12
ottobre

MEDIASET PREMIUM: LA CHAMPIONS LEAGUE HA PORTATO 112.000 NUOVI ABBONATI

Mediaset Premium

Il notevole sforzo economico (oltre 600 milioni di euro) fatto da Mediaset per assicurarsi in esclusiva la Uefa Champions League fino al 2018 verrà ripagato? Se ne è parlato tanto e se ne parlerà ancora, a maggior ragione adesso che arrivano i primi dati ufficiali sui reali effetti che la prestigiosa competizione europea di calcio ha avuto e sta avendo sulla campagna abbonamenti di Premium. Nel “periodo clou” della sottoscrizione di nuovi abbonati, vale a dire dal 1° luglio al 30 settembre, la piattaforma pay del Biscione ha guadagnato 112.000 nuovi abbonati.

Mediaset Premium: al 30 settembre 2015 gli abbonati sono 1.815.000

Al 30 giugno gli abbonati a Mediaset Premium risultavano 1.703.000; il trimestre luglio-agosto-settembre, come detto, ha registrato un incremento di 112.000 unità, portando il totale abbonamenti a 1.815.000. All’apparenza il dato non sembra confortante (se si pensa ai costi sostenuti e al fatto che il prodotto viene offerto ai clienti a 26 euro mensili), ma il gruppo di Cologno mostra soddisfazione, alla luce dell’obiettivo fissato di 200.000 nuovi abbonati da sottoscrivere entro la fine dell’anno:

“Sono 112mila abbonati netti in più. E di fatto, considerando le ferie estive, stiamo parlando di un incremento costruito in poco meno di 40 giorni – ha dichiarato al Sole 24 Ore il presidente di Mediaset Premium e Cfo del gruppo Marco GiordaniQuindi sul lato dei ricavi va considerata la crescita degli abbonamenti, la crescita dell’Arpu (i ricavi medi per abbonato, ndr), sulla quale stiamo lavorando e che certamente avverrà, e anche la crescita della raccolta pubblicitaria che, ricordo, per noi fa leva anche sulle reti generaliste e quindi su valori e bacini di ascolto di gran lunga superiori. Tutto questo ci consentirà ampiamente di ripagare il costo della Champions che, peraltro, ricordo è spalmato su tre anni. E infatti il nostro piano prevede il pareggio già al secondo anno e utili dal terzo.

In casa Mediaset, dunque, si guarda con fiducia al futuro, che già il prossimo anno prevede lo sbarco sul satellite:

“Oggi il cliente può scegliere se guardare Premium in digitale terrestre o streaming online – spiega Giordani – A breve arriverà anche il satellite, con un’offerta più corposa e con una spinta maggiore verso l’Hd. A quel punto il cliente avrà la massima libertà di scelta e il prezzo dell’abbonamento sarà proporzionale al valore delle varie offerte.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mediaset Premium
Mediaset Premium, palinsesto 2017/2018: rivoluzione per «Serie A Live». Ecco i nuovi conduttori


Franco Ricci - Mediaset Premium
FRANCO RICCI (AD DI PREMIUM) A DM: LA CHAMPIONS SAREBBE UN INVESTIMENTO DA RIFARE. SIAMO UN POCHINO SOTTOVOLUTATI PER IL CINEMA E LE SERIE


