31
ottobre

GABRIELE BELLI, IL TRANS DEL GRANDE FRATELLO 10: DOPO LE FOTO, ECCO UN VIDEO

Gabriele Belli, Trans Grande Fratello 10

Partiamo da un punto fermo. Vi abbiamo svelato con un anteprima esclusiva l’identità del trans del Grande Fratello 10. Oggi siamo in grado di fare qualcosa in più. Possiamo, infatti, confermarvi al 90% l’ingresso di Gabriele Belli, lunedi prossimo all’interno della casa di Cinecittà. D’altro canto, l’aver mostrato nella diretta della premiere un’immagine del concorrente FTM da bambina, non poteva certamente far cambiare all’ultimo minuto le carte in tavola.

Ma non finisce certamente qui. Vi avevamo parlato di alcune immagini che avrebbero mostrato Gabriele quando era ancora Elettra. Ed oggi siamo pronti a farlo. Il trans del Grande Fratello 10, infatti, non è nuovo al piccolo schermo. Ha avuto modo di raccontare la propria storia nel gennaio 2009 in un reportage del programma Iride, condotto dalla nostra guest-redattrice Irene Pivetti su Odeon Tv. Proprio quel video è stato essenziale per le nostre indagini sul concorrente più discusso dell’edizione celebrativa del reality show principe di Canale5.

Qualora pensiate, però, che le nostre anteprime sul Grande Fratello siano terminate qui, vi sbagliate di grosso: lunedi, alle 15, pubblicheremo un’indiscrezione assolutamente stuzzicante su un altro concorrente del Grande Fratello. Nel frattempo, godetevi il video.

CLICCA QUI PER IL VIDEO:

[Testo tratto dall'intervista a Gabriele Belli realizzata per il programma Iride di Odeon Tv]

“Io sono nato a 35 anni, vuol dire che un giorno, dopo 35 anni di prigionia in un guscio, ho deciso di rompere la corazza che mi nascondeva e ho deciso di venir fuori. Questo venir fuori significa rinascere, guardare il mondo con occhi nuovi e significa che il mondo mi deve guardare e deve riconoscere chi sono davvero. Prima ero in un corpo di femmina, oggi sono un uomo. Orgoglioso di essere un uomo, forse non un maschio, ma sicuramente un uomo. E’ iniziato con me, quando ero un bimbo e mi guardavo intorno e vedevo il mondo con gli occhi di un bambino che voleva una fidanzata, crescere, diventare un padre, avere una moglie. E ogni giorno la vita mi rimandava delle risposte differenti. Io sono nato perchè un giorno, anche se avevo tutto nella mia vita di prima, un lavoro, una compagna, una buona posizione sociale, mancava me stesso. Ero seduto sul divano, mi sono toccato il viso e mi sono accorto che mi mancava la barba, la pelle rovinata di uomo. Che mancavo io. Ho deciso che dovevo trovare una soluzione, dovevo uscir fuori a qualunque costo. L’alternativa era morire, perchè non si poteva più andare avanti così. Ho cercato e sono stato fortunato a trovare una persona che in realtà mi vedeva come ero dentro e mi ha detto ’si, fallo’, e da questo ho cominciato giorno per giorno a piccoli passi a trovare i puntini che mi hanno portato a questo”.

“La mia trasformazione è iniziata parlando con uno specialista, uno psichiatra che appena mi ha visto mi ha quasi dato una sorta di sollievo, mi ha illuminato dicendomi ‘lei è un chiaro caso di disturbo ginandroide, si chiama disturbo di identità di genere, non si preoccupi ragazzo mio, adesso la aiutiamo’. Ho cominciato con lui a raccontare i miei disagi, il mio dolore e mi sono sentito per la prima volta, nonostante il mio aspetto ancora tradisse altro, visto, compreso: ho avuto il coraggio di andare avanti. Dopo sei mesi ho cominciato ad assumere ormoni e a contare ogni istante che mi potesse portare ad avere un aspetto sempre più maschile, e soprattutto la gioia più grande, vedere spuntare ogni giorno un pelo in faccia, o sul corpo. E’ incredibile quanto le persone comincino a riconoscerti e a darti credibilità proprio quando ti spuntano i primi peli in faccia. E’ un percorso dove degli specialisti, per via della legge che ti menzionavo prima, vivisezionano il tuo corpo. E’ quasi un’inquisizione sulla tua mente, sulle tue sicurezze. Io sono stato fortunato, ho incontrato specialisti comprensivi e umani al di là della loro professionalità, ma so di casi di persone che vengono portati quasi a desistere. Proprio perchè bisogna essere sicuri a livello legale, al mille per mille, che la persona vuole questa cosa, viene messa di fronte a tante e tali difficoltà che bisogna avere una forza di carattere e un equilibrio non indifferente. La persona di fronte allo specchio è Gabriele Dario, il nome che mi sono dato con orgoglio, ed è Elettra, la persona che mi ha accompagnato come corpo e mi accompagnerà comunque tutta la vita. E’ il corpo che mi ospita, il corpo al quale io comunque devo la vita, e non posso prescindere da questo. E’ il corpo che mi ha fatto soffrire, che ho odiato, che mi ha portato all’orlo della follia, ma è comunque il mio corpo”.

