12
gennaio

CAPODANNO RAI ANTICIPATO. AZZALINI: “SI E’ SEMPRE FATTO COSI’”. LEONE: “DECISIONE MAI CONDIVISA”.

antonio azzalini

Antonio Azzalini

Antonio Azzalini, dirigente Rai responsabile della serata di Capodanno “L’anno che verrà”, interviene sulla questione del countdown anticipato di circa un minuto a ridosso della mezzanotte del 31 dicembre e parla di una scelta deliberata, sicuro che i responsabili Rai condividessero la mia decisione di anticipare“.

Azzalini sarebbe intervenuto sulla questione con una lettera affidata a un deputato del Partito Democratico, trapelata sulle pagine de La Repubblica, nella quale avrebbe raccontato di aver fatto una scelta precisa. Avrebbe agito quindi con cognizione di causa: “avevo i miei motivi per credere che i due massimi responsabili della Prima Rete (Giancarlo Leone e il vice Andrea Fabiano, ndDM) condividessero la mia decisione di anticipare.

Del resto, continua Azzalini, “per una consolidata prassi aziendale […] a Capodanno si è sempre fatto così”, e in tal senso cita il Capodanno Rai del 2008 con il countdown anticipato di 65 secondi (all’epoca, a capo del coordinamento palinsesti c’era Giancarlo Leone). Secondo il quotidiano, ci sarebbero peraltro diversi precedenti: nel 2000, lo show guidato da Milly Carlucci aveva salutato la mezzanotte 69 secondi prima; nel 2012 Carlo Conti aveva brindato con 21 secondi di anticipo; in casa Mediaset, nel 2011, addirittura 105 secondi di anticipo per la serata in compagnia di Barbara D’Urso (in onda in differita).

La replica di Giancarlo Leone

Ma rispondendo ai giornalisti durante la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo, il direttore di Rai1 Giancarlo Leone è intervenuto in merito:

Se risultassero vere le anticipazioni pubblicate, la Rai essendo azienda seria e responsabile non può che scusarsi, ma mai una decisione così irrispettosa verso il pubblico come quella di intervenire sul countdown è stata condivisa. Nei precedenti Capodanni non si sono mai verificati gli anticipi dell’orario, non esisteva una prassi, quindi dichiarare di credere che un atto possa essere condiviso da altri è una formula fuorviante. La Rai non ha coperto né supportato simili iniziative.

Azzalini, capostruttura Rai dal 1999, aveva rivelato in sintesi che per ottenere “picchi d’ascolto”, a Viale Mazzini si è deciso da tempo di giocare d’anticipo mettendosi in questo modo al riparo da eventuali balzi in avanti delle altre emittenti. Una bella beffa a danno dei telespettatori per una ormai malata logica degli ascolti. Che poi siamo sicuri che anticipare il conto alla rovescia sia una grande trovata per aumentare l’audience?

Azzalini parla anche della bestemmia

E a proposito della bestemmia apparsa tra gli sms in sottopancia durante lo show (che era peraltro costata la sospensione dall’incarico dell’addetto):

“I messaggi dei telespettatori sono stati valutati da due dipendenti di RaiCom chiusi in un contanier”. RaiCom che, secondo Azzalini, avrebbe tuttavia la responsabilità di quanto accaduto perché “appaltatore” della casa madre Rai. Lui avrebbe comunque richiesto un collaboratore per dare una mano, ma questo aiuto “è stato rifiutato”.

Nella serata del 31 dicembre, condotta da Amadeus e Rocco Papaleo in diretta da Matera, il nuovo anno era stato salutato quaranta secondi di anticipo. In tanti avevano gridato alla gaffe di inizio anno, ma l’errore sembrava effettivamente troppo clamoroso. Lo aveva fatto notare persino Gigi D’Alessio, che nel frattempo stava brindando in piazza a Bari per il Capodanno di Canale 5: “Gli altri lo hanno anticipato, ma noi c’abbiamo il vero Capodanno”, aveva detto pochi secondi prima della mezzanotte. Come se non bastasse, nel sottopancia in grafica era apparsa anche una bestemmia contenuta in uno degli sms inviati dal pubblico a casa. Il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, aveva quindi avviato una indagine interna.



Articoli che potrebbero interessarti


Antonio Azzalini
COUNTDOWN DI CAPODANNO ANTICIPATO: LA RAI LICENZIA ANTONIO AZZALINI


l'ANNO CHE VERRà
CAPO-DANNO RAI1: INIZIA LO SCARICABARILE. DI CHI E’ LA COLPA? PARLA L’ADDETTO AGLI SMS


Bestemmia anno che verrà
L’ANNO CHE VERRA’, CHE FIGURACCE: BESTEMMIA IN DIRETTA (SOSPESO IL RESPONSABILE) E COUNTDOWN IN ANTICIPO


Amadeus
L’anno che verrà: Amadeus in diretta da Maratea

3 Commenti dei lettori »

1. IL MIO REALITY ha scritto:

12 gennaio 2016 alle 14:50

polemica da pulcinella nel paese delle banane



2. Francesco ha scritto:

12 gennaio 2016 alle 15:25

Personalmente credo che la vera truffa negli anni sia stato proporre capodanni registrati e fatti credere in diretta. Quello è prendere in giro il pubblico, non di certo 30 secondi prima.



3. ciak ha scritto:

13 gennaio 2016 alle 13:59

un caso di stato su un fatto “normale”… i problemi della TV italiana (RAI COMPRESA) SONO ALTRI…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.