5
settembre

BAKE OFF ITALIA 2015, PRIMA PUNTATA: ESORDIO DELUDENTE. SUBITO FUORI LA “SIGNORA BISCOTTINI”

Bake Off Italia 2015 - Prima puntata

Da lei ci aspettavamo grandi cose e invece la “signora biscottini”, nome con cui è registrata sui social la concorrente Mariny, è stata subito eliminata. Al termine della prima puntata di Bake Off Italia 3, andata in onda ieri, 4 settembre 2015, in simulcast sui canali free di Discovery Italia, la signora dai mille interessi e con la passione per il cioccolato fondente ha dovuto abbandonare la gara, complice un rotolonen alla Knam decisamente mal riuscito.

Bake Off Italia 2015: nella prima puntata eliminata Mariny, la migliore è Ida

A dire il vero, mai come quest’anno l’esordio dei sedici aspiranti pasticceri è stato deludente. I giudici Ernst Knam e Clelia D’Onofrio hanno confidato a Benedetta Parodi di non aver visto particolare creatività e non possiamo che essere d’accordo: fatta eccezione per la mamma di Seregno Ida, che ha brillantemente superato entrambe le prove, guadagnandosi il grembiule blu del migliore, i concorrenti si sono distinti soprattutto per le storie difficili che hanno alle spalle e le lacrime versate durante la preparazione.

Bake Off Italia 2015: per i concorrenti troppe lacrime!

In questo senso si sono fatti notare Luciano, riservato vedovo che ha trovato nei dolci un modo per distrarsi dalla morte della moglie, ma soprattutto l’insostenibile Ilaria, che ha frignato per tutta la puntata e il cui lamento nel montaggio finale è stato legato allo starnazzare delle papere nel giardino di Villa Annoni.

E di certo i giudici non hanno aiutato ad allentare la tensione, entrambi più severi che mai. In particolare Knam che, se da una parte è stato comprensivo con le giovani fanciulle in difficoltà, dall’altra si è scontrato con il diciassettenne Matteo, studente appassionato di tatuaggi che ha mal digerito l’aver ricordato con il suo aspetto alla D’Onofrio gli One Direction.

Bake Off Italia 2015: le novità non si vedono

Purtroppo, in questa prima puntata le tanto attese novità non si sono viste. ll cambio location si è notato davvero poco, visto che ci troviamo ancora una volta in una tensostruttura isolata dal contesto, e quanto alle prove ce ne sono state solo due, le solite: quella creativa dedicata alla preparazione della merenda e quella tecnica sul rotolone panna e fragole.

Uno spettatore distratto avrebbe potuto facilmente pensare di stare ancora guardando la seconda edizione. Qualcosa cambierà andando avanti? A questo punto viene da dubitarne.



Articoli che potrebbero interessarti


Tale e Quale Show: Annalisa Minetti imita Celine Dion
Tale e Quale di nome e di fatto


I Fatti Vostri
I Fatti Vostri: Magalli unico padrone di casa di un format sempre uguale a se stesso


Mara Maionchi
X Factor 2017: è subito Mara Maionchi show. Ecco i concorrenti ammessi


Pechino Express 2017 - Gli Egger
Pechino Express 2017, prima puntata: i capricci della «marchesa» Egger scalzano Antonella Elia

5 Commenti dei lettori »

1. giannileo ha scritto:

5 settembre 2015 alle 13:04

la tensostruttura immagino sia obbligatoria x via del format, e poi una precisazione: non erano oche, ma pavoni quelli che si sentono mentre Ilaria frigna :)



2. Angy ha scritto:

5 settembre 2015 alle 14:58

Sono perfettamente d’accordo, i concorrenti sembra che siano stati scelti molto più in base al criterio di una storia difficile alle spalle che in base all’effettiva bravura.
E poi gli “inserimenti a scopo commerciale” sono troppo palesi e a mio parere inguardabili.



3. ellis ha scritto:

5 settembre 2015 alle 18:06

concordo…non se ne puo’ piu’ di lacrime e sangue! che palle pure in un programma di dolci bisogna sentire le dursointerviste?
ok la vita fuori e’ questa, ma che cavolo un’ora di relax per vedere SOLO la preparazione di un dolce e’ possibile?
e comunque a parte pochissimi, Ida sicuramente, gli altri delle schiappe improponibili!!!
a fare i casini che ho visto ieri siam capaci tutti, io sicuramente:)



4. luc10 ha scritto:

5 settembre 2015 alle 22:51

Pienamente d accordo!
Tra i concorrenti solo ida si è davvero distinta, speriamo sia dovuto alla tensione della prima puntata.
Mi dispiace per l’eliminazione di Mariny già alla prima puntata ma i giudici credo nn abbiano avuto scelta.



5. xxxxx ha scritto:

6 settembre 2015 alle 01:11

A me tutto sommato non è dispiaciuto, ma devo ammettere che questo programma ha un problema piuttosto evidente: il numero esagerato di concorrenti, troppi per un programma di un’ora. Ciò, infatti, impedisce di dare spazio a tutti, e spesso passano in secondo piano alcune dinamiche di gruppo che potrebbero invece essere interessanti (nell’edizione precedente, ad esempio, l’amicizia tra Federico e l’altro concorrente romano si è scoperta praticamente al momento della sua eliminazione). La trasmissione infatti, più che noiosa, mi è sembrata, piuttosto, confusionaria (dei 16 concorrenti ricordo solo la signora che è stata eliminata, Ida, il vedovo, i due ragazzi, una ragazza siciliana e un farmacista, che sembrava simpatico), e se, come dite voi, in questa puntata “dominava la tristezza” la colpa è solo dei concorrenti che si sono fatti notare di più, ovvero il vedovo e l’insopportabile Ilaria (va bene essere tristi per la separazione dei genitori, ma in certi momenti, estranei a questa vicenda, mi è sembrata esagerata). In queste condizioni (considerando che bisognava mandare in onda sia la presentazione dei concorrenti che le loro performance) in effetti sarebbe stato un po’ azzardato introdurre delle novità.
La situazione, però, può migliorare: con il diminuire dei concorrenti ci sarà sicuramente più tempo per conoscerli meglio tutti e introdurre delle novità. Mi sono piaciuti molto, invece, la conduttrice, la location e in particolar modo gli azzeccatissimi giudici (competenti, severi e a volte anche “cattivi”, ma anche capaci di fornire spunti comici grazie ai loro commenti incisivi).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.