“La nostra realtà è una realtà sconosciuta, soprattutto quella dei transessuali maschi è una realtà invisibile, e in generale la realtà dei transessuali nella collettività sociale è assimilita alla prostituzione, a degli essere alieni e notturni. In realtà esistono delle ragazze splendide che lavorano, che vorrebbero lavorare senza discriminazioni, e questo a volte le porta sui marcipiedi, non tutte ma talune si; e poi esistiamo noi, l’altra faccia della luna. Ragazzi socialmente più inseriti solo perchè, come dico io banalmente, con quattro peli in faccia rassicuriamo gli altri che siamo uomini comuni. Ma non siamo uomini comuni, siamo uomini con un passato assolutamente diverso, e abbiamo bisogno di dirlo, abbiamo bisogno di un orgoglio che sia alla luce del sole, che non sia legato semplicemente a dei momenti plateali di esibizione, come può essere un Gay Pride, che ha una sua valenza ma che non spiega realmente tutte le motivazioni, tutto il dolore, tutta l’importanza di questa vita”.

“Gabriele si sentiva un cavaliere, era un uomo che voleva dare nella vita il meglio di uomo, anche sobbarcandosi delle responsabilità che oggi come oggi in realtà sono obsolete e fuori moda. Però mi vedevo così, come un cavaliere senza paura che avrebbe affrontato qualsiasi drago nella sua vita per arrivare a se stesso e per poter confortare la propria famiglia e la propria compagna. Ci sono ancora oggi momenti di disperazione, momenti in cui pensi di non farcela, ti chiedi perchè. Non ci sono ancora arrivato, ma ho visto negli occhi di persone prima di me questa consapevolezza di essere sereni davvero. Io ancora oggi posso dire con sincerità e umiltà che ho momenti di tristezza, di amarezza, in cui mi chiedo perchè io. Ma mano mano vedo dall’altra parte un bicchiere mezzo pieno, pieno di un’esperienza stupefacente, che mi da la possibilità di traslare, di passare da un mondo all’altro e di conoscere le sfumature di entrambi questi mondi, che sono il il femminile e il maschile, incontrarli tutti e due e soprattutto viverli come a nessun uomo e a nessuna donna è dato fare nella vita comune”.

“Noi siamo semplicemente un disturbo di identità di genere trattato nel DSM4 come una patologia mentale, quindi è paradossale che in questo momento la persona che ti sta parlando è considerato psichiatricamente instabile, o comunque non sano. Ed è paradossale che questa patologia sia curata a livello giuridico, quando in realtà non esiste; se io sono stato già visto come un disturbo, perchè devo rivolgermi ad un giudice per chiedere la riattribuzione del mio sesso? Leggo nel mio corpo il dolore, anche assumere un ormone che mi sta dando la libertà, in qualche modo cancella quei tratti che mi hanno reso prigioniero. E allo stesso tempo è un corpo che soffre, con il quale faccio i conti tutti i giorni, con i muscoli che tirano, hanno i crampi, che prendono un volume diverso, con un disagio di un corpo che mi guarda dall’esterno verso l’interno e mi chiede perchè, e con un interno, la mia identità, che mi chiede ‘perchè hai fatto questo a me?’ Queste sono le due nature che si scontrano. Anche questo ci rende diversi”.

