamo entrati nel Tv Compound dello stadio di San Siro, un’area blindatissima che si estende eccezionalmente per 13 mila mq ed ospita l’intero comparto tecnologico e di elaborazione del segnale tv, ma anche i generatori di corrente necessari ad accendere (nel vero senso della parola) la grande serata di calcio. In particolare, abbiamo raggiunto il truck di Mediaset che ospita la regia tv tradizionale della manifestazione, affidata a Giorgio Galli.

E’ stato proprio il regista, impegnato nelle ultime prove in vista della diretta, a raccontarci i segreti e le emozioni del suo lavoro per questa finale di Champions.

Le emozioni sono sicuramente importanti, è la finale più prestigiosa tra club a livello europeo e mondiale. Avremo a disposizione tante telecamere, 43, che ci consentiranno di vedere tante cose nei dettagli. Dovremo essere bravi a raccontare tutto l’evento, non solo come cronaca ma anche nei singoli dettagli per ricostruire tutte le tensioni e le emozioni che si vivranno all’interno dello stadio” ha dichiarato Galli.

L’impegno profuso dal punto di vista televisivo è notevole. Il segnale e la regia verranno infatti forniti in esclusiva da Mediaset agli oltre 200 paesi che saranno collegati in diretta. E anche il numero di telecamere – 43 appunto – va ben oltre gli standard richiesti dalla Uefa, per la quale ne basterebbero 33-35. Una regola non scritta, però, prevede che ogni anno il Paese ospitante faccia del proprio meglio per ’superare’ l’impresa dell’edizione precedente. Stavolta saranno possibili riprese molto dettagliate, addirittura su ogni singolo giocatore, ma anche ampie panoramiche e inquadrature scenografiche.

La spidercam sarà sicuramente molto bella, perché ha un sistema di ancoraggio molto particolare e quindi riuscirà a volare non solo sul campo ma anche sulle tribune. E poi anche l’elicottero, che abbiamo appena testato, riuscirà a fornirci delle immagini molto belle all’esterno e all’interno dello stadio, ma anche della città” ha aggiunto il regista ai nostri microfoni.

Lo stadio ospiterà 80 postazioni di commento e le immagini saranno trasferite dal campo di gioco al Tv Compound da un rete di cavi lunga 27 km. Saranno inoltre ben nove le regie attive e, durante il match, due saranno dedicate esclusivamente alla partita: quella tradizionale sarà affidata per l’appunto a Giorgio Galli, che assieme ai colleghi e ai tecnici dell’immagine realizzerà un lavoro pressoché inedito.

Con così tante telecamere sarà un debutto. Un sistema di realizzazione dell’evento leggermente diverso rispetto a quello utilizzato per il Campionato o su altre partite di Champions, perché prevede proprio un distaccamento totale di tutta la parte replay, che avrà un’altra regia a parte. Ci sarà un altro collega che farà la regia per i replay e noi riceveremo solo il canale di quello che ci verrà proposto e che non gestiremo noi direttamente su questo mezzo“.

Per la prima volta in un evento sportivo, il match finale della Champions League verrà offerto in diretta anche in tecnologia 4K, che consente una risoluzione 4 volte superiore all’HD. Ovviamente, viste le forze messe in campo, il 4K avrà una regia ed una telecronaca dedicate. Oltre alla coppia Sandro Piccinini – Antonio Di Gennaro, che seguirà la partita in diretta su Canale5, Pierluigi Pardo e Aldo Serena saranno impegnati nel commento del match sul 4k (visibile sul canale 391 di Premium, senza alcun costo aggiuntivo e su qualsiasi televisore aggiornato all’ultra definizione).

La cerimonia d’apertura della finale sarà animata da Alicia Keys e Andrea Bocelli: è la prima volta che due artisti internazionali apriranno la finale di Champions. La pop star si esibirà in una performance di circa sei minuti (provata già sul prato del Meazza) e scalderà la grande platea; poi toccherà al nostro tenore. La regia dello spettacolo sarà affidata a Roberto Cenci.

Un’ultima curiosità arriva proprio dal Tv Compound. Nei giorni scorsi, gli addetti ai lavori hanno simulato eventuali emergenze che potrebbero verificarsi durante la partita, come blackout e imprevisti tecnici. I quattro generatori di corrente situati su due appositi truck produrranno nell’insieme una potenza da 2,6 MegaWatt, che dovrebbe sopportare senza problemi il carico d’energia richiesto. A tal proposito, a San Siro è stato eseguito anche uno ’stress test‘, con l’accensione simultanea di tutte le luci e le apparecchiature elettroniche. Prova superata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Messi e Dybala
Champions League 2017/2018: Roma-Atletico su Canale 5, Barcellona-Juventus solo su Premium. Ecco le partite


Dybala
Champions League 2017/2018: Mediaset blinda la Juventus su Premium. Su Canale 5 Roma e Napoli


Nizza-Napoli
Champions League 2017/2018: Nizza-Napoli in diretta su Premium. Ecco le partite


Napoli
Champions League 2017/2018: Napoli-Nizza in diretta su Premium. Ecco le partite di oggi

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.