Champions League
CHAMPIONS LEAGUE SU MEDIASET: NEANCHE LA ROMA IN CHIARO ALLA PRIMA. L’ESCLUSIVA DIVENTA UN PARADOSSO


Juventus
CHAMPIONS LEAGUE IN TV: LA JUVENTUS MAI IN CHIARO. L’IRA DI SKY, IL RISCHIO DI MEDIASET… E LA GIOIA DELLA RAI

9 Commenti dei lettori »

1. Alex ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 16:02

Dati mediocri. Con un investimento simile, non recupereranno granchè



2. Alessandro ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 16:39

Il solito comunicato esaltante che nasconde le loro preoccupazioni. Saranno anche aumentati gli abbonati ma sicuramente c’è stato una calo verticale dei pacchetti prepagati acquistati vista l’assurda assenza della Champions. Inoltre i dati di ascolto delle prime due giornate di coppa sono stati un mezzo flop vista l’assenza delle partite su Sky (anche se loro hanno annunciato ascolti record…).
Appena hanno annunciato i dati degli abbonamenti il titolo Mediaset è sceso del 4% in borsa, soltanto i dirigenti Mediaset hanno tutto questo ottimismo, contenti loro!



3. ISABELLA ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 16:45

Al di là dei comunicati stampa entusiasti di Mediaset penso si aspettassero di più inoltre gli abbonamenti calcio scadono a settembre e quindi cessazioni , rinnovi e acquisti sono per lo più concentrati in quel periodo



4. XxdanyxX ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 19:55

112.000 abbonati per un investimento di 600 milioni di euro + il costo delle nuove dirette ?
bassini come numeri… non parliamo poi dell’ascolto più che dimezzato rispetto ai numeri su sky (si parla della percentuale di abbonati guardanti, non un dato detto alla cavolo così da me, ma totalmente verificabile)
poi ovviamente, per Mediaset sono tutti “Successi” hahahahah



5. ilSole ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 22:16

Per Mediaset va sempre tutto bene… basta leggere i loro comunicati sugli ascolti per capire che questi dati non sono per nulla in linea con le attese. Mediaset fa flop pure con Premium. Complimenti ai dirigenti



6. Griser ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 23:17

Il dato è dovuto dal fatto che molte ricaricabili sono state costrette ad effettuare il cambio per la champions. Ora bisogna vedere a fine anno quanti ancora trasformeranno ma mi sa non in tanti. Nella zona dove vivo ho chiesto info ai venditori e a detta loro in molti snobbano premium e preferiscono rimanere in sky



7. Luca11 ha scritto:

12 ottobre 2015 alle 23:43

Mah, i mesi clou erano proprio questi.. Chi si fa un abbonamento a mediaset in corsa? Oltre alla champions non offrono più nulla Bisogna vedere se la Roma resta in Champions ancora.. Io credo che a quest’ora avrebbero dovuto avere almeno un 30.000 unità in più.. Da quel che ho capito per pareggiare la spesa dovrebbero fare 500.000 abbonamenti in 3 anni, cosa che sinceramente vedo moooolto dura…
Comunque non capisco perchè nonostante i 112.000 abbonati in più gli ascolti rimangano più bassi di due anni fa, quando non aveva nemmeno l’esclusiva! Non è strano?



8. Jacaranda liebe ha scritto:

13 ottobre 2015 alle 20:04

Direi che fino a qua è stato un fallimentare investimento, e di quelli belli corposi anche. L’offerta poi di premium è pessima, non capisco quei pochi che ce l’hanno come possano buttare i soldi così..Sky con pochi euro in più ti offre un vero servizio pay! (per me migliorabile, dovrebbero produrre molto di più ad esempio). Di sicuro la maggior parte dei nuovi abbonati mano a mano che le squadre italiane dovessero uscire, scapperanno, per poi magari tornare l’anno prossimo.. Comunque non mi stupisco, come può un gruppo televisivo che seppur enorme nel occupare frequenze, è invece un microbo nella produzione! In 30 anni cosa ha prodotto? Poche cose, spesso copiate in giro, quelle di successo riprodotte alla morte degli occhi, pochissime fiction decenti, insomma in oltre 30 anni non sono stati in grado di lasciare nulla ne di costruire nulla, ecco perché premium è una ciofeca.



9. Luialba ha scritto:

15 febbraio 2016 alle 13:19

Non c’è paragone con Sky
Solo al pensiero di dovermi subire le telecronache di Piccinini mi mette i brividi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.