7
aprile

FUOCO AMICO TF45: UN RACCONTO TROPPO LENTO PER UNA FICTION COSI’ CARICA DI INGREDIENTI

Fuoco amico TF45

Era partita con uno speranzoso 16.78% Fuoco amico Task Force 45 – Eroe per amore, la fiction di Canale 5 con Raoul Bova e Megan Montaner ambientata nell’attualissimo Afghanistan. Ma la seconda puntata in onda ieri sera ha visto lo share crollare all’11.86%, segno che il racconto drammatico e romantico offerto ai telespettatori non è riuscito a fare colpo davvero ed appassionarli in massa (qui le anticipazioni della terza puntata).

Fuoco amico: ascolti insufficienti per la fiction sull’Afghanistan

L’ennesimo duro colpo per l’ammiraglia Mediaset, che in questa stagione le ha provate tutte ma non è riuscita ad ottenere buoni riscontri dalle sue fiction. Non hanno funzionato le commedie, non ha funzionato il nuovo lavoro del suo volto di punta, Gabriel Garko, e adesso neanche Fuoco amico, che ha un registro ancora diverso: un mix di indagine, realtà e sentimenti a sfondo sociale.

Gli ingredienti giusti a ben vedere c’erano tutti: il Raoul Bova di Nassirya e Ultimo, l’eroe dal cuore puro che lotta per il bene e con un coacervo di emozioni inesplose nel petto; c’è la “solita” Megan Montaner, quella temeraria e piena di segreti che nasconde un’anima nobile; c’è la passione scoppiata in un luogo di guerra, con la messa in scena del contrasto tra eros e thanatos; ci sono due mondi che si incontrano e si scontrano in una cornice lontana.

Fuoco amico: il racconto è troppo lento

Ma soprattutto c’è il dramma di un conflitto di cui si sente parlare tutti i giorni in tv, ci sono gli innocenti morti e i massimi poteri di cui sembra non potersi mai fidare. E forse proprio questo è uno degli elementi che ha allontanato il pubblico, stanco di tuffarsi nello stesso mondo difficile da cui vorrebbe solo evadere gustandosi una bella fiction, stufo dell’ambiguità e dei polizieschi che sono belli solo quando sono esagerati e di pura fantasia.

Non hanno aiutato i sottotitoli continui né alcuni effetti speciali mal riusciti in grafica, né tantomeno la lentezza del racconto, a volte eccessiva visto il gran numero di personaggi, scenari e situazioni. Nell’insieme un prodotto dalle intenzioni confuse, non delineato a dovere… E non poteva essere altrimenti, visto addirittura il triplo titolo (Fuoco Amico TF45 – Eroe per Amore).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Amore Pensaci Tu
Amore Pensaci Tu: un racconto senza guizzi, incapace di coinvolgere lo spettatore


matrimoni e altre follie brilli
MATRIMONI E ALTRE FOLLIE: UNA FICTION ANACRONISTICA CHE VORREBBE ESSERE ULTRAMODERNA


Il Paradiso delle Signore 2
Il Paradiso delle Signore 2: la fiction di Rai 1 racconta l’emancipazione e l’ha fatta propria


Pechino Express 2017 - Antonella Elia si commuove
Pechino Express 2017, seconda puntata: nelle Filippine si piange

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.