3
maggio

CACCIA ALL’ORO BIANCO: SU DMAX SI VA IN CERCA DI TARTUFI

Caccia all'Oro Bianco

DMAX ha cambiato grafica e comincia questo mese di maggio all’insegna della novità. Tanti i programmi in arrivo nei prossimi giorni, tra i quali Cacciatori di veleni, Affari a quattro ruote world tour, Non è un altro stupido game show e Big fish Man. Ma già da questa sera alle 22:00 il canale 52 trasmetterà una serie inedita in quattro puntate, prodotte da B&B Film per Discovery Italia: Caccia all’Oro Bianco. Il programma mostrerà ai telespettatori cosa accade nelle montagne dell’Alto Montefeltro tra ottobre e dicembre, mesi in cui i cavatori si danno battaglia per scovare i preziosissimi tartufi.

Caccia all’Oro Bianco: da oggi alle 22:00 su DMAX

Tante le regole che i forestali faranno rispettare a questi “cercatori d’oro”, come per esempio quella di non lavorare di notte in alcune zone o quella di non portare con sé più di due cani, pena il ritiro della licenza. Nel corso delle quattro puntate i telespettatori faranno la conoscenza di quattro cavatori, tra i più abili ed esperti del settore, che faranno a gara tra loro mettendo in gioco carattere ed abilità.

Caccia all’Oro Bianco: i quattro cavatori

CRISTIANO, “IL NUMERO UNO”: il cavatore più forte, invidiato e odiato del gruppo. Il classico piacione di provincia, carismatico e vanitoso. È il migliore cavatore della vallata, sa di esserlo e vuole mantenere incontrastato il suo primato. È proprietario di una concessionaria di auto, ha una moglie, una figlia e una bella casa in campagna, ha una vita agiata e non si fa mancare nulla. Eppure, quando comincia la stagione dei tartufi non ne ha per nessuno. Ciò che lo spinge alla caccia non è una necessità (non ha bisogno di quei soldi per vivere) ma una vera e propria dipendenza. È un cavatore molto agile, può contare su due cani ben addestrati, ma soprattutto ha una buona dose di cinismo, slealtà e sfrenata ambizione.

FEDERICO “IL GALLETTO”: il cavatore più giovane, ambizioso e astuto del gruppo. È il più giovane del gruppo, ma anche il più competitivo. Il suo nemico giurato è Cristiano, a cui vuole soffiare il titolo del più bravo nella zona. Anche lui non è propenso a rispettare le regole, e a volte si spinge troppo in là: in una delle puntate lo vedremo spingersi fino in territorio militare pur di cacciare i tartufi più pregiati. Ha un carattere solitario e scontroso, e uno sguardo glaciale.

GLAUCO “L’ORSO”: il cavatore più anziano, aggressivo e rude del gruppo. Glauco è il cavatore più anziano, un vero uomo di montagna: sguardo duro, mani che sembrano tartufi, un forte accento marchigiano. È l’emblema del cavatore all’antica: conosce perfettamente il territorio e la sopravvivenza della sua famiglia dipende quasi esclusivamente dalla vendita del tartufo. Anche lui sente molto la competizione con Cristiano, che pensa di battere con l’esperienza.

VERONICA “LA SIGNORA”: la cavatrice meno esperta e l’unica donna tartufaia della vallata. Onesta, riservata, pacifica e amante degli animali, ma anche molto talentuosa e determinata. È l’unica a non essere autoctona: sarda di origini, arrivata nel Montefeltro per amore e non è più andata via. Vive da eremita in una zona di campagna, ama la solitudine e i suoi cani. È la più onesta del gruppo, cerca di rispettare le regole e non boicottare nessuno, eppure sa che se vuole portare a casa il risultato anche lei dovrà fare qualche strappo alle regole.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


discovery italia
Discovery, palinsesti 2017/2018: le novità di Real Time, DMAX, Focus, Giallo, Discovery Channel ed Eurosport


Driving wild
Driving Wild: DMAX alla scoperta dei motorsport più inconsueti


linus e nicola savino deejay chiama italia dmax
Deejay Chiama Italia passa su DMAX


chef Rubio
Chef Rubio torna su DMAX con “E’ uno Sporco Lavoro”

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.