4
novembre

iZOMBIE: PREMIUM ACTION FA IRONIA SUI MORTI VIVENTI

iZombie

Dopo il boom delle serie dedicate ai vampiri, sembra essere arrivato il momento degli zombie. Questa sera in prima tv su Premium Action prenderà, infatti, il via iZombie, serie televisiva statunitense del 2015 che trae spunto dall’omonima serie di fumetti di Chris Roberson e Michael Allred. iZombie porta la firma di Rob Thomas e Diane Ruggiero-Wrigh, già artefici del successo di Veronica Mars, ed ha conquistato da subito pubblico e critica americani, che hanno apprezzato l’idea di  voler rileggere con ironia e black comedy il genere dei “morti viventi”.

iZombie – Foto

La serie vede per protagonista la neozelandese Rose McIver, già vista in Masters of sex e Once Upon a Time, nei panni di Olivia “Liv” Moore, una brillante studentessa di medicina che vive a Seattle. La vita di Liv scorre tranquillamente fino ad una sera nella quale verrà trasformata in zombie. Il passaggio allo stato di non morto non sarà facile da accettare ma grazie al suo spirito di iniziativa Liv cercherà di mimetizzarsi al meglio nel mondo degli umani cercando di vivere una vita normale

Come primo passo lascia il suo fidanzato Major (Robert Buckley) al fine di proteggerlo dagli effetti collaterali della sua nuova condizione e in seguito si fa assumere in un obitorio, alle dipendenze del dottor Ravi Chakrabarti (Rahul Kohli), dove riuscirà a cibarsi dei cervelli dei cadaveri la cui identità non è stata riconosciuta. Infine il look della ragazza che divenuta uno zombie non si può certo definire solare con la giovane dottoressa che si nasconderà dietro la scusante di seguire uno stile gotico.

Ma lo stato di zombie le dona anche un potere speciale da sfruttare al fin di bene. Liv ogni volta che si nutre di un cervello di un cadavere ne acquisisce anche le memorie e le abilità. Incoraggiata dal dottor Ravi, il quale verrà a conoscenza del suo segreto, deciderà di aiutare la polizia e fingendosi una medium collaborerà con il detective Clive Babineaux (Malcolm Goodwin) nella risoluzione dei casi insoluti riguardanti i cadaveri che transitano nel suo obitorio.

La serie, che vede nel cast anche David Anders, Bradley James, Aly Michalka, e Molly Hagan, si discosta in parte dal fumetto padre, dove la protagonista si chiama Gwen Dylan e la storia si svolgeva a Eugene in Oregon anziché a Seattle come nel serial. Il tema musicale, Stop, I’m Already Dead, è eseguito dai Deadboy & the Elephantmen. La sigla iniziale è invece disegnata da Michael Allred autore del fumetto-padre.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Il Paradiso delle Signore 2 - 39
Il paradiso delle signore 2: riapre il grande magazzino di Rai1. Nella seconda stagione la nascita di Carosello


I Fantasmi di Portopalo 16
I Fantasmi di Portopalo: Beppe Fiorello torna su Rai1 con una nuova miniserie d’impegno civile


Gomorra 2 - 16
GOMORRA 2 – LA SERIE: LA LOTTA PER IL POTERE CRIMINALE E’ DI NUOVO APERTA


Non dirlo al mio capo 8
NON DIRLO AL MIO CAPO: VANESSA INCONTRADA E LINO GUANCIALE INSIEME NELLA NUOVA FICTION DEL GIOVEDÌ DI RAI1

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.