24
febbraio

BRIT AWARDS 2016 SU RAI4. ECCO LE NOMINATION

Adele

Per poter vedere i primi segnali della nuova direzione affidata ad Angelo Teodoli bisognerà attendere ancora qualche mese. Nel frattempo Rai4, forte di uno share medio nelle 24 ore dell’1%, continua ad offrire al proprio pubblico serie tv ed eventi internazionali. Domani sera alle 21:10 l’appuntamento è con i BRIT Awards 2016, i prestigiosi premi musicali consegnati annualmente ai più importanti artisti pop della scena discografica inglese e internazionale. La cerimonia di consegna, prevista per questa sera nella gigantesca O2 Arena di Greenwich, e trasmessa dunque in differita da Rai4, sarà presentata dal duo comico Ant & Dec, ed offrirà come tradizione un lungo spettacolo dai ritmi serrati, con molte esibizioni dal vivo e scenografie ad effetto. Tra gli artisti presenti, grandi nomi al top delle classifiche mondiali come Rihanna, Adele, Justin Bieber, Jess Glynne, James Bay, The Weeknd, i Coldplay e le Little Mix.

BRIT Awards 2016 – Nomination

British male solo artist

Aphex Twin

Calvin Harris

James Bay

Jamie xx

Mark Ronson

British female solo artist

Adele

Amy Winehouse

Florence + the Machine

Jess Glynne

Laura Marling

British group

Blur

Coldplay

Foals

One Direction

Years & Years

British breakthrough act

Catfish and the Bottlemen

James Bay

Jess Glynne

Wolf Alice

Years & Years

British single

Adele – Hello

Calvin Harris & Disciples – How Deep Is Your Love

Ed Sheeran & Rudimental- Bloodstream

Ellie Goulding – Love Me Like You Do

James Bay – Hold Back The River

Jess Glynne – Hold My Hand

Little Mix – Black Magic

Olly Murs ft Demi Lovato – Up

Philip George – Wish You Were Mine

Years & Years – King

British album of the year

Adele – 25

Coldplay – A Head Full of Dreams

Florence + the Machine – How Big, How Blue, How Beautiful

James Bay – Chaos and the Calm

Jamie xx – In Colour

British producer of the year

Charlie Andrew

Mark Ronson

Mike Crossey

Tom Dalgety

British artist video of the year

Adele – Hello

Calvin Harris & Disciples – How Deep Is Your Love

Ed Sheeran – Photograph

Ellie Goulding – Love Me Like You Do

Jessie J – Flashlight

Little Mix – Black Magic

Naughty Boy ft Beyonce & Arrow Benjamin – Runnin’ (Lose It All)

One Direction – Drag Me Down

Sam Smith – Writing’s On The Wall

Years & Years – King

International male solo artist

Drake

Father John Misty

Justin Bieber

Kendrick Lamar

The Weeknd

International female solo artist

Ariana Grande

Bjork

Courtney Barnett

Lana Del Rey

Meghan Trainor

International group

Alabama Shakes

Eagles of Death Metal

Major Lazer

Tame Impala

U2

BRIT Awards 2016 – La Storia

I BRIT Awards hanno ormai lunga storia. Promosso dalla British Phonographic Institute, l’associazione di categoria dei produttori musicali britannici, il premio vide la luce nel 1977, in occasione del giubileo d’argento della regina Elisabetta. Sullo sfondo di una Londra in piena rivoluzione punk, furono premiati gli artisti più rilevanti dei precedenti venticinque anni, con in testa i Beatles e i Queen. Dal 1982 il Premio è stato realizzato a cadenza annuale. L’Albo d’oro dei vincitori racconta come pochi altri la storia della musica e del costume inglesi. Dalla stagione della new wave e del synthpop, rappresentata da gruppi come i Soft Cell, i Culture Club e i Depeche Mode, a quella delle boy e delle girl band, con i Take That, e le Spice Girls, sino alla rinascita alt-rock dei Blur, degli Oasis e dei Coldplay, per finire con fenomeni di successo come Adele e gli One Direction.

David Bowie – Five Years in 1^Tv su Rai4

Nel corso dei BRIT Awards 2016 uno dei momenti cruciali della cerimonia sarà rappresentato dal doveroso tributo a David Bowie, uno tra i più grandi protagonisti in assoluto dello scenario musicale internazionale, venuto a mancare lo scorso mese di gennaio. Un tributo a Bowie che proseguirà su Rai4 anche dopo la conclusione dello show, con il documentario del 2013 dal titolo David Bowie – Five Years, in onda in prima visione free. Five Years è il titolo del primo brano dell’album The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars del 1972. Il documentario, diretto da Francis Whately, approfondisce, attraverso interviste e immagini di repertorio, cinque momenti cruciali della carriera dell’artista, testimoniati da altrettanti cambiamenti nel suo stile musicale e nella sua immagine.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Angelo-Teodoli
Nomine Rai: Teodoli nuovo direttore di Rai1, Fabiano retrocesso a Rai2 al posto di Dallatana


I TheShow con il nostro Marco Leardi
DavideMaggio.it nella Social House dei TheShow. «Qui è molto più faticoso che a Pechino Express» – Video


TheShow - Social House
Social House: i TheShow si improvvisano restauratori sul web e su Rai 4


amy winehouse
Amy: la Winehouse rivive nel documentario di Rai4

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.