22
febbraio

LA CUOCA BENDATA: BENEDETTA PARODI RIAPRE LA SUA CUCINA SU REAL TIME

Benedetta Parodi

Siete nostalgici della cucina della Parodi? Di quando vi accoglieva con “Benvenuti nella mia cucina”? Guardate le (continue) repliche de “I menù di Benedetta” su La7D pur di vederla all’opera? Non disperate, dopo l’avventura con “Bake Off” e “Junior Bake Off”, Benedetta è pronta a tornare sul canale 31 del dtt con un nuovo programma prodotto da Magnolia (ben 60 puntate da 30 minuti) che la vedrà, per la prima volta, nelle vesti di giudice: “La Cuoca Bendata”.

Un nuovo studio attrezzatissimo farà da arena al cooking show dove aspiranti cuochi si sfideranno per soddisfare al meglio le papille gustative di Benedetta. In onda da oggi, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle 19:10 su Real Time la conduttrice dovrà valutare bendata il miglior concorrente nella preparazione di sue ricette, quindi nessun visetto tenero o occhioni dolci potranno accaparrarsi i favori del giudice.

La Cuoca Bendata: il meccanismo

Le manche si divideranno così:

- Nella prima Benedetta preparerà una ricetta che i tre concorrenti dovranno riprodurre. Al termine i concorrenti saranno bendati e dovranno assaggiare e commentare le loro creazioni senza sapere qual è la propria e conferire ad ogni piatto un voto compreso tra 0 e 10, con il rischio di giudicare negativamente il proprio. Il concorrente che riceve il punteggio più basso deve abbandonare la competizione.

- Nella seconda giocheranno soltanto i due migliori, reduci dalla prima prova, e dovranno preparare una ricetta contemporaneamente a Benedetta, che poi, bendata, decreterà il vincitore della puntata.

Premio per il cuoco più bravo sarà un robot da cucina.

L’ilarità, la simpatia e la parlantina in cucina della conduttrice faranno da fil-rouge del programma. Sarà, però, una sfida anche per lei, che torna nel suo ruolo di tutor in cucina (da “Cotto e mangiato” a “Molto bene”) ed è pronta a calarsi anche nei panni di arbitro, in un format dove dovrà affidarsi soltanto al suo gusto e olfatto per decretare, tra “cuochi” appartenenti ad una stessa categoria (vedremo parrucchiere, teenagers, salutisti, ecc…), chi sarà il migliore.

La produzione ha pensato di far sfidare anche concorrenti VIP (o quasi!): vedremo quindi nella prima settimana, alternarsi a concorrenti sconosciuti, le Ex Veline (Costanza Caracciolo, Marina Graziani, Lucia Galeone), i finalisti di Bake Off e gli speaker di Radio Italia (Paoletta, Gabriella Capizzi, Mirko Mengozzi).

Sicuramente Benedetta Parodi in cucina su Real Time i suoi bei risultati li ha portati a casa, ma se riuscirà a farlo anche con gli occhi chiusi lo scopriremo soltanto vivendo, o meglio guardando, questa sua nuova avventura.

[Alfredo Cofini]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Sorelle Parodi - Domenica In
Domenica In torna il 3 dicembre e cambia ricetta. Benedetta Parodi va in esterna


Cristina Parodi - Domenica In
Domenica In: le Parodi si separano ma il risultato non cambia


Domenica In - Cristina e Benedetta Parodi
Domenica In: le Parodi convincono, Panatta e Lippi meno. La cronaca nera grande intrusa di un pomeriggio all’insegna della leggerezza


Domenica In
Domenica In al via su Rai 1. Con le Parodi anche Lippi, Panatta, Fiaschi, Lillo e Greg. Tra gli ospiti Fracci e De Sica

2 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

22 febbraio 2016 alle 18:59

Ho tanta nostalgia dei Menù che riguardo sempre pure di notte…….comunque contenta che ritorni.



2. Drew ha scritto:

23 febbraio 2016 alle 08:34

Preferisco i programmi di ricette canonici, qui l’attenzione al piatto rischia un po’ di perdersi per via delle chiacchiere, però è un programma gradevole e che scorre via molto veloce



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.