22
luglio

PARALLELO ITALIA: LA PROTESTA IN PIAZZA DEGENERA. BOTTIGLIE SU MALIKA AYANE (VIDEO)

Parallelo Italia - Gianni Riotta, Malika Ayane

Volano fischi e bottiglie in diretta tv. Clima rovente, ieri sera, durante la messa in onda della puntata Parallelo Italia, il programma di Rai3 condotto da Gianni Riotta. Il talk show, trasmesso per l’occasione da Piazza Municipio a Napoli, è stato caratterizzato dalla rumorosa protesta di alcuni manifestanti e lavoratori precari, che hanno fatto sentire la loro voce in modo poco pacifico.

Parallelo Italia: protesta di piazza in diretta

Che la serata non sarebbe stata tranquilla lo si era capito sin dall’inizio, quando una persona ha tentato di salire sul palco. L’irruzione è stata impedita dagli uomini della sicurezza. La protesta di piazza è proseguita, animandosi sempre più, per l’intera puntata, mentre un impacciato Gianni Riotta tentava invano di gestire la situazione. Il giornalista, distintosi per una conduzione alquanto sgangherata, non è riuscito a coniugare il dibattito tra gli ospiti con l’esasperazione dei manifestanti, sempre più inferociti e poco disposti al dialogo. E così la piazza è diventata ingestibile.

A poco o nulla è servito l’intervento delle forze dell’ordine: stando a quanto riferito dallo stesso Riotta, sarebbero addirittura volate delle bottiglie. Il clima, del resto, era talmente teso che i contestatori hanno disturbato persino l’esibizione di Malika Ayane, chiamata a chiudere la puntata. La cantante, impossibilitata a proseguire, ha abbandonato il palco. Come documentato da un video amatoriale che riportiamo di seguito, una bottiglia sarebbe stata scagliata proprio durante la performance della incolpevole artista.

Parallelo Italia: Malika Ayane interrompe l’esibizione

Malika Ayane ha reagito così all’accaduto:

Mi trovo in mezzo a una cosa in cui in fondo non c’entro niente. Questo capita un sacco di volte. Quello che ho imparato oggi sull’Italia è: cerchiamo di guardare sempre intorno chi non c’entra niente e finisce nel mezzo“.

Gianni Riotta, chiaramente imbarazzato, si è scusato con la cantautrice e al termine della puntata ha commentato le proteste avvenute a pochi metri da lui:

Abbiamo visto un pezzo d’Italia che non ci piace, l’Italia dell’intolleranza, di quelli che non sanno dialogare ma preferiscono tirare bottiglie (…) Abbiamo continuato a fare il nostro dibattito ma io mi scuso con voi ascoltatori, con gli amici di Napoli, con i nostri ospiti e soprattutto con Malika Ayane che certamente ha avuto un brutto quarto d’ora. E’ troppo tardi nella mia vita perché degli intolleranti mi facciano star zitto. Lo dico a quelli che scrivono, che tirano bottiglie, a quelli che scrivono di tirare bottiglie: troppo tardi per farmi star zitto“.

La puntata è terminata in un clima surreale, con Malika Ayane che rinunciava all’esibizione. E con manifestanti e poliziotti sullo sfondo.



Articoli che potrebbero interessarti


TVOI4_iWOLF
THE VOICE 2016: IL SECONDO LIVE SHOW IN DIRETTA. GIORGIA ALO’, DAVIDE CARBONE, BEATRICE FERRANTINO E ROBERTA NASTI ELIMINATI


TimMusicOnstageAwards
TIM MUSIC ONSTAGE AWARDS: LA MUSICA BATTE SUL 2 CON NICOLA SAVINO E MALIKA AYANE


Malika Ayane - Fronte del Palco
DM LIVE24: 23 APRILE 2015. “THE MANOR, UNA FAMIGLIA A LUCI ROSSE” SU CIELO – MALIKA AYANE A FRONTE DEL PALCO


Malika Ayane - Sanremo 2015
MALIKA AYANE A DM: “NON HO IL PUBBLICO DA TIFOSERIA DI EMMA. IN TV FAREI UNA SORTA DI AMICI VECCHIA MANIERA CON PIU’ CONTENUTI” (VIDEO)

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.