“Sicuramente il mio è un corpo che aveva un problema con la mia identità, perchè non la rispecchiava assolutamente, al quale sono stati legati a livello sociale degli stupidi limitanti, e questa cosa ha inferto dolore alla mia anima. Ma sono più convinto di dire che senza un’anima che respira e che vive, un corpo non è niente. In questo momento il corpo sta soffrendo, ma mai quanto quello che ha sofferto la mia anima e la mia identità”.

“La mia conquista più grande? La mia barba. Anche quando mi sento solo, mi sento triste, toccarmi il viso e sentire che non è liscio, ma pieno di impurità, e che la barba mi cresce, mi rassicura. E’ come un padre che parla al proprio figlio; mi coccolo. Come un padre che guarda un bambino e dice ’si figlio, la vita è dura ma non ti preoccupare, ci sono io al tuo fianco’”.

[Ha collaborato Biagio Chianese]



Articoli che potrebbero interessarti


Gabriele Belli, Trans Grande Fratello 10
ANTEPRIMA ESCLUSIVA DM! GABRIELE BELLI, IL TRANS DEL GRANDE FRATELLO 10


DM Live24: 1 Novembre 2009
DM LIVE24: 1 NOVEMBRE 2009. E’ TUTTO UN TRAN TRANS


GABRIELE BELLI, IL TRANS DEL GRANDE FRATELLO 10: DOPO LE FOTO, ECCO UN VIDEO
DM LIVE24: 31 OTTOBRE 2009 [STIAMO COMMENTANDO AMICI]


GABRIELE BELLI MAMMA PATRIZIA NONNA DOMENICA CINQUE
GABRIELE BELLI: A DOMENICA CINQUE IL CONFRONTO CON LA MAMMA GENERA UN RITRATTO FAMILIARE SHOCK.

65 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

1. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:18

bel ragazzo complimenti, sono dell’opinione che il suo igresso oscurer altri che sono gi dentro



2. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:20

ingresso scusate, mi si è bloccata una lettera :D



3. BIG SISTER ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:21

è vero, proprio bello! *________* scusa chris, maritino mio, prima mi sono dovuta assentare e ti ho lasciato solo soletto nel live di amici!!!!!! comunque che fosse donna poco importa ai miei occhi, adesso è un uomo, e che uomo!!!!! forse più uomo di tanti nati uomini, perchè ha lottato e ha superato prove che molti non sarebbero in grado di superare!!!!!!



4. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:23

sister na domanda, potresti innamorarti mai di un uomo come gabriele?



5. Peppe ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:24

Mamma mia, mi lascia di stucco leggere e sentire del percorso che ha affrontato. Deve essere incredibilmente doloroso… La felicit è una CONQUISTA e mi sa che lui è molto vicino a questa meta! In bocca al lupo Gabriele!!!!

:)



6. BIG SISTER ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:25

credo proprio di si, per me il sesso non è fondamentale…. certo mi piace, ma se amo una persona e questa persona non potesse offrirmi un “pene”, beh…. si fa altro, ci si ama e si sta inseme, si lotta insieme per affrontare la vita, godere in modo diverso di quello che si ha…. il sesso ha tante sfumature. si potrei decisamente!!!!!!!

tu?????



7. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:28

io assolutamente si, cmq è sbagliato dire che non ti può offrire qualcosa, non ha le funzioni di un uomo nato tale, ma c’è ugualmente ;)



8. BIG SISTER ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:30

certo chris, ma io parlavo nello specifico di gabriele, che se non ho capito male deve ancora fare la riattribuzione completa……..



9. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:32

la far sicuramente, sopratutto dopo il gf, avr un riscontro economico che agevoler l’operazione visto che sono costose ;) ma sopratutto dolorose



10. Peppe ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:34

E poi diciamocela tutta, non è un pene a farti uomo. Come dice lui nel video, non sar maschio ma uomo lo è di sicuro! All’inizio ero un pò sotto shock al pensiero che fosse nata donna, mi faceva troppo uno strano effetto. Adesso mi sta gi simpatico!



11. BIG SISTER ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:35

si si chris credo anch’io che non si fermer e fa molto bene!!!!!! anch’io tifo per la felicit come dice peppe!!! : )))))))))))



12. Rotolando verso Sud ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:39

E anche il mistero del trans è andato. Avanti con le prossime invenzioni, caro Grande Fratello…



13. Davide Maggio ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:42

@ Rotolando verso Sud: sintonizzati LUNEDI ALLE 15 :D



14. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 16:43

invenzioni? ma di che invenzioni parli, questa è la vita di una persona non invenzione, non credo che tu ti ritieni un invenzione, non scrivere commenti tanto per far numero



15. Rotolando verso Sud ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 17:15

Caro Chris, non dubito che sia una vita, anche più interessante della mia. Ma è stata usata dal GF per tenere viva l’attenzione sullo show. Si sono inventati un’altra cosa “acchiappa-share”. Questo dicevo. Calmi.



16. axer ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 17:34

Lo avevo segnalato nel post dedicato al live alle 8:06 la presenza i questo video….

@ chris

Ciaooooo, un kissssssss



17. Vince ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 17:41

Davide posso linkare questa pagina ad un altro forum (quello di gay.it) o si creano problemi di traffico?



18. Genofleffo ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 17:46

Un’altra tacca sul cinturone di Davide Maggio… :-)
Ribadisco: IN TUTTI I BRODI!!!



19. lauretta ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 18:17

a questo punto non vedo l’ora che arrivi lunedì alle 15 x sapere che novit ci sar ! Sò curiosa ora…



20. chris83tp ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 18:22

ROTOLANDO è STATO GABRIELE A FARE IL PROVINO, NESSUNO LO HA COSTRETTO ;)
AXER AMORE KISSSSSSSSSS



21. feebie ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 19:17

Certo che nel video di mattino 5 di fesserie ne dicono….
Non sono stati i 7 interventi a far si che Gabriele avesse il somatismo del viso maschile, ne’ tantomeno i muscoli, la barba i peli o la voce.
Il TESTOSTERONE ( cura ormonale) lo ha reso tale.Ma che Gente mandano in Televisione? Almeno si documentassero prima di sparare inesattezze…
ma dico io



22. pulse ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 19:25

@davide maggio
l’indiscrezione di lunedi riguarda per caso giorgio ronchini? perchè se è su di lui la conosco :)



23. Rotolando verso Sud ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 19:29

Infatti non ho detto che lui sia una vittima. Anzi.



24. Davide Maggio ha scritto:

31 ottobre 2009 alle 22:32



25. CO2 ha scritto:

1 novembre 2009 alle 02:35

ma come farà quest’uomo a scovare questi scoop?
Grande DM!



26. CLAUDIO ha scritto:

1 novembre 2009 alle 06:13

CIAO CARO GABRIELE IO MI CHIAMO CLAUDIO MA ORA SONO UNA CLAUDIA E PURE IO LOTTO CON LA MIA DIVERSITA.MA QUELLO CHE INPORTANTE E SENTIRSI BENE PER SE STESSI,,SONO SPOSATA DA 10ANNI MA LI MIA STORIA E TANTA SOFEREMZA E TRISTEZZA CHE MI PORTO DIETRO DOPO LA MORTE DEI MIE GENITORI.O 30,IL MIO COMPAGNO QUALCHE ANNO IN MENO,CREDERE NELLE COSE E LA COSA CHE TI DA CARICA PER ANDARE AVANTI.VOGLIO ENTRARE ELLA CASA PER DARE EMOZIONI E VIVRìERE EMOZIONI,MA PER ME RIMANE SOLO UN SOGNO.CIAO E INBOCCA ALUPO.



27. pulse ha scritto:

1 novembre 2009 alle 10:44

davide
ma allora per lunedi su chi hai un’indiscrezione? se vuoi te ne offro una io :)



28. Big Renny ha scritto:

1 novembre 2009 alle 12:11

Mancano solo i nani da circo a sto grande fratello



29. livi ha scritto:

1 novembre 2009 alle 19:31

non c’è più religione: una volta i panni sporchi si lavavano in casa ora………… lasciamo perdere!!!!!!!



30. Luca ha scritto:

2 novembre 2009 alle 01:58

Ho conosciuto Gabrile alcuni anni fà quando ancora era Elettra, è una persona fuori dal comune, con una grande forza di volonta, All’inizio ci siamo conosciuti in ambito lavorativo era ed è un gran commerciale, mi ricordo che partiva all’alba da Milano per essere alle 8 del mattino a Brescia all’azienda dove io lavoravo, arrivava sempre puntuale con la ford focus (scassata) che le mettevano a disposione, Passavamo la giornata nelle visite dai clienti, e tra un appuntamento e l’altro parlavamo, parlavamo molto della sua vita delle sue difficolta ad essere accettata per quello che era, come donna era di una rara bellezza androgina biondissima con occhi azzurrissimi, rideva sempre quando le dicevo che era uno spreco…..l’ho anche vista all’inizio del suo cambiamento, era estate ed è stata mia ospite per qualche giorno nel mio appartamento a Desenzano.
Vi raccontero un aneddoto che vi fara capire che persona è:
Eravamo diventati colleghi di lavoro, ma io non riuscivo ad ambientarmi nell’azzienda e dopo circa due mesi mi sono licenziato, l’azzienda in questione si trova a Segrate, io abito a Desenzano, bene la proprieta appena firmato il licenziamento, mi dice esci e vai a casa in treno!! Elettra litiga duramente con i soci dell’azzienda prende la maccina della società senza il loro permesso e mi riporta a casa, non vi sto adire cosa a dovuto subire per questo suo gesto.
Conoscendo il suo carattere e la sua inteligenza sarà la sorpresa televisiva dell’anno, sicuramente vincerà questa edizione del GF.

Ti faccio tanti auguri GABRIELE la vita ti sorridera e tutti FINALMENTE capiranno che persona di valore sei!!

LUCA RIZZI



31. alessia ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:00

senti ma cosa ti dice la testa??ma ti sei visto allo specchio?????cm fai a cambiare sesso se la natura ta fatto femmina????????????risp



32. fede94 ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:02

e poi dicono ke le giudicano ma e normale vedi una cosa cosi fuori dal normale cosa puoi pensare?!?!



33. anonimo ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:03

mio zio e trans ihihihiih



34. pupa ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:06

RIDICOLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO O RIDICOLAAAAAAAAAAAAAA CM DV PARLARE AL MASKILE O AL FEMMINILE???????????????????????????????????????



35. alessandra ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:08

tanto si vede ke sei una femminaaaaa ke kaxxo hai da nascondere e poi dicono ke le giudicano perchè siete voi che volete essere giudicate



36. Davide Maggio ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:12

@ alessia, fede, pupa e alessandra: lo sai che nonostante i nick differenti, ci sono tanti altri modi per capire che sei la stessa persona?



37. miriam ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:27

tu potresti essere una mamma mai un papà la natura ti ha fatto cosi e devi accettarti RINGRAZIA ALLA MAMMA E SOPRATUTTO A DIO CHE HA VOLUTO METTERTI SULLA FACCIA DELLA TERRA SE NN TI ACCETTI CERCATI UNO PISICOLOGO CE NE SN TNT IN GIRO….



38. Luca ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:40

Che banda di razzisti ignoranti, giudicate sempre una persona per il suo aspetto esteriore senza mai cercare di capirla o di conoscerla….fate schifo tanto quanto quel bacia pile che hanno beccato nella capitale che ora fà il pentito……….



39. christian ha scritto:

2 novembre 2009 alle 11:59

Beh, una mamma non può più esserlo, un papà si perchè anche se non può procreare all’anagrafe è ormai un uomo, può sposarsi e dunque ricorrere all’adozione o all’inseminazione artificiale per la sua copmpagna, e comunque dallo psicologo ci è andato ed è stato sotto per sei mesi…..
Come è possibile riscontrare adesso è Gabriele, consapevole di sè stesso e di cosa vuol dire realmente essere un uomo…



40. feebbie ha scritto:

2 novembre 2009 alle 12:32

a chi insulta dico semplicemente che chi disprezza compra, secondo: dallo psicologo ci vada chi ha problemi di discriminazione, non certo una persona che cambia sesso.

@Luca Rizzi.
Si, e’ tipico di Gabriele, un cuore enorme, disponibilita’ e tanta tanta voglia di aiutare gli altri.Proprio a chi sta sparacchiando insulti qua sopra mi piacerebbe augurare di aver bisogno di una persona come Gabriele, ma di non conoscerla ne’ di incontrarla.
Grazie Gabriele, per cio’ che hai fatto a tante persone che hai conosciuto.



41. Mah ha scritto:

2 novembre 2009 alle 15:35

Mah, pur di fare audience il Grande Fratello è disposto a tutto. Vergogna



42. luigi ha scritto:

2 novembre 2009 alle 20:43

che vergogna… ma come fai a cambiare sesso? la natura ti ha fatto cosi….solo perche non stai bene non puoi fare questo passaggio…si cerca in altri modi la felicità.. solo perche adesso cn la scienza è possibile(ridicolo) non vuol dire che lo puo fare….quello che ho detto non è razzista ma semplicemente una considerazione normale non soggiogata da questo mondo…grazie a Dio sono nato cosi, anche io ho i miei difetti, cose che nn piacevano di me, ma ho imparato ad accettarmi.. cosi dovevi fare caro gabriele.. e a tutti che lo fanno…



43. feebie ha scritto:

2 novembre 2009 alle 21:49

caro luigi, vergognati tu, ma che ne sai?
cosa diamine ne sai tu, vergognati, sei un barbaro medioevale che non sa NULLA ne’ di neurofisiologia ne’ di genetica.
VERGOGATI Luigi.
vergognati tu e tutti i benpensanti da 2 soldi come te



44. Matteo ha scritto:

3 novembre 2009 alle 00:32

A leggere certi commenti trinariciuti..si rimane allibiti. Secondo voi uno che nasce donna….ma si sente uomo lo fa perchè è pazzo? Uno che si fa interventi dolorosi e attraversa IL NERO DELL’ANIMA è solo schizzinoso e non ci sta a stare in quel corpo?

Io non sono di ampie vedute, ma ci metto poco a capire che i ragazzi come Gabriele hanno solo bisogno di aiuto per avere almeno un’identità.

Poi avrà i problemi di tutti noi, ma prima deve essere qualcuno per averli.

Noi consideriamo NORMALE nascere M o F , ma se poi per via di qualcosa che va “storto” non è così francamente non posso dire “oh sei nato così fattela passare”

Senza contare tutti i pettegolezzi che ti distruggono dentro.

Certa gente vuole solo vedere bruciare il mondo.



45. vincenzo ha scritto:

3 novembre 2009 alle 01:27

Se fosse veramente un uomo non si sarebbe messo a fare il fenomeno da baraccone al Grande Fratello.
E cmq si vede che è donna.Cioè anche la barba,si nota che non è naturale.

Può essere un ottima persona ma evitasse di dire che è un uomo perchè se si fosse davvero sentito uomo non avrebbe avuto il bisogno di dirlo.Invece il suo unico scopo sono i soldi.
E’ una persona che cerca notorietà disposta a fare il fenomeno di turno senza rendersi conto di quanto si rende ridicola.
Questo non è superare la discriminazione questo è crearla.Povera Italia.



46. Luca ha scritto:

3 novembre 2009 alle 01:59

Povero Vincenzo….sei veramente una triste persona chiuso nel tuo piccolo e insulso mondo, fatto di perbenesti pedofili e stupratori!!!
Sei uguale hai concittadini degli 8 stupratori che danno della puttana alla ragazzina violentata, hai il loro stesso cervello bacato!!
Gabriele è una persona eccezionale lo conosco personalmente, e quello che sta facendo non lo fa sicuramente per soldi o per notorietà!!



47. Davide Maggio ha scritto:

3 novembre 2009 alle 02:02

@ Luca: di pure con liberta’ cio’ che vuoi ma non permetterti di offendere, soprattutto con quei termini, altri commentatori.



48. Luca ha scritto:

3 novembre 2009 alle 02:09

Leggere certi commenti sparati su Gabriele che gli danno del “fenomeno da baraccone” non conoscendo la sofferenza, la fatica e le umiliazione che ha subito Gabriele per le sue scelte mi ha fatto andare il sangue al cervello…comunque se ritieni che abbia ecceduto cancella pure il post.



49. Davide Maggio ha scritto:

3 novembre 2009 alle 02:10

@ Luca: no, non importa. L’importante e’ che serva per il futuro.



50. CLAUDIO ha scritto:

3 novembre 2009 alle 06:04

da quello che ho potuto capire, le donne tendono ad essere omofobe con le lesbiche e i maschi invece sono omofobi verso i gay, questo perchè una donna etero riesce a mettersi nei panni di un ragazzo omosessuale perchè anche lei è attratta e si innamora degli uomini, invece non riesce a accettare l’omosessualità femminile proprio perchè piacendogli gli uomini non riescono a capire come una lesbica possa essere innamorata di una donna e questo viceversa vale anche per gli uomini



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.