30
giugno

IN ONDA: GIANLUIGI PARAGONE E’ IN GABBIA, FRANCESCA BARRA ASSENTE. E IL TALK SHOW NON DECOLLA

Gianluigi Paragone, In Onda

Qualcuno avrà rimpianto Otto e Mezzo e le domandine sornione di Lilli Gruber. Reazione comprensibile dopo aver assistito allo sgangherato esordio della nuova edizione di In onda, avvenuto ieri nell’access prime time di La7. Il programma d’approfondimento estivo, guidato quest’anno da Gianluigi ParagoneFrancesca Barra, ha riacceso i motori con un grande rombo e con ospiti che annunciavano faville, ma si è ingolfato dopo i primi metri di diretta, svelando delle carenze nella scaletta e nella conduzione.

D’accordo: era pur sempre la prima puntata, tuttavia non possiamo soprassedere sulla mancata sinergia tra i due conduttori, che sin da subito ha influenzato il programma. Gianluigi Paragone, abituato alle vivaci scorribande de La Gabbia, ha immediatamente afferrato le redini del talk show e ha marcato il territorio con le sue tesi su Grecia e immigrazione, mettendo in secondo piano la collega. Il giornalista è apparso insofferente al format e alla conduzione in tandem (cui dovrà comunque abituarsi); ad un tratto si è pure alzato in piedi, come a volersi liberare dal vincolo della scrivania al centro dello studio. Privato di un’arena vociante, però, Gianluigi era fuori dal suo habitat.

Praticamente assente, invece, Francesca Barra, la quale ha assistito silenziosa al confronto, sovrastata dal compagno d’avventura e ancora piuttosto impettita. Per l’intera puntata, i conduttori si sono quasi ignorati e hanno interagito solo sul finale, punzecchiandosi su una questioncina marginale proprio mentre scorrevano i titoli di coda. Fuori tempo massimo, insomma. Altro punto debole della trasmissione è stata la scarsa evoluzione del dibattito, dovuta alle troppe voci sovrapposte e ad una scaletta con troppa carne al fuoco, più adatta ai tempi lunghi di una prima serata che ad un access prime time.

Mettere assieme un paio di ospiti attaccabrighe, un brillante opinionista e un collegamento con Ventimiglia non è servito a far decollare il programma. In un momento in cui il pubblico chiede di essere coinvolto sulle scottanti questioni di attualità (citofonare Del Debbio), nella prima puntata di In onda è andato in scena un confronto tra personalità che si parlavano addosso, un dibattito caotico e per certi versi prevedibile.

Urge innanzitutto un riequilibrio nella conduzione: Paragone e Barra, che già hanno lavorato assieme, devono adattarsi al format e trovare un giusto bilanciamento, anche in vista delle due prime serate (il martedì e il giovedì) che il programma dovrà affrontare. Diversamente, corrono il rischio di confezionare un talk show senza carattere, impegnativo da seguire per un’intera settimana.



Articoli che potrebbero interessarti


Francesca Barra
IN ONDA: FRANCESCA BARRA E GIANLUIGI PARAGONE SONO I CONDUTTORI


In Onda, Crocetta vs Barra
IN ONDA: ROSARIO CROCETTA VS FRANCESCA BARRA. LITE IN DIRETTA (VIDEO)


Mauro Corona
In Onda, Mauro Corona spietato con Telese e Parenzo: «Non capite un caz*o! Non venite a fare i buonisti di merd@. Vi sculaccio!»


In Onda, Silvio Berlusconi con Luca Telese e David Parenzo
In Onda, Berlusconi scommette: «Offro una pizza a Telese e un pranzo a Parenzo se FI non supera il 30%» – Video

2 Commenti dei lettori »

1. vicky ha scritto:

30 giugno 2015 alle 20:32

Imbarazzante!!!!! ma chi le ha affidato il programma? Un genio!!!



2. daniela ha scritto:

30 giugno 2015 alle 21:03

Francesca barra è veramente insopportabile piena di boria, sembra la padrona non solo del programma ma di tutta la7. Non si regge.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.