17
aprile

Cucine da Incubo 4: Cannavacciuolo al «Ritrovo dei Vip» di Taranto che diventa «Le Due Fontane». Ecco com’è oggi

Cucine da Incubo 4 (da Facebook)

Per l’appuntamento di questa sera con la quarta stagione di Cucine da Incubo sul canale Nove, Antonino Cannavacciuolo andrà a trovare una famiglia pugliese, titolare del ristorante pizzeria Il Ritrovo dei Vip: lo chef, presa visione del locale e del menù, deciderà di stravolgere quasi tutto, e sembrerebbe averne tutti i motivi…

Cucine da Incubo 4: ristorante “Il Ritrovo dei Vip” a Taranto

Il Ritrovo dei Vip, ristorante pizzeria aperto dal 2013, si trova in una posizione privilegiata e strategica nel centro della città di Taranto. Questa posizione ha garantito a Mimmo, il titolare, e alla sua famiglia un discreto successo iniziale, prima della battuta d’arresto sopraggiunta circa un annetto fa. Mimmo proviene da una famiglia di ristoratori e per lui è stata un’evoluzione naturale coinvolgere anche i suoi figli in questa attività. In cucina ci sono Emanuele (il primogenito) insieme al cugino Donato. In sala invece ci sono Mimmo con il secondo figlio Francesco e il cugino Giovanni. I problemi di questo ristorante sembrano derivare proprio dai cattivi rapporti tra Emanuele, Francesco e il padre Mimmo. I tre vanno in direzioni diverse e non riescono a collaborare per dare una identità al ristorante. Emanuele è un ragazzo a cui piace ridere e scherzare, ma non ammette “invasioni di campo” nella sua cucina. Non solo non accetta consigli da nessuno – neanche dal padre la cui esperienza quarantennale sembra non avere alcun valore e a cui viene delegata solo la spesa – ma vuole avere il controllo su tutto e su tutti, anche sul fratello Francesco, a cui non permette di prendere la minima iniziativa.

Francesco, nonostante il carattere pacato e sempre disponibile (che lo porta a essere molto bravo a trattare con i clienti), non sopporta di essere controllato. I figli criticano anche le reticenze ai cambiamenti del padre e vorrebbero che il padre li lasciasse agire secondo il loro pensiero, più moderno. Mimmo, dal canto suo, nonostante abbia voglia di “riposarsi” un po’ dopo una vita di lavoro, non vuole mollare il colpo perché teme che i due figli non siano capaci di mandare avanti il locale se lasciati da soli: sono ancora giovani e soprattutto non vanno d’accordo tra loro.

Cucine da Incubo 4: “Il Ritrovo dei Vip” diventa “Le Due Fontane” dopo l’arrivo di Cannavacciuolo

La maggior parte delle recensioni presenti su Trip Advisor per il locale, relative a prima dell’avvento dello Chef, sono negative. I clienti lamentavano scarsa attenzione nella preparazione dei piatti, ingredienti non di qualità nonché un clima troppo nervoso, che non permetteva loro di godersi la cena.

“1 devi prendere per forza il menù fisso a 20 euro; 2 antipasti banalissimi e minimali, porzioni scarne e ingredienti di scarsa qualità; 3 pizza sottilissima è piena d’olio; 4 dalla cucina esce tutta la puzza di frittura che ti fa puzzare da morire i vestiti. Io e mio padre siamo andati e dopo quei miseri e banali antipasti e la pizza non abbiamo voluto altro , né sorbetto , né dolce né niente . Siamo scappati nonostante l’insistenza del cameriere ( che lì dentro è l’unico che lavora ed è pure solo). Gli abbiamo regalato 40 euro per dei piatti orrendi . Insomma evitatelo, non hanno nemmeno la linea per la carta”

“Tutto pessimo, dal servizio al cibo e anche il locale squallido. Vino annacquato. Che dire, pessima esperienza… Sconsiglio fermamente.”

“Purtroppo è stata un’esperienza terribile. Abbiamo ordinato gli antipasti (15 euro) e ci sono arrivati 5 piattini striminziti di cibo di qualità molto bassa (il menù descriveva numerose prelibatezze)….il vino non si poteva scegliere ma l’unica bottiglia disponibile si chiamava “il mio” (vino che, guardando in internet, costa circa 1 euro!!!!!!) e non era neppure pugliese (il cameriere insisteva ma non poteva negare l’evidenza del fatto che fosse stato imbottigliato in provincia di Lecco!!!). A quel punto abbiamo chiesto il conto ed andati via indignati. Serata rovinata!!!”

Qualche commento positivo, tuttavia, c’era. Ma insufficiente ad impedire a Cannavacciuolo un vero e proprio stravolgimento del locale - a partire dal nome, che oggi è Le due fontane – che adesso vanta su Facebook solo recensioni da cinque stelle.



Articoli che potrebbero interessarti


Cucine da Incubo 5 - Knam e Cannavacciuolo
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo gusta Le Mille Bontà con Ernst Knam. Ecco com’è oggi


Cucine da incubo 4 - Trattoria Davis
Cucine da Incubo 4: Cannavacciuolo alla Trattoria Davis di Milano. Ecco com’è oggi


Cucine da Incubo 4 - Ristorante Biologico Roma
Cucine da Incubo 4: Cannavacciuolo al Ristorante Biologico di Roma. Ecco com’è oggi


Cucine da incubo 4 - The Crazy Train
Cucine da Incubo 4: Cannavacciuolo sale sul The Crazy Train. Ecco com’è oggi il ristorante